PPI Prescribing & Monitoring Patterns Among GI Practitioners

Per uno studio, i ricercatori hanno cercato di studiare la prevalenza dell'uso di inibitori della pompa protonica (PPI) tra i professionisti del tratto gastrointestinale (GI). Un questionario anonimo online è stato inviato ai gastroenterologi che lavorano in 6 centri medici accademici e comunitari negli Stati Uniti. I ricercatori hanno raccolto dati demografici come il tipo di pratica e il numero di pazienti con malattia da reflusso gastroesofageo che sono stati esaminati ogni settimana. Il monitoraggio da parte dei professionisti degli effetti avversi degli IPP, gli aggiustamenti della dose e le fonti di informazione sui rischi degli IPP sono stati valutati attraverso domande di indagine. I risultati hanno mostrato che il 60% (256/429) degli intervistati ha risposto. La maggior parte di coloro che hanno partecipato al sondaggio erano uomini (169, o 66%), medici curanti (178, o 70%) e praticanti di gastroenterologia generale (63, 25%). Un totale di 92 partecipanti, ovvero il 36%, ha riferito di aver sperimentato gli effetti collaterali degli IPP ogni anno o più frequentemente. La maggior parte degli intervistati (143, o 56%) ha notato che le preoccupazioni dei pazienti sugli effetti collaterali dei PPI hanno portato all'interruzione del PPI almeno il 50% delle volte. La stragrande maggioranza degli intervistati ha dichiarato di aver acquisito le proprie conoscenze sulla sicurezza dei PPI da riviste pubblicate (239, 98%) e informazioni fornite dai colleghi (222, 91%). Sebbene le migliori prove disponibili indichino che è sicuro utilizzare gli IPP per periodi prolungati senza un monitoraggio di routine, i pazienti spesso interrompono l'assunzione di IPP e si controllano invece per eventuali effetti avversi potenziali. Questo era vero anche tra il gruppo di professionisti certificati nell'istituto, in particolare gli accademici. Erano necessarie misure alternative per aumentare l'aderenza alle pratiche ottimali, il che è particolarmente importante dato che i gastroenterologi spesso lavorano come esperti di inibitori della pompa protonica.

Il tasso di risposta al sondaggio è stato del 60% (256/429). La maggior parte degli intervistati erano maschi (169, 66%) medici curanti (178, 70%) che praticavano gastroenterologia generale (63, 25%). C'erano 92 (36%) intervistati che hanno riferito di aver sperimentato effetti collaterali PPI almeno una volta all'anno. La maggior parte degli intervistati (143, 56%) ha riferito di interrompere l'uso di PPI almeno il 50% delle volte a causa delle preoccupazioni dei pazienti sugli effetti collaterali dei PPI. La maggior parte degli intervistati ha riferito di aver ottenuto le informazioni sulla sicurezza dei PPI da riviste pubblicate (239, 98%) e colleghi (222, 91%).

fonte - riviste. lww.com/jcge/Abstract/2022/08000/Proton_Pump_Inhibitor_Prescribing_and_Monitoring.5.aspx

#PPI #Prescribing #Monitoring #Patterns #Among #Practitioners

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.