How active lifestyles, sports and fitness programs are enabling Arab women to beat obesity, manage weight

GEDDA: I tassi di obesità in tutto il mondo sono aumentati costantemente nell'ultimo mezzo secolo, raggiungendo un punto in cui gli esperti affermano che molti paesi sono lontani dalla linea temporale per raggiungere gli obiettivi nutrizionali globali dell'Organizzazione mondiale della sanità per il 2025.

Riconoscendo lo stress che gli alti tassi di obesità stanno ponendo sui sistemi sanitari locali, a scapito della qualità della vita, paesi come l'Arabia Saudita stanno lavorando duramente per migliorare la forma fisica e sfidare le persone a cambiare il loro stile di vita sedentario.

Secondo un recente studio della Ohio State University School of Medicine, l'obesità e i suoi effetti sulla salute associati sono costati al sistema sanitario saudita 3,8 miliardi di dollari nel solo 2019, equivalenti a circa il 4,3% della spesa sanitaria annuale totale del regno.




Tuttavia, parlare di tenere sotto controllo il peso è più facile a dirsi che a farsi nell'era della globalizzazione. (AFP)

Il sovrappeso e l'obesità - definiti come un accumulo anomalo o eccessivo di grasso che può essere dannoso per la salute - non sono solo una preoccupazione nel mondo arabo. Più di un miliardo di persone in tutto il mondo sono classificate come obese, il che significa che hanno un BMI (una misura del grasso corporeo basata su altezza e peso) di 30 o superiore e il numero è in aumento.

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, l'obesità è più diffusa tra le donne rispetto agli uomini, con fattori come questioni sociali e culturali, economia, genetica e biologia, tutti fattori che contribuiscono. In tutto il mondo, l'obesità colpisce il 15% delle donne e l'11% degli uomini. In Medio Oriente e Nord Africa, questo divario di genere è più ampio, con il 26% delle donne classificate come obese rispetto al 16% degli uomini.

Un articolo dell'Economist attribuisce il problema della regione a due fattori principali: l'economia sociale, sulla base del fatto che i cibi locali più economici sono solitamente malsani, come pane e riso. e cultura, sulla base del fatto che il conservatorismo sociale prevalente nella regione araba può impedire alle donne di partecipare a esercizi all'aperto o di eliminare passivamente le calorie sul posto di lavoro.

La verità, ovviamente, è più complicata di così. La percezione delle donne arabe come semplici casalinghe capaci sembra in gran parte superata poiché le donne nella regione entrano sempre più nel mondo del lavoro, si fanno carico della loro dieta e colgono nuove opportunità nel mondo dello sport e del fitness.




L'obesità e i suoi effetti sulla salute associati sono costati al sistema sanitario saudita 3,8 miliardi di dollari nel solo 2019. (AFP)

Tuttavia, parlare di tenere sotto controllo il peso è più facile a dirsi che a farsi nell'era della globalizzazione. I paesi arabi hanno anche sperimentato significativi cambiamenti nello stile di vita e una rapida urbanizzazione che ha introdotto sul mercato molti altri alimenti ricchi di grassi insieme a abitudini alimentari malsane preesistenti, inclusa la tradizionale dieta araba ricca di carboidrati.

I paesi del Medio Oriente e del Nord Africa, compresa l'Arabia Saudita, non sono stati immuni da tali cambiamenti. I livelli di obesità sono aumentati negli ultimi decenni a causa di una combinazione di alimentazione malsana, inattività e mantenimento del "grasso alla moda" - uno stereotipo associato agli stati del Golfo a causa della loro ricchezza.

A livello globale, la percezione dell'obesità varia ampiamente. In molti paesi ad alto reddito e sempre più a reddito medio, il sovrappeso porta uno stigma sociale che alimenta una percezione di vulnerabilità individuale che mina il sostegno a misure globali di prevenzione, trattamento e gestione.

Diversi ideali associati al peso e alla forma del corpo possono essere trovati in culture diverse. Si presume che le pressioni culturali specifiche per essere alti e magri inducano le persone a dichiarare erroneamente la propria altezza e peso corporeo nel tentativo di mostrare ciò che è considerato più popolare e socialmente desiderabile.

Una situazione simile esiste in alcuni luoghi in termini di atteggiamenti verso il sovrappeso. Molte culture africane e polinesiane e alcune culture arabe associano le donne in sovrappeso all'abbondanza, alla salute, alla forza e alla fertilità. Ma almeno nella Bay Area, l'obesità è certamente fuori moda.

Solafa Kurdi, fotografa e proprietaria di un bar, è stata in sovrappeso per quasi tutta la sua vita. Nell'agosto 2020, ha mosso i primi passi in un viaggio di quasi due anni per diventare in forma e in salute iscrivendosi a una palestra. Ha scelto Sweat Army a Jeddah e ha iniziato la sua trasformazione.

"Stavo aspettando il momento giusto per agire e cambiare il corso della mia vita", ha detto ad Arab News. "Rompere quel muro è stata dura, ma con il supporto che ho avuto dal mio allenatore, il viaggio era proprio quello di cui avevo bisogno. Volevo perdere peso in modo sano, nel modo giusto, nel modo più duro.

"Entro tre mesi dall'iscrizione, ho trovato la disciplina per mantenere uno stile di vita sano in cui rimango impegnato nel miglior modo possibile. Sì, cadiamo tutti fuori dal carrozzone e a volte ci sentiamo pigri. Con il giusto supporto, sono stato capace di rialzarsi e di muoversi, battendo a volte record. mio".

velocefatti

• L'obesità è strettamente correlata a problemi di salute cronici, comprese le malattie cardiovascolari e il cancro.

• L'eccesso di peso e i suoi effetti sulla salute associati sono costati al sistema sanitario saudita 3,8 miliardi di dollari nel 2019.

In effetti, contrariamente a quanto affermato nell'articolo dell'Economist, prove aneddotiche indicano che sempre più donne nel mondo arabo stanno prendendo il controllo della propria vita fisica e intraprendono un viaggio per migliorare la propria forma fisica. Questo, a sua volta, ha spinto molti a perseguire i loro sogni di diventare un atleta professionista.

Gli studi hanno scoperto che l'esercizio e l'attività fisica erano inferiori tra le donne rispetto agli uomini. Ora, molti programmi governativi e privati ​​offrono a donne e ragazze l'accesso alle strutture sportive, incoraggiandole a diventare atleti e persino modelli per le giovani generazioni.

Ciò ha sfidato gli stereotipi obsoleti sulle donne in Arabia Saudita e nella più ampia regione araba e le idee sbagliate sul conservatorismo sociale che impediscono loro di uscire all'aperto per esercitarsi e partecipare a sport organizzati.

L'egiziano Nouran Gohar, soprannominato "Cleopatra Squash", ha vinto cinque volte tornei di padel come l'Inghilterra Junior Open. Nel frattempo, Alpha Al Kaabi, una delle migliori giocatrici di Badel degli Emirati Arabi Uniti, ha lasciato il segno sul campo.

Dall'altra parte del mondo, la nazionale di calcio saudita ha vinto la medaglia d'argento alla Special Olympics Unified Cup a Detroit, Michigan, questo mese.

Anche se la velocista saudita Yasmine Al-Dabbagh ha fallito la sua prima gara a Tokyo 2020, punta a portare a casa una medaglia dai prossimi Giochi di Parigi nel 2024.

A detta di tutti, la partecipazione delle donne allo sport e al fitness si riduce a una comunità di supporto. Nel Regno, la Sports for All Federation sta costruendo programmi comunitari per migliorare la salute pubblica attraverso programmi sportivi di comunità, che è un potente strumento per creare una società sana in linea con gli obiettivi della qualità della vita di Vision 2030.




Gli sport sauditi aprono la strada.

SFA afferma che i suoi programmi e iniziative sono creati sulla base delle esigenze specifiche della comunità e di ciò che li motiva e possono essere facilmente integrati nelle loro routine quotidiane come camminare, correre, andare in bicicletta e altre attività. Dice che il numero di partecipazioni a sport di comunità è aumentato notevolmente.

"Dal 2018, abbiamo visto i numeri invertire nei nostri programmi", ha detto un portavoce della SFA ad Arab News. “SFA vuole fornire alle donne programmi appropriati e iniziative guidate dalle donne per incoraggiarle ad andare avanti.

“Abbiamo fatto un corso privato femminile alla Spartan Race, c'era un'area femminile al SandClash per competere, e lo stesso vale per i nostri club di quartiere in tutto il regno per le donne che preferiscono avere i propri spazi.




La partecipazione delle donne allo sport e al fitness è una comunità di supporto. (AFP)

La Saudi Sports for All Federation ha anche ospitato la Global Goals World Cup, un torneo di calcio a cinque femminile, il primo paese ad aggiungere il basket alle partite. Uno degli obiettivi principali di SFA è responsabilizzarli, fornire loro l'accesso alle strutture, motivarli e sentirsi parte della comunità".

Haya Sawan, un'istruttrice di fitness e proprietaria della SheFit Gym a Jeddah, ha sottolineato l'importanza dei programmi di attività fisica della comunità, ad Arab News che la presenza di tali programmi aiuta a costruire una forte cultura del fitness tra le donne.

"C'è stato un enorme balzo in avanti negli ultimi cinque anni e puoi vedere più persone che mai partecipare a qualche tipo di attività fisica che mai. Non si tratta solo di aprire palestre, si tratta di cambiare il modo di pensare e di cambiare lo stile di vita", Sawan disse.

"Il clima dell'area e l'ambiente unico ci impediscono di camminare per chilometri, quindi dobbiamo fare il possibile solo per rimanere attivi tutto il giorno. Usiamo lo spazio che abbiamo e creiamo programmi adeguati allo spazio, e utilizziamo i vasti spazi come centri commerciali e percorsi all'aperto per passeggiate o jogging sono un ottimo modo per coinvolgere il pubblico.




La percezione delle donne arabe come semplici casalinghe capaci sembra superata. (AFP)

"Iniziative come quella lanciata da SFA in cui hanno collaborato con i centri commerciali rendono molto facile per le persone essere attive. È accessibile e puoi contare i tuoi passi. È un piccolo gesto che fa la differenza nel lungo periodo".

Tuttavia, la motivazione personale rimane parte integrante di qualsiasi percorso di fitness e il cambiamento delle percezioni tra le donne arabe - e la comunità più ampia - sul loro ruolo, status e indipendenza fisica hanno indubbiamente un ruolo da svolgere.

"Sono fermamente convinto che i tuoi pensieri possano davvero controllare la tua vita", ha detto Sawan. "Una mentalità positiva crederà sempre che ci sia spazio per migliorare e considererà le sfide come una fonte di motivazione da superare, piuttosto che le sfide che ti impedirebbero di andare avanti. Tutto cambia".

#active #lifestyles #sports #fitness #programs #enabling #Arab #women #beat #obesity #manage #weight

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.