#VisualAbstract: Pharmacotherapy is effective for acute insomnia but with worse side effect profiles than placebo | 2 Minute Medicine

1. Eszopiclone e Lemborexant sono risultati più efficaci nel trattamento dell'insonnia acuta ea lungo termine rispetto al placebo, ma sono stati associati a più abbandoni dovuti a eventi avversi rispetto al placebo.

2. Le benzodiazepine ad azione intermedia hanno mostrato una tolleranza più accettabile rispetto alle benzodiazepine ad azione breve e lunga.

Livello di valutazione della directory: 1 (eccellente)

Riepilogo dello studio: L'insonnia è un disturbo del sonno comune che colpisce il 12-20% degli adulti in tutto il mondo. Sebbene il trattamento di prima linea dell'insonnia includa una gestione conservativa, gli studi dimostrano che le misure farmacologiche possono aiutare a migliorare l'insonnia. Tuttavia, si sa poco sull'efficienza comparativa delle diverse opzioni farmacologiche disponibili. Questa revisione sistematica e meta-analisi mira a esaminare la sicurezza e l'efficacia della farmacoterapia per la gestione acuta e cronica dell'insonnia negli adulti. Gli esiti primari includevano la sicurezza (evento avverso), l'efficacia (qualità del sonno segnalata dal paziente) e l'interruzione del trattamento per qualsiasi motivo, mentre i principali esiti secondari erano il periodo di latenza dell'inizio del sonno, il tempo totale di sonno e il numero di risvegli. Secondo i risultati dello studio, la farmacoterapia per l'insonnia era associata a una maggiore efficacia ma a più effetti collaterali rispetto al placebo, sia nell'insonnia acuta che a lungo termine. In particolare, eszopiclone e lemborexant sono risultati più efficaci per il trattamento dell'insonnia sia acuta che a lungo termine rispetto al placebo e ad altri interventi farmacologici. I farmaci melatonergici non hanno mostrato un chiaro beneficio rispetto al placebo. Una limitazione di questo studio è che non includeva il trazodone, che è uno dei farmaci più utilizzati clinicamente per l'insonnia.

Clicca per leggere lo studio su The Lancet

Lettura correlata: Impatto della terapia cognitivo comportamentale digitale per l'insonnia sulla salute, sul benessere psicologico e sulla qualità della vita correlata al sonno: uno studio clinico randomizzato

in profondità [systematic review and meta-analysis]: Questa revisione sistematica e meta-analisi includeva studi randomizzati e controllati su Cochrane, MEDLINE, PubMed, Embase e PsycINFO. Gli studi che hanno utilizzato la farmacoterapia come trattamento di prima linea per l'insonnia in pazienti di età inferiore ai 18 anni sono stati inclusi dall'inizio dei database fino al 25 novembre 2021. In tutto, 170 studi randomizzati controllati e 154 studi randomizzati controllati in doppio cieco sono stati incluso nella revisione sistematica finale e nella meta-analisi. , Straight. Per quanto riguarda l'outcome primario di sicurezza, sono stati segnalati più abbandoni dovuti a eventi avversi da zopiclone (odds ratio). [OR] 2.00, intervallo di confidenza al 95%. [CI] 1,28-3,13) e zolpidem (OR 1,79, IC 95% 1,25-2,50) rispetto al gruppo placebo. Inoltre, i pazienti a cui è stato prescritto placebo, doxepin, ciltorexant e zaleplon hanno riportato meno effetti collaterali rispetto a quelli trattati con benzodiazepine, eszopiclone, zolpidem e zopiclone. Eszopiclone e lemborexant si sono rivelati efficaci nel trattamento dell'insonnia grave (differenza media standard [SMD] Intervallo 0,36-0,83) così come insonnia cronica (eszopiclone: ​​​​SMD 0,63 [0.36-0.90]; Limburxant: SMD 0,41 [0.04-0.78]) rispetto al placebo. Tuttavia, l'esopiclone è stato associato a un aumento della nausea e delle vertigini mentre limpurexant ha aumentato il mal di testa rispetto al placebo. Eszopiclone (OR 0,43, IC 95% 0,20-0,93) e zolpidem (OR 0,43, IC 95% 0,19-0,95) hanno avuto un tasso più basso di interruzione per tutte le cause rispetto a ramelteon; Per zolpidem, il tasso era più alto rispetto al placebo (OR 2,00, IC 95% 1,11-3,70). Nel complesso, i risultati di questo studio suggeriscono che, sebbene la farmacoterapia possa trarre beneficio a breve termine, la sicurezza e l'efficacia a lungo termine rimangono poco chiare.

© 2022 Medicina di 2 minuti, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna opera può essere riprodotta senza l'espresso consenso scritto di Medicina di 2 minuti, Inc.. Richiedi una licenza qui. Nessun articolo deve essere interpretato come consiglio medico e non è inteso dagli autori o da 2 Minute Medicine, Inc.

#VisualAbstract #Pharmacotherapy #effective #acute #insomnia #worse #side #effect #profiles #placebo #Minute #Medicine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.