Only 2% of Poles exercise regularly, the joint lowest figure in EU, finds study

Solo il 2% dei polacchi ha dichiarato di esercitarsi o praticare sport regolarmente - la cifra comune più bassa nell'Unione europea - e quasi i due terzi non lo fanno mai. Appaiono nuovi dati dalla Commissione Europea. Le cifre indicano anche che l'attività fisica dei polacchi è diminuita negli ultimi anni.

La cifra della Polonia del 2% che si esercitava regolarmente era di 3 punti percentuali in meno rispetto al 2017. Solo la Romania (2%) eguagliava e la cifra più bassa successiva era in Italia (3%). All'altra estremità della scala, la Finlandia (18%) ha avuto i tirocinanti più regolari, seguita da Irlanda e Lussemburgo (entrambi 13%).

Fonte: Eurobarometro della Commissione Europea

Nel frattempo, il 65% dei polacchi ha dichiarato di non esercitarsi o praticare sport, con un aumento di 9 punti percentuali dal 2017, il più grande nell'Unione europea. In tutto il blocco nel suo insieme, il 45% ha dichiarato di non esercitarsi mai, in calo di un punto percentuale.

Gli unici due paesi europei meno attivi fisicamente dei polacchi sono i portoghesi, con il 73% della popolazione che dichiara di non aver mai fatto esercizio, e i greci, dove la cifra è del 68%. I numeri più bassi si trovano in Finlandia (8%), Svezia (12%) e Danimarca (20%).

Fonte: Fonte: Eurobarometro della Commissione Europea

Nel caso della Polonia, le donne sono risultate meno attive fisicamente degli uomini, con l'84% degli intervistati che dichiara di non fare mai o raramente esercizio rispetto al 70% degli uomini. Molto spesso, le meno attive fisicamente erano le persone di età superiore ai 55 anni (93%), le casalinghe (86%), i lavoratori manuali (81%) ei disoccupati (77%).

Il gruppo fisicamente più attivo è stato quello degli studenti, con solo il 38% che ha dichiarato di non aver mai o raramente fatto esercizio. Nel 2013, l'Ufficio supremo dei conti (NIK), un ente governativo, ha rilevato che fino al 30% degli studenti delle scuole superiori non frequenta le lezioni di educazione fisica dell'obbligo.

Quest'anno scolastico, nel tentativo di aumentare l'attività fisica dei bambini, il governo polacco ha introdotto regole che rendono difficile per gli studenti delle scuole ottenere il permesso dai medici per esentarli dalle lezioni di educazione fisica.

Il governo polacco rende difficile per i bambini manifestare i sintomi della BPCO

Secondo i nuovi dati dell'UE, il 46% dei polacchi cita la mancanza di tempo come motivo principale del mancato esercizio, rispetto al 41% degli europei. Altre cause spesso citate sono: mancanza di motivazione o interesse, disabilità o malattia, nonché alti costi dell'esercizio.

I polacchi che si sono dichiarati fisicamente attivi affermano di fare spesso esercizio nella natura, nel parco, a casa, o nel tragitto casa-scuola, lavoro o negozi. Solo il 13% degli europei intervistati e il 7% dei polacchi frequenta un fitness club, mentre rispettivamente il 12% e il 7% sono membri di club sportivi.

Nel caso dei polacchi fisicamente attivi, quasi la metà dei partecipanti ha dichiarato di fare esercizio per una migliore salute, il 47% mira ad aumentare la forma fisica, il 23% lo trova divertente, il 22% lo fa per rilassarsi, il 20% vuole migliorare il proprio aspetto fisico e il 14 % per controllare il peso corporeo.

Più di 26.000 europei hanno preso parte all'indagine Eurobarometro, commissionata dalla Commissione europea e condotta tra aprile e maggio di quest'anno.

Fonte: Eurobarometro della Commissione Europea

Fonte immagine principale: Geert Pieters / Unsplash

#Poles #exercise #regularly #joint #lowest #figure #finds #study

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.