‘Huge flurry of activity’ occurring in treatments for resistant hypertension

12 agosto 2022

3 minuti per leggere

Fonte/Informazioni
fonte:

Chris JL Aggiornamento sull'ipertensione. Presentato a: Conferenza dell'American Society of Cardiovascular Disease Prevention; 29-31 luglio 2022; Louisville, Kentucky.

Divulgazioni: Pacris ha riferito di aver consultato Alanilam, AstraZeneca, Bayer, Horizon, Ionis e Fivor e di aver ricevuto borse di ricerca da Bayer e Novo Nordisk.

Non siamo stati in grado di elaborare la tua richiesta. Per favore riprova più tardi. Se il problema persiste, contattare customerservice@slackinc.com.

Diversi potenziali trattamenti per i pazienti con ipertensione resistente dovrebbero essere immessi sul mercato nei prossimi anni, ha affermato un portavoce durante la Conferenza sulla prevenzione delle malattie cardiovascolari preventive dell'American Society of Cardiology.

"Le cose stanno andando nella direzione sbagliata" in termini di dominio di BP negli Stati Uniti, La cardiologia oggi Membro del comitato editoriale Giorgio L. Bakris, MD, FAHA, FASN, Il professore di medicina e direttore del Comprehensive Blood Pressure Center dell'American Heart Association presso l'Università di Chicago Medicine, ha detto durante una presentazione. "Le tendenze... stanno andando nella direzione sbagliata e non prestiamo attenzione alle cose molto semplici. Non ci interessa nemmeno come ci si misura. [BP] correttamente, per non parlare del miglioramento dei tassi di controllo”.

Rappresentazione grafica della citazione della fonte presentata nell'articolo.
di Chris un La cardiologia oggi Membro del comitato editoriale, professore di medicina e direttore del Comprehensive Blood Pressure Center dell'American Heart Association presso l'Università di Chicago Medicine.

Tuttavia, ha detto: "Ci sarà una massiccia esplosione di attività nei prossimi 5-7 anni, soprattutto per l'ipertensione resistente".

Trattamenti farmacologici

La dichiarazione scientifica dell'AHA sull'ipertensione resistente richiede l'aggiunta di un antagonista del recettore dei mineralcorticoidi (MRA) come lo spironolattone per i pazienti la cui pressione sanguigna non è controllata nonostante l'uso di bloccanti del sistema renina-angiotensina, calcioantagonisti e diuretici, ma questo non è il È facile da implementare nella pratica perché molti pazienti con ipertensione resistente hanno un GFR basso e gli MRA possono causare iperkaliemia in quel gruppo di popolazione, ha detto Chris.

"Quindi ci sono una serie di proxy in fase di sviluppo ed è importante essere consapevoli di ciò che potrebbe accadere presto", ha affermato.

E gli MRA non steroidei "sono molto diversi nella chimica" dagli MRA tradizionali come lo spironolattone "e non hanno nulla vicino agli effetti collaterali causati da altri agenti", ha detto.

Ad esempio, l'ocedurenone (KBP Biosciences) "è un agente molto efficace con un ottimo profilo farmacocinetico e un'emivita di 56 ore", ha affermato Bakris.

In uno studio BLOCK-CKD su pazienti con pressione arteriosa non controllata nonostante l'assunzione da due a quattro agenti e funzionalità renale compromessa, l'ocidorenone ha abbassato la pressione arteriosa sistolica di 6,5 mmHg e 10,9 mmHg a seconda della dose rispetto al placebo a 84 giorni. Sebbene alcuni pazienti abbiano sviluppato iperkaliemia, "non c'era alcuna reale differenza tra la dose bassa e la dose alta e il placebo", ha detto. "L'iperkaliemia non è stata una delle ragioni principali per il ritiro dal processo".

È in corso uno studio di fase 3, ha detto Bekris, e il farmaco potrebbe essere approvato entro i prossimi uno o due anni.

Presto arriverà anche aprocitentan (Idorsia), un antagonista combinato del recettore dell'endotelina A/endotelina B, che è in fase di valutazione per il trattamento dell'ipertensione resistente nello studio PRECISION, ha affermato.

Pacris ha affermato che Firastat (Quantum Genome), un inibitore dell'aminopeptidasi A cerebrale che colpisce la vasopressina, ha abbassato la pressione sanguigna per un periodo di 8 settimane in uno studio di fase II e sembrava avere un effetto maggiore nei pazienti neri.

IONIS-AGT-LRX Ionis è un inibitore dell'angiotensinogeno ipoallergenico in fase di sviluppo che viene somministrato in una singola iniezione ogni 6 mesi. "Siamo passati al fegato", ha detto Bekris, osservando che un piccolo studio di fase II ha mostrato che l'agente era sicuro, ben tollerato, riduceva l'angiotensinogeno e, nella scoperta esplorativa, abbassava la pressione arteriosa. "Stiamo tagliando il percorso precursore per l'angiotensina II. Questo è [development] Ci vorrà più tempo, ma è molto interessante".

Zilebesiran (Alnylam) è un agente di interferenza dell'RNA che prende di mira anche l'angiotensinogeno, ha detto Bekris. Uno studio di fase 1 ha mostrato che ha abbassato la pressione sanguigna sistolica da 7 mm Hg a 9 mm Hg rispetto a un placebo in pazienti già in triplice terapia, ha affermato.

trattamenti del dispositivo

Ha detto che stanno arrivando anche terapie con dispositivi, in particolare la rimozione del nervo renale. "La verità è che è ora di depilare i reni", ha detto Bekris. Sarà valutato dalla Food and Drug Administration entro la fine dell'anno o all'inizio del prossimo anno. Il [recent] I dati... sono coerenti e convincenti dal punto di vista della sicurezza e dell'efficacia. "

C'è anche l'attivazione dei barocettori, ha detto. «L'idea è di impiantare qualcosa nell'arteria carotide [artery] E porta alla tensione dei barocettori, e questo provoca un forte calo di pressione. “Continuo a vedere pazienti che erano in fase di sperimentazione e che avevano ancora un ottimo controllo della pressione sanguigna, e non ne erano privi.

"Ci sono almeno quattro diverse classi di agenti per abbassare la pressione sanguigna in fase di sviluppo e sono fiducioso che nei prossimi 2 o 4 anni, nell'armeria ci sarà molto da usare in questi pazienti per mettere le mani sul lato effetti", ha concluso Chris. Meno di quelli che abbiamo ora.

Riferimenti:

#Huge #flurry #activity #occurring #treatments #resistant #hypertension

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Proin diam justo, scelerisque non felis porta, placerat si. Vestibulum ac elementum massa. In rutrum quis risus quis sollicitudin.

navigation
newsletter
contact info
1, My Address, My Street, New York City, NY, USA