Israel ends lucrative American medical training programs to focus on local doctors

Israele ha annunciato che chiuderà tre redditizi programmi di formazione medica statunitensi presso le università israeliane, al fine di fare spazio agli studenti locali, poiché il paese deve far fronte a una carenza di medici.

Attraverso questi programmi, i cittadini stranieri, per lo più americani, ma non esclusivamente, studiano medicina in inglese durante il loro soggiorno in Israele, quindi si registrano per la residenza negli Stati Uniti.

La mossa, che è stata approvata dal Council for Higher Education, dal Ministero dell'Istruzione e dal Ministero della Salute, dovrebbe aumentare il numero di studenti di medicina israeliani di 130 ogni anno, a partire dal 2023. La mossa arriva dopo che Israele ha smesso di riconoscere i medici diplomi dal numero di paesi From, principalmente nell'Europa orientale, a causa di problemi di qualità, che portano a un'imminente carenza di medici.

"Ciò aiuterà a soddisfare le crescenti e crescenti esigenze dello Stato di Israele, come parte del nostro programma completo per aumentare significativamente il numero di studenti di medicina", ha affermato in una nota il ministro dell'Istruzione Yifat Shasha Biton.

Attualmente tre università offrono programmi accreditati negli Stati Uniti: la Tel Aviv University, la Ben-Gurion University di Beersheba e il Technion: Israel Institute of Technology di Haifa.

Attraverso questi programmi, i cittadini stranieri studiano medicina in inglese durante il loro soggiorno in Israele e poi si registrano per la residenza negli Stati Uniti. In un piccolo numero di casi, dopo aver completato la residenza, alcuni studenti tornano in Israele per esercitare la professione medica, ma la maggior parte rimane negli Stati Uniti o in Canada.

La chiusura entrerà in vigore all'inizio dell'autunno 2023 e consentirà agli studenti attualmente iscritti di completare gli studi.

Sebbene il Department of Education e il Council on Higher Education di Chacha Peyton abbiano descritto la chiusura dei programmi statunitensi come un importante passo avanti nell'affrontare l'incombente carenza di medici, hanno omesso di menzionare i costi, sia letterali che figurativi, della chiusura di questi programmi, alcuni dei quali sono in funzione da decenni.

In effetti, gli studi medici rappresentano attualmente una delle principali fonti di reddito per le tre università israeliane che li forniscono. Le tasse universitarie per i programmi americani - circa $ 40.000 all'anno - sono più di 10 volte superiori a quelle per i programmi medici israeliani, a circa NIS 11.000 ($ 3.400) all'anno.

Per compensare questa perdita, il governo sovvenziona le università con 58.000 NIS (18.000 dollari) all'anno per ogni studente israeliano in più guadagnato, sebbene questo sia ancora molto inferiore a quello che riceverebbero dai programmi cancellati.

Sackler Health and Science Complex presso l'Università di Tel Aviv. (Schermata: Google Street View)

In termini meno quantificabili, la chiusura di questi programmi chiude anche un importante canale di relazioni tra Israele e la diaspora. Attraverso questi programmi, migliaia di medici americani - per lo più ebrei, ma non solo - hanno trascorso molto tempo in Israele, imparando a conoscerlo e sviluppando relazioni profonde con il paese ei suoi residenti.

Sebbene non sia stato immediatamente chiaro se il suo ufficio fosse stato consultato in anticipo sulla questione, il ministro degli Affari esteri Nahman ha affermato di sostenere la mossa.

Penso che in questo caso sia stata presa la decisione giusta. Oggi abbiamo molti modi per rafforzare le relazioni tra Israele e gli ebrei della diaspora, inclusi ad esempio i molteplici programmi educativi di Massa e Tagliat.

"Penso che in questo caso sia opportuno aumentare il numero di posti a disposizione dei cittadini israeliani nelle scuole di medicina, piuttosto che dare loro altra scelta che studiare all'estero e possibilmente non tornare a casa", ha detto.

Numerosi studi locali e internazionali nel corso degli anni hanno avvertito di un'imminente carenza di medici in Israele, poiché coloro che hanno raggiunto l'età pensionabile non vengono sostituiti abbastanza rapidamente.

Secondo un rapporto dell'OCSE del 2019, quasi il 60% dei medici israeliani riceve una formazione all'estero, ben al di sopra della media OCSE del 18%. Questo è stato ulteriormente limitato perché Israele ha limitato il numero di paesi i cui programmi medici sono riconosciuti dal Council of Higher Education.

La mancanza di risorse umane nel sistema sanitario è un problema nazionale trascurato da anni e oggi la maggior parte degli studenti di medicina studia all'estero. Il ministro della Salute Nitzan Horowitz ha affermato in una dichiarazione che questi spazi sono necessari per gli studenti israeliani piuttosto che per gli studenti stranieri che non dovrebbero lavorare un giorno nel sistema sanitario israeliano.

La chiusura dei programmi statunitensi non si avvicinerà ad affrontare l'incombente carenza di medici in Israele oa ridurre drasticamente il numero di studenti di medicina israeliani nei programmi all'estero. Tuttavia, Horowitz ha affermato che sono in corso piani per aumentare il numero di posti di lavoro disponibili nei programmi medici israeliani anche in altri modi.

"Questo fa parte di uno sforzo più ampio che stiamo facendo per affrontare le radici del problema", ha affermato il ministro della Salute.

La carenza è generalmente attribuita all'impossibilità di ospitare studenti di medicina negli ospedali, piuttosto che nelle aule.

L'anno prossimo, le scuole di medicina israeliane avranno posti disponibili per meno di 1.000 nuovi studenti, con un aumento di 70 rispetto all'anno precedente.

Sei un lettore professionista

Ecco perché abbiamo avviato The Times of Israel dieci anni fa, per fornire ai lettori più esigenti come te una copertura imperdibile di Israele e del mondo ebraico.

Finora abbiamo una richiesta. A differenza di altre testate giornalistiche, non abbiamo messo in atto un paywall. Ma poiché il giornalismo che facciamo è costoso, invitiamo i lettori che The Times of Israel è diventato importante a sostenere il nostro lavoro unendosi a Società dei tempi di Israele.

Per un minimo di $ 6 al mese, puoi aiutare a sostenere il nostro giornalismo di qualità mentre ti godi The Times of Israel Annunci gratuiticosì come l'accesso CONTENUTI ESCLUSIVI Disponibile solo per i membri della comunità del Times of Israel.

Grazie,
David Horowitz, editore fondatore di The Times of Israel

Unisciti alla nostra comunità Unisciti alla nostra comunità Sei già membro? Accedi per non visualizzare più questo messaggio
#Israel #ends #lucrative #American #medical #training #programs #focus #local #doctors

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.