Can viral infections lead to neurological disorders?

Sappiamo da anni che le infezioni virali possono essere associate a disturbi neurologici. Alcune delle malattie neurologiche più comuni causate da infezioni virali includono morbillo, meningite, encefalomielite postinfettiva, panencefalite sclerosante subacuta, varicella e poliomielite. Fortunatamente, questi casi sono ormai rari o quasi inesistenti, grazie alle vaccinazioni di routine.

Tuttavia, lo sviluppo di disturbi neurologici legati all'infezione virale continua a verificarsi. Il motivo per cui alcune infezioni virali sono legate a condizioni neurologiche è complesso ed è ancora ampiamente studiato.

"Ancora oggi, la nostra conoscenza dei virus è limitata, sapendo che siamo circondati da molti virus di cui non siamo nemmeno a conoscenza", afferma Rana Zabad, MD, neurologa del Nebraska Medicine. "È importante notare che oltre ai vaccini noti per ridurre il rischio di infezione, non esiste una procedura specifica per prevenire lo sviluppo del disturbo neurologico. Inoltre, non sappiamo ancora perché alcune persone sviluppano problemi neurologici dopo aver contratto un virus, e altri no, ma crediamo che chi contrae questo virus possa avere una predisposizione genetica”.

Il virus di Epstein-Barr è un virus comune che colpisce dal 90 al 95% della popolazione mondiale e può aumentare il rischio di una persona di sviluppare la sclerosi multipla. Un recente studio del National Institutes of Health ha scoperto che le persone che avevano la malattia di Epstein-Barr che hanno sviluppato la mononucleosi infettiva ad un certo punto della loro vita avevano 32 volte più probabilità di sviluppare la SM.

"Mentre quasi tutti sono ossessionati da Epstein-Barr, la maggior parte delle persone non ha sintomi", afferma il dottor Zabad. "Solo una piccola parte delle persone svilupperà la mononucleosi infettiva, nota anche come mono, causata dal virus di Epstein-Barr. Il mono di solito si verifica negli individui che contraggono il virus più tardi nell'adolescenza (dopo i dieci anni di età) o nell'età adulta".

Oltre alla SM, i casi di Epstein-Barr che progrediscono in mono, sono anche associati ad altri disturbi neurologici infiammatori nei bambini e negli adulti come la sindrome di Guillain-Barré, la mielite trasversa, l'encefalite, la meningite e le paralisi dei nervi cranici come la paralisi di Bell, osserva il dott. . Burro. Sebbene queste siano tutte condizioni curabili, possono lasciare la persona colpita con limitazioni.

Ci sono diversi meccanismi che si verificano durante l'infezione virale che possono essere associati allo sviluppo di disturbi neurologici.

Quando virus e microrganismi invadono l'organismo, possono infettare vari organi e causare lievi problemi a malattie più gravi. A volte, questi virus possono invadere direttamente il sistema nervoso, come con la meningite o l'encefalite.

"Questa infezione diretta può generare una risposta infiammatoria in tutto il corpo che può essere più dannosa", spiega il dottor Zabad. "L'esempio attuale è COVID-19, che può causare una risposta infiammatoria responsabile dei disturbi della coagulazione che hanno portato a ictus".

C'è anche un effetto indiretto che può verificarsi nelle persone predisposte. Questo è chiamato simulazione molecolare. Dopo un'infezione virale, vengono lasciate particelle simili a quelle del corpo e del sistema nervoso. In alcuni casi, il sistema immunitario può essere sopraffatto e attaccare erroneamente molecole simili in un sistema nervoso sano.

"La comunità scientifica è un passo avanti nella comprensione di uno dei tanti fattori importanti che possono collegare i disturbi neurologici all'infezione virale", afferma il dott. Zapad.

Hai bisogno di uno specialista?
Per fissare un appuntamento con uno dei nostri neurologi o altri specialisti, chiama 800.922.0000.

#viral #infections #lead #neurological #disorders

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.