Procedure Time and Automated Absolute Coronary Flow, Microvascular Resistance Measurements

Le misurazioni del flusso coronarico assoluto e della resistenza microvascolare possono essere automatizzate con successo, secondo i risultati di uno studio pubblicato in Cateterismo e Interventi Cardiovascolari.

I pazienti (N = 19) che hanno ricevuto una valutazione fisiologica del decorso coronarico sono stati reclutati per questo studio in due centri in Europa. Comfort meccanico convenzionale e misurazioni Q e R eccessive durante il flusso a riposo (QcomfortRcomfort) e flusso sanguigno eccessivo (Q.)hypRhyp) sono stati eseguiti in sequenza nello stesso vaso mantenendo una posizione costante della microinfusione all'interno della corona. L'ordine delle valutazioni convenzionali o automatizzate è stato assegnato in modo casuale. La valutazione automatizzata è stata ottenuta programmando la pompa di infusione automatica per pompare soluzione salina a una velocità di 10 ml/min per 2 min, quindi passare a 20 ml/min per 1,5 min e di nuovo a 10 ml/min per 1 min.

L'età media dei pazienti era di 63,47 ± 11,52 anni, l'84,2% erano uomini, il 31,6% erano fumatori, il 57,9% soffriva di ipertensione, il 47,4% aveva dislipidemia, il 73,7% aveva angina di grado 1 ACA. Canadese, se ne andò. La frazione di eiezione ventricolare era 64,38% ± 14,25%.


Continua a leggere

Il tempo della procedura è stato significativamente ridotto da 5 min 25 sec a 4 min 36 sec (S = .013) con automazione.

Valutazioni automatizzate e tradizionali di Qcomfort (media 83,00 contro 89,49 ml/min; S = .493) xhyp (mediana, 210,80 contro 209,55 ml/min; S = .680), tcomfort (mediana, 949,1 contro 941,6 WU; S = 321), thyp (media 380,3 vs 393,7 WU; S = .327), riserva di flusso parziale (FFR; mediana, 0,83 vs 0,81; S = .170), riserva di flusso coronarico (CFR; mediana, 2,52 vs 2,57; S = 902) e la riserva di resistenza microvascolare (MRR; media, 3,06 vs 3,02; S = .729) non sono significativamente differenti, rispettivamente.

Sono state osservate correlazioni significative tra le valutazioni strumentali e convenzionali di Qcomfort (pag., 0,89; S <.001), xhyp (pag., 0,88; S <.001), tcomfort (pag., 0,90; S <.001), thyp (pag., 0,92; S <.001), FFR (R, 0,89; S <.001), CFR (R, 0,88; S < .001) e MRR (R, 0,89; S <.001). Le correlazioni all'interno del grado per le misurazioni variavano da 0,84 (MRR) a 0,93 (Qhyp).

Il limite principale di questo studio era la piccola dimensione del campione.

"I dati attuali indicano che le misurazioni FFR, CFR e MRR derivate dalla diluizione termica possono essere effettuate utilizzando una configurazione della pompa programmata e un tiro a filo singolo senza ricollegare la nave", hanno scritto gli autori dello studio. "La misurazione è breve (4,5 minuti circa) e quasi automatica."

Divulgazione: diversi autori hanno dichiarato l'affiliazione al settore. Si prega di fare riferimento all'articolo originale per un elenco completo delle informative.

riferimento

Candreva A, Galinoro E, Peregrina EF, et al. Automazione della diluizione termica intracoronarica continua per misure di flusso coronarico assoluto e misure di resistenza microvascolare. Catetere cardiovasc Interv. Pubblicato online il 20 giugno 2022. doi: 10.1002 / ccd.30244

#Procedure #Time #Automated #Absolute #Coronary #Flow #Microvascular #Resistance #Measurements

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.