Long Covid: The activity shown to make symptoms worse in 75 percent of cases – study

Un nuovo studio su 500 pazienti a lungo termine condotto da un'importante università britannica ha rilevato che il 75% dei malati ha riferito come l'attività fisica abbia esacerbato i propri sintomi. Uno dei coautori dello studio, il dottor Manaj Sivan, professore di medicina all'Università di Leeds, ha concluso che il Covid ha avuto a lungo una relazione insolita con l'esercizio rispetto ad altre condizioni.

Per molte malattie croniche, come malattie cardiache, asma, diabete e altro, l'esercizio fisico può aiutare. Nel caso dell'asma, l'esercizio può ridurre il numero di attacchi di asma.

Ma in Covid, l'attività fisica può comportare il rischio di un'eccessiva mancanza di respiro e altre complicazioni.

Sebbene l'attuale comprensione della malattia sia limitata, il British Medical Journal (BMJ) ha spiegato che il primo rischio è il potenziale rischio di infezione cardiaca, inclusa la miocardite virale.

La miocardite si riferisce all'infiammazione del cuore causata da COVID-19. Fare più esercizio con questa condizione può portare a gravi complicazioni, inclusa la morte.

Per saperne di più: Avvertimento sull'ictus: le pillole a base di erbe promosse come salutari legate all'ictus

Il consiglio del BMJ post-Covid è di "tornare all'esercizio solo dopo almeno sette giorni senza sintomi e iniziare con almeno due settimane di sforzo minimo".

Sulla base dei risultati dello studio di Leeds, Sevan ha affermato: "Ci deve essere un'attenta pianificazione e un programma strutturato progettato specificamente per diventare di nuovo attivo".

Dall'inizio del Covid, gli scienziati hanno imparato sempre di più sull'effetto che il virus ha sul corpo e sul perché provoca sintomi come l'affaticamento.

Un recente studio pubblicato sull'American Journal of Respiratory and Critical Care Medicine ha rilevato che le strutture che producono energia - i mitocondri - nel corpo non funzionano correttamente in caso di Covid-19 prolungato.

non perdere:

Come rifare esercizio in sicurezza dopo un lungo periodo di malattia da Covid

L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha pubblicato un manuale di autogestione sul lungo Covid. Fornisce consigli su come tornare all'esercizio fisico in sicurezza.

Consigliano di tornare all'allenamento in cinque fasi e di rimanere in ciascuna fase per una settimana prima di passare a quella successiva.

Passi per tornare ad allenarsi:

  1. Preparazione per tornare all'esercizio: camminata dolce, esercizi di equilibrio, controllo del respiro
  2. Attività a bassa intensità: passeggiate, lavori domestici leggeri/lavoretti di giardinaggio
  3. Attività di intensità moderata: camminare a passo svelto, salire e scendere le scale, fare jogging
  4. Esercizio di intensità moderata con coordinazione e capacità funzionali - corsi di corsa, ciclismo, nuoto e ballo
  5. Torna ai tuoi esercizi di base: esercitati regolarmente

Per tutti i dettagli: leggi la guida dell'OMS.

Tuttavia, il foglio illustrativo avverte che se si verificano sintomi di "bandiera rossa" come dolore al petto o vertigini, è necessario interrompere immediatamente e non riprendere il programma di esercizi fino a quando non si vede il medico.

"Nessun esercizio dovrebbe essere doloroso. Se avverti dolore o dolore toracico o ti senti debole o stordito durante l'esercizio, dovresti interrompere immediatamente e non ricominciare il programma di esercizi fino a quando non vieni visitato da un operatore sanitario. "

#Long #Covid #activity #shown #symptoms #worse #percent #cases #study

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.