Opioid addiction and overdoses are increasingly harming Black communities – Harvard Health

L'epidemia di oppioidi ha ucciso mezzo milione di persone tra il 1999 e il 2019. Ma tutt'altro, la pandemia di COVID-19 l'ha fatta salire alle stelle, con più persone morte a causa degli oppioidi l'anno scorso rispetto a qualsiasi anno precedente. Tuttavia, le caratteristiche della crisi sono cambiate.

Si ritiene tradizionalmente che l'epidemia di oppioidi affligga i bianchi americani, in gran parte nelle aree rurali. Ciò era in parte intenzionale, poiché le compagnie farmaceutiche hanno preso di mira queste aree per evitare l'abbagliamento delle forze dell'ordine. Un altro motivo per cui è più probabile che i bianchi americani diventino dipendenti dagli oppioidi è che ai neri era meno probabile che venissero prescritti oppioidi per il controllo del dolore, anche quando indicato dal punto di vista medico in contesti di emergenza. Tuttavia, i nuovi dati dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC) mostrano che il motivo per cui l'epidemia di oppioidi sta crescendo così rapidamente ora è a causa della sua rapida infiltrazione nelle comunità nere.

Una nuova ricerca fa luce su più neri americani che muoiono di overdose

Un rapporto pubblicato di recente dal Center for Disease Control (CDC) offre uno sguardo crudo su come l'epidemia di oppioidi stia intrappolando i neri nella sua compagnia. Nel 2020, le overdose da oppiacei sono aumentate del 30% rispetto al 2019, provocando 91.799 decessi. Tuttavia, l'aumento non è stato osservato in modo uniforme. Il tasso di mortalità tra i neri americani è aumentato del 44%, il più grande aumento tra tutti i gruppi razziali ed etnici e il doppio del tasso di mortalità tra i bianchi americani.

I giovani neri di età compresa tra i 15 ei 24 anni hanno sperimentato un aumento dell'86% della mortalità da oppioidi. In effetti, secondo la mia analisi del database CDC WONDER, nel 2020, i neri americani avevano un tasso di mortalità da oppioidi maggiore rispetto ai bianchi americani per la prima volta nell'intera storia di due decenni della crisi degli oppioidi.

Grafico, descrizione del grafico a linee generata automaticamente

Nel 2020, per la prima volta durante l'intera epidemia di oppioidi, il tasso di mortalità per overdose di oppioidi è stato maggiore per i neri americani che per i bianchi americani, in gran parte a causa dell'aumento illecito di fentanil.

Le morti per oppioidi si aggiungono al carico sistemico sulle comunità nere

George Floyd è stata una delle vittime nere della dipendenza da oppiacei. E Courteney Ross, un'amica di Floyd, ha testimoniato durante il processo a Minneapolis: "La nostra storia, è una classica storia su quante persone sono dipendenti dagli oppioidi". Abbiamo avuto dolore cronico. Il ragazzo era nel mio collo ed era nella parte posteriore. In effetti, gli oppiacei avrebbero potuto benissimo uccidere George Floyd prima che venisse ucciso nel maggio 2020; Fu ricoverato in ospedale per un'overdose di oppioidi nel marzo dello stesso anno.

Mentre le comunità nere stanno soffrendo in modo sproporzionato a causa della pandemia di COVID-19 e della brutalità della polizia, stanno anche subendo un duro colpo dall'epidemia di oppioidi in corso. L'epidemia di oppioidi sta esacerbando le disuguaglianze esistenti negli Stati Uniti: uno studio del CDC mostra che le regioni con la maggiore disuguaglianza di reddito hanno il doppio del tasso di mortalità da oppioidi tra i neri americani rispetto alle regioni con la minore disuguaglianza di reddito.

Qual è la causa di questo aumento dei decessi da oppiacei?

Perché l'abuso di oppiacei è aumentato tra i neri americani durante la pandemia? Il principale colpevole è l'emergere del fentanil, un oppiaceo molto più letale, che ha travolto l'America attraverso le dilaganti esportazioni dall'estero. La mia ricerca di gruppo pubblicata in Giornale dell'Associazione medica americana ha mostrato che l'epidemia era associata a una diminuzione delle prescrizioni di oppioidi, con un lavoro successivo che ha indicato che ciò si verificava solo per i nuovi consumatori e non per quelli prescritti in precedenza.

Questa diminuzione si è verificata a causa della chiusura di cliniche e farmacie, tuttavia l'interruzione improvvisa degli oppioidi da prescrizione può essere pericolosa. Uno studio recente ha mostrato che i pazienti i cui oppioidi vengono interrotti improvvisamente hanno maggiori probabilità di suicidarsi, poiché potrebbe portarli a rivolgersi a oppioidi illegali come l'eroina e il fentanil.

La disuguaglianza nell'accesso al trattamento delle dipendenze aggrava il problema

Uno dei motivi principali della crescente divisione razziale degli oppioidi dipende da chi riceve effettivamente un trattamento farmacologico. Mentre solo il 14% di coloro che sono morti per oppioidi ha ricevuto un trattamento farmacologico in generale, tra i neri americani la percentuale era dell'8%, la più bassa tra tutti i gruppi. I servizi di trattamento del disturbo da uso di oppioidi sono stati duramente colpiti dalla pandemia, portando all'improvvisa chiusura dei servizi che sono stati un'ancora di salvezza per molti utenti.

I cambiamenti delle politiche e un migliore accesso ai trattamenti del dolore potrebbero invertire la tendenza

È improbabile che la semplice messa a disposizione delle risorse per l'uso di sostanze e la salute mentale sposti l'ago da solo. I tassi di mortalità da oppiacei tra i neri americani erano più alti nelle aree con la maggior parte dei centri di cura delle dipendenze e della salute mentale. Ciò di cui abbiamo veramente bisogno è una campagna di salute pubblica su larga scala e una sensibilizzazione alle comunità nere per evidenziare i pericoli dell'abuso di oppioidi, fornire risorse comunitarie per la riduzione del danno e il trattamento della dipendenza e ridurre lo stigma associato all'abuso di oppioidi e alla ricerca di cure.

Uno dei suoi creatori ha rivelato che la guerra alla droga è di natura razzista. L'ultima cosa di cui abbiamo bisogno è criminalizzare nuovamente l'uso e l'abuso di queste droghe, il che potrebbe mettere le comunità nere già vulnerabili - colpite in modo sproporzionato da oppioidi e forze dell'ordine troppo zelanti - a doppio rischio. Sbarazzarsi delle strade del fentanil attraverso un controllo più rigoroso è una parte importante della strategia nazionale sulla droga pubblicata all'inizio dell'anno dall'amministrazione Biden, ma bisogna anche prestare attenzione per garantire che i neri americani che soffrono o che sono stati cronicamente prescritto. Gli oppioidi non ti lasciano soffrire.

Le terapie del dolore multidisciplinari basate sull'evidenza possono fornire un sollievo significativo alle persone con dolore cronico e un obiettivo importante dovrebbe essere garantire che tutti i pazienti, in particolare quelli che già soffrono in modo sproporzionato, abbiano accesso a questi trattamenti. Tuttavia, per garantire che i neri siano in grado di ottenere un adeguato sollievo dal dolore e che non soffrano in modo sproporzionato dell'epidemia di oppioidi, dobbiamo assicurarci che le barriere al trattamento siano definitivamente rimosse.

#Opioid #addiction #overdoses #increasingly #harming #Black #communities #Harvard #Health

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.