Two years on, foundations stand by issuing bonds in pandemic

New York (AFP) - Quando la Fondazione Ford ha fatto il passo senza precedenti nel giugno 2020 di emettere 1 miliardo di dollari di debito per aiutare a stabilizzare altre organizzazioni non profit, ha deliziato gli investitori e ha ispirato molte altre grandi istituzioni a seguirne l'esempio.

Due anni dopo, tutte le fondazioni hanno deciso di assumere debiti a lungo termine, consentendo a molte di loro di raddoppiare l'importo della sovvenzione. Ma hanno anche avvertito che è improbabile che ripetano la mossa in tempi brevi.

In risposta a quelle che la MacArthur Foundation ha chiamato le "doppie pandemie" del COVID-19 e del razzismo sistemico, le fondazioni hanno emesso principalmente obbligazioni sociali che vanno da $ 100 milioni a $ 1 miliardo per Ford. La mossa insolita ha permesso loro di aumentare le loro donazioni e di beneficiare di condizioni di mercato favorevoli, piuttosto che indulgere nelle loro dotazioni.

A giugno di quest'anno, la Fondazione Ford ha speso oltre il 90% del denaro raccolto nella sua offerta obbligazionaria unica, con il 70% delle sovvenzioni finora destinate a organizzazioni guidate da persone di colore e l'87% al sostegno pubblico, il che significa che possono essere spesi Fondi in qualsiasi modo le organizzazioni desiderino.

Le persone leggono anche...

"Ci ha semplicemente permesso di mettere steroidi su qualcosa che volevamo fare comunque", ha affermato Hillary Pennington, vicepresidente esecutivo della Ford Foundation.

Greg Ratliff, vicepresidente senior di Rockefeller Philanthropy Advisors, ha affermato che l'emissione di obbligazioni è stato un uso innovativo delle risorse della fondazione.

"Ha permesso loro di raddoppiare il loro investimento annuale nella loro organizzazione, il che è sorprendente", ha detto Ratliff.

Le obbligazioni Ford soddisfano anche i requisiti per essere obbligazioni sociali, che sono attraenti per gli investitori che desiderano maggiori investimenti ESG e stanno cercando di dimostrare di aver fornito alcuni vantaggi alle loro comunità locali. Ford dovrebbe pagare agli investitori gli interessi in 30 o 50 anni, a seconda delle obbligazioni che hanno acquistato, in cambio del denaro extra.

Pennington ha affermato che il consiglio di amministrazione di Ford ha approvato la mossa di fronte a circostanze eccezionali.

"Se non possiamo oscillare tra le recinzioni in un momento come questo e utilizzare ogni aspetto delle nostre risorse per cercare di fare la differenza in un momento esistenziale, perché siamo qui?" Lei disse.

Seguendo la guida di Ford, la Fondazione Rockefeller ha emesso obbligazioni per un valore di 700 milioni di dollari. La Bush Foundation ha utilizzato 100 milioni di dollari dalla sua emissione di obbligazioni per lanciare due nuovi fondi fiduciari incentrati sulla chiusura dei divari di ricchezza razziale. La California Endowment ha collaborato con i partner per sviluppare piani per supportare i movimenti edilizi e le infrastrutture sanitarie con $ 300 milioni raccolti attraverso le obbligazioni.

Le istituzioni sono state entrate benvenute nel mercato obbligazionario, ha affermato Heather Lang, vicepresidente senior di Sustainalytics, che ha condotto revisioni esterne delle offerte obbligazionarie per diverse istituzioni.

"Eravamo entusiasti dell'ingresso di imprese nello spazio e abbiamo pensato che fosse perfetto", ha detto.

Ma ha notato che non ci sono state nuove versioni da quel round iniziale. Ciò potrebbe essere dovuto al fatto che molte istituzioni hanno emesso legami sociali per rispondere alla pandemia e all'uccisione di George Floyd senza dover riallocare i fondi dai beneficiari esistenti, ha affermato Ratliff.

"Questo è il dilemma che questo tipo di nesso di impatto sociale li ha aiutati ad affrontare perché ha dato loro più risorse per spingere i soldi in alcuni tipi di attività di giustizia razziale e uguaglianza razziale", ha detto Ratliff.

Da parte sua, Rockefeller ha deciso di non chiedere la certificazione delle sue obbligazioni come obbligazioni sociali perché parte del denaro sarebbe stato destinato alla ristrutturazione e alla costruzione dei suoi uffici a Washington, New York e Nairobi. Questi progetti rappresentano solo il 10% circa dei 700 milioni di dollari di debito, ma rendono difficile che il debito soddisfi gli standard delle obbligazioni sociali.

La fondazione si è impegnata a spendere i soldi rimanenti in 5 anni e ha investito una parte significativa in un veicolo chiamato Rockefeller Foundation Catalytic Capital.

Tra la sua spesa regolare e le obbligazioni, Rockefeller ha trasferito $ 650 milioni all'ente di beneficenza pubblico che gli consente di mettere in comune denaro con altri donatori e fare diversi tipi di investimenti rispetto alla fondazione.

Il denaro è una grossa scommessa su diverse iniziative tra cui un istituto incentrato sulla prevenzione delle epidemie e un'altra collaborazione incentrata sulla transizione verso le energie rinnovabili.

Il capitale di stimolo, ha affermato Ratliff, è un altro modo per le istituzioni di assumersi i rischi di progetti che ritengono incredibilmente meritevoli, ma gli investitori ordinari non possono o non vogliono sostenere.

Il capitale motivazionale è un piccolo campanello d'allarme per dire: "Non rinunciamo alle opportunità di investimento filantropico di alto valore che abbiamo come basi", ha affermato Ratliff, "perché sono gli unici in grado di farlo". Rockefeller Philanthropy Advisors è gestito separatamente dalla Rockefeller Foundation, sebbene sia stata fondata dalla stessa famiglia.

Il tesoriere e direttore finanziario della Fondazione Rockefeller, Dominique Embemba, ha affermato che le obbligazioni stanno aumentando la pressione sulla performance finanziaria della fondazione.

"Ora, non sono solo i soldi della fondazione. Tutti questi investitori sono quelli che ripongono la loro fiducia in noi. E devo rispondere a Moody's e Standard & Poor's ogni anno su cosa stiamo facendo, cosa sta succedendo con questi fondi".

Ford ha affermato che alcuni dei maggiori acquirenti iniziali dei loro social bond sono stati assicuratori come CNA Insurance e TIAA-CREF e gestori di fondi come Pimco, JPMorgan, BlackRock e il New York State Public Pension Fund. Ha investito perché le obbligazioni hanno raggiunto i loro obiettivi di investimento sostenibili come "un obiettivo di rendimento netto per sostenere le organizzazioni non profit colpite dalla pandemia di COVID", ha affermato un portavoce del Fondo pensionistico congiunto dello Stato di New York.

Rockefeller non ha rivelato i primi acquirenti delle loro obbligazioni.

I fautori dell'impact investing, come Ratliff, vedono le obbligazioni come un altro modo per le istituzioni di allineare la maggior parte delle loro attività alla loro missione.

La Pennington di Ford ha riconosciuto che i rimborsi delle obbligazioni stavano mettendo sotto pressione i guadagni della dotazione, ma ha affermato che la società alla fine ha deciso che valeva la pena rischiare.

"Ti mostra quanto valore stiamo lasciando fuori dal tavolo il fatto che le persone in realtà non immaginano quanto potremmo fare se pensassimo in modo più creativo", ha detto.

Queste fondazioni hanno compiuto il passo straordinario di emettere obbligazioni sociali o altri debiti durante la pandemia:

La Fondazione Bush, 100 milioni di dollari, 2020

La dotazione della California $ 300 milioni, 2021

Fondazione di beneficenza Doris Duke, $ 100 milioni, 2020

Fondazione Ford, 1 miliardo di dollari, 2020

Fondazione MacArthur $ 125 milioni 2020

Fondazione Mellon $ 300 milioni 2020

Fondazione Rockefeller, 700 milioni di dollari, 2020

Fondazione WK Kellogg, $ 300 milioni, 2020

La copertura dell'Associated Press su filantropia e organizzazioni non profit è supportata dalla collaborazione dell'Associated Press con The Conversation US, finanziato da Lilly Endowment Inc.. AP è l'unico responsabile di questo contenuto. Per tutta la copertura di AP sulla filantropia, visitare https://apnews.com/hub/philanthropy.

Copyright 2022 Associated Press. Tutti i diritti riservati. Questo materiale non può essere pubblicato, trasmesso, riscritto o ridistribuito senza autorizzazione.

#years #foundations #stand #issuing #bonds #pandemic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.