The Alliance for Regenerative Medicine Announces the Appointment of Timothy D. Hunt as Chief Executive Officer

Alleanza per la Medicina Rigenerativa

L'Alleanza per la Medicina Rigenerativa annuncia la nomina di
Timothy D Hunt come amministratore delegato

Washington DC - 10 agosto 2022

L'Alliance for Regenerative Medicine (ARM), la principale organizzazione internazionale di advocacy che rappresenta il settore della terapia cellulare e genica, ha annunciato oggi ufficialmente che il suo Consiglio di amministrazione ha nominato Timothy D. Hunt come prossimo CEO dell'organizzazione. Hunt succederà a Janet Lynch Lambert, che ad aprile ha annunciato il suo piano di dimettersi dalla carica di CEO e ha fatto parte del comitato di ricerca del consiglio di amministrazione. Hunting at ARM inizierà il 6 settembre.

"Siamo lieti di dare il benvenuto a Tim nel team ARM in un momento così cruciale per il nostro settore", ha affermato Emile Nouayser, Presidente e Comitato di ricerca di ARM, nonché Presidente e CEO di Ensoma. in vivo Azienda farmaceutica genomica. "I due decenni di esperienza di Tim nella difesa delle aziende biotecnologiche, la conoscenza delle questioni chiave che devono affrontare il campo della terapia cellulare e genica e l'esperienza dei team leader lo rendono la scelta perfetta per guidare ARM nella costruzione del futuro della medicina. Tim ha una profonda filosofia di impegnarsi con le parti interessate chiave che sosterranno e aiuteranno i membri ARM nell'introduzione di terapie cellulari e genetiche nella pratica medica tradizionale".

Hunt è stato di recente Chief Culture and Corporate Affairs Officer presso Xilio Therapeutics, un'azienda biotecnologica che sviluppa terapie immuno-oncologiche selettive per i pazienti oncologici. In precedenza, è stato CEO di Corporate Affairs presso CRISPR, il principale editore genetico di Editas Medicine, dove ha guidato le politiche globali dell'azienda e gli affari governativi, la bioetica, le comunicazioni, lo sviluppo del mercato e le iniziative per le risorse umane. Ha anche ricoperto incarichi esecutivi negli affari pubblici presso Cubist Pharmaceuticals e Biogen.

Hunt era un membro del gruppo consultivo per il Consorzio dei pagamenti basati sul valore per i prodotti medicinali presso il Duke-Margulies Center for Health Policy. È stato anche membro del consiglio dell'organizzazione no-profit Life Science Cares e ha presieduto il comitato etico dell'American Society for Genetic and Cell Therapy (ASGCT). Hunt ha precedentemente lavorato come membro della ARM Gene Editing Task Force e del Gene Editing Working Group della Biotechnology Innovation Organization. Ha conseguito una laurea in Storia e Filosofia presso il Boston College e un dottorato in giurisprudenza presso il Columbus College of Law presso la Catholic University of America.

"Sono onorato di poter succedere a Janet come CEO della Regenerative Medicine Alliance e per la straordinaria opportunità di costruire sulla sua eredità di sviluppo di ARM per diventare il principale sostenitore e fornitore del settore", ha affermato Hunt. "Le terapie cellulari e genetiche stanno già trasformando la vita dei pazienti e siamo sull'orlo di ulteriori scoperte sia nelle malattie rare che in quelle comuni. La nostra missione è urgente e chiara: coinvolgere tutte le parti interessate chiave per garantire che i pazienti che serviamo abbiano accesso a trattamenti durevoli e potenziali ora e in futuro."

Lambert, il cui mandato include il raddoppio dei membri globali di ARM a 425 membri e il rafforzamento della difesa dell'organizzazione negli Stati Uniti e in Europa, "Tim è una scelta eccellente per continuare a crescere e rafforzare questa meravigliosa organizzazione e aiutare a realizzare il potenziale della medicina rigenerativa attraverso costruire il team ARM".

Negli Stati Uniti e in Europa sono state approvate terapie cellulari e genetiche per il trattamento di leucemie, atrofia muscolare spinale e la forma ereditaria di cecità. Il 2022 potrebbe essere un anno record per l'approvazione di nuove terapie geniche per le malattie rare e le autorità di regolamentazione negli Stati Uniti e in Europa potrebbero approvare i primi trattamenti di questo tipo per l'emofilia e l'anemia falciforme tra la fine del 2022 e il 2023. Più di 2.400 studi clinici di medicina rigenerativa - 60 % di malattie mirate prevalenti tra cui diabete e malattie cardiovascolari - erano attive a livello globale alla fine del 2021. ARM si impegna a collaborare con le parti interessate per garantire che i pazienti traggano beneficio da questa rapida linea di trattamenti trasformativi.

Informazioni sull'Alleanza per la Medicina Rigenerativa

L'Alliance for Regenerative Medicine (ARM) è una delle principali organizzazioni internazionali di advocacy dedicata a realizzare la promessa dei prodotti medici terapeutici avanzati (ATMP). ARM incoraggia iniziative legislative, regolamentari, di pagamento e di produzione in Europa e a livello internazionale per promuovere questo settore innovativo e trasformativo, che include terapie cellulari, terapie geniche e terapie di ingegneria tissutale. I primi prodotti immessi sul mercato hanno mostrato benefici profondi, duraturi e potenzialmente terapeutici che stanno già aiutando migliaia di pazienti in tutto il mondo, molti dei quali non hanno altre opzioni di trattamento praticabili. Centinaia di prodotti di filtraggio aggiuntivi contribuiscono a una solida pipeline di ATMP potenzialmente in grado di cambiare la vita. Nei suoi 12 anni di storia, ARM è diventata la voce globale del settore, rappresentando gli interessi di oltre 425 membri in tutto il mondo e più di 80 membri in 15 paesi europei, tra cui piccole e grandi aziende, istituti di ricerca accademica, importanti centri medici e gruppi di pazienti. Per saperne di più su ARM o per diventare un membro, visitare http://www.alliancerm.org.

I media Interrogazioni

Per ulteriori informazioni o richieste dei media, contattare Stephen Majors, Senior Director of Public Affairs, ARM, all'indirizzo smajors@alliancerm.org.

#Alliance #Regenerative #Medicine #Announces #Appointment #Timothy #Hunt #Chief #Executive #Officer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.