Pharma stocks crater as investors brace for billions in heartburn drug litigation charges

Le azioni di GlaxoSmithKline, Sanofi e Haleon sono state tutte vendute bruscamente questa settimana, perdendo decine di miliardi di valore di mercato potenziale, tra i timori degli investitori per le accuse legali statunitensi incentrate sul popolare farmaco per il bruciore di stomaco Zantac.

Questo è stato un problema noto in background per anni, ma la preoccupazione degli investitori è esplosa questa settimana in vista del primo procedimento legale programmato il 22 agosto.

Cos'è Zantac?

Zantac è il nome commerciale di un farmaco chiamato ranitidina, un medicinale usato per alleviare il bruciore di stomaco. È stato originariamente inventato e venduto da Glaxo come farmaco da prescrizione negli anni '80 prima di passare a un medicinale da banco.

Nel 2019, le autorità di regolamentazione hanno lanciato una revisione della sicurezza in mezzo alla preoccupazione che il farmaco contenga un probabile cancerogeno chiamato NDMA, spingendo i produttori a ritirarlo dagli scaffali. Ed entro il 2020, l'USFDA e l'Agenzia europea per i medicinali hanno richiesto il ritiro dal mercato di tutte le versioni del trattamento.

Da allora, negli Stati Uniti sono stati presentati più di 2.000 casi con querelanti che sostengono che il consumo di Zantac può generare NMDA.

Il primo processo inizia il 18 agosto 22 con prove chiave sul campanile che inizieranno all'inizio del 2023.

I farmaci Zantac per il bruciore di stomaco sono stati visti in un negozio a Mountain View, in California, il 18 ottobre 1, 2019.

Nurphoto | Nurphoto | Getty Images

Il contenzioso è particolarmente complicato perché così tanti attori farmaceutici sono stati coinvolti con il farmaco.

Il brevetto per il farmaco è scaduto nel 1997, quindi ci sono più produttori, rivenditori e distributori del medicinale nominati come imputati nelle cause.

Ci sono stati diversi proprietari dei diritti OTC negli Stati Uniti dal 1998, tra cui GSK, Sanofi, Pfizer e Boehringer Ingelheim.

Haleon, l'azienda di salute dei consumatori scorporata da GlaxoSmithKline il mese scorso, non è la principale responsabile delle affermazioni, secondo la società, ma potrebbe essere tangenzialmente collegata.

Risposte dell'azienda

In risposta alle violente oscillazioni del prezzo delle azioni di questa settimana, GlaxoSmithKline, Sanofi e Haleon hanno rilasciato dichiarazioni difendendosi.

I prezzi delle azioni dei produttori di farmaci si sono stabilizzati venerdì mattina.

Un portavoce della GlaxoSmithKline ha dichiarato: "Il peso schiacciante delle prove scientifiche supporta la conclusione che non vi è alcun aumento del rischio di cancro associato all'uso [of] ranitidina ... Suggerimenti contrari sono quindi incoerenti con la scienza e GSK si difenderà vigorosamente da tutte le affermazioni infondate".

Un portavoce di Sanofi ha dichiarato: "Non ci sono prove affidabili che Zantac causi una delle presunte lesioni in condizioni del mondo reale e Sanofi rimane pienamente fiducioso nelle sue difese. Data la forza del nostro caso e l'incertezza dei procedimenti futuri, non sono state rilevate contingenze ." stabilito."

Zantac è il nome commerciale di un farmaco chiamato ranitidina, un medicinale usato per alleviare il bruciore di stomaco.

Il Washington Post | Il Washington Post | Getty Images

Il coinvolgimento e la potenziale responsabilità di Haleon appaiono meno chiari.

Haleon afferma di non essere parte di nessuna delle affermazioni di Zantac, dicendo che "non ha mai commercializzato Zantac in nessuna forma negli Stati Uniti" e "non è principalmente responsabile per eventuali reclami da banco o prescrizione".

Tuttavia, come indicato nel prospetto emesso il 1 giugno, "nella misura in cui GSK e/o Pfizer sono ritenuti responsabili nei confronti di OTC Zantac, Haleon potrebbe essere tenuto a risarcire GSK e/o Pfizer" a determinate condizioni.

Cosa dicono gli analisti?

"Come per tutti gli esiti legali, ci sono notevoli incertezze", ha affermato in una nota il team farmaceutico europeo di Credit Suisse. "Ciò è particolarmente vero in questo caso in cui quattro società sono state coinvolte nel tempo nella proprietà dei diritti Zantac".

In qualità di creatore del marchio, GSK potrebbe essere agganciata per la maggior parte delle passività, piuttosto che i produttori OTC, secondo il team.

Redburn ha affermato in una nota di ricerca che, dato che ci sono più produttori del farmaco, nonché rivenditori e distributori nominati come imputati, ciò riduce potenzialmente l'impatto assoluto a livello aziendale.

Giovedì il team farmaceutico di Deutsche Bank Research ha aggiornato la sua raccomandazione su Sanofi da "Hold" a "Buy" sulla base del fatto che "l'istinto di Zantac sta iniziando a sembrare un po' esagerato".

La banca tedesca non pensa che sia un'ovvia opportunità di acquisto, ma sostiene che "mantenere una vendita a questi livelli è eclatante".

Il team aggiunge: "Sia GSK/SAN ora sembrano presentare un classico enigma: irretiti dall'ansia per un imminente eccesso di responsabilità che non possono ancora valutare completamente".

Quanto potrebbero essere grandi gli insediamenti?

Credit Suisse afferma che ciò dipende dalla forza che la corte vede da qualsiasi legame tra NMDA e cancro e da qualsiasi prova di illecito.

I precedenti accordi per droga variavano da $ 30.000 a $ 270.000 per ricorrente sulla base delle prove di illeciti.

Attualmente ci sono più di 2.000 ricorrenti noti, ma si prevede che questo aumenterà con il procedere dei processi.

Confronto con Bayer, Monsanto

Per molti investitori e analisti, questo calvario riporta alla memoria la saga Bayer Roundup.

Poco dopo che Bayer ha rilevato la Monsanto nel 2018, le cause legali relative a Roundup sono aumentate rapidamente, costando alla Bayer miliardi di dollari e anni di incertezza legale e finanziaria.

Come nel caso dell'acquisizione della Monsanto da parte di Bayer, in cui il rischio di contenzioso è stato segnalato agli investitori prima del completamento dell'accordo, GSK ha segnalato il contenzioso Zantac come un rischio chiave per Haleon nel prospetto rilasciato agli investitori a giugno.

Nel documento di quasi 500 pagine, GSK ha avvertito: "Il Gruppo ha obblighi di indennizzo a favore del Gruppo GSK e del Gruppo Pfizer, che potrebbero essere significativi e avere un effetto negativo materiale" sulle finanze del gruppo.

Contrariamente al Roundup di Bayer, Zantac è stato ritirato dalle autorità di regolamentazione di tutto il mondo. Inoltre, ci sono attualmente oltre 2.000 reclami relativi a Zantac e altri prodotti a base di ranitidina rispetto a Bayer che ha dovuto affrontare 130.000 casi correlati al glifosato.

"Non pensiamo che le prove indichino questo come un altro glifosato, ma è molto probabile che potremmo vedere una passività di qualche miliardo di dollari", scrive Deutsche Bank.

#Pharma #stocks #crater #investors #brace #billions #heartburn #drug #litigation #charges

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.