Hanlon Attends White House Meeting on Reproductive Rights | Dartmouth

Il presidente Philip J. Hanlon 77 alla Casa Bianca ha incontrato oggi il vicepresidente Kamala Harris e altri sei presidenti universitari per parlare delle loro preoccupazioni sui diritti riproduttivi e delle sfide che gli studenti devono affrontare sulla scia della recente decisione della Corte Suprema degli Stati Uniti in Dobbs v. Jackson Donne. L'organizzazione sanitaria che ha eliminato Roe v. Wade, che proteggeva il diritto all'aborto da quasi 50 anni.

In una tavola rotonda con presidenti e consulenti dell'istruzione superiore, Harris ha affermato che la maggior parte delle persone che saranno interessate dalla decisione hanno vent'anni.

"Le donne al college sono colpite in modo unico dalle restrizioni sui diritti riproduttivi", ha detto Harris, notando l'alto tasso di violenza sessuale tra le donne nei campus universitari e le responsabilità accademiche e lavorative che "renderebbero sicuramente quasi impossibile" per gli studenti scuola o permettersi di viaggiare per ottenere assistenza sanitaria riproduttiva.

Harris ha elogiato il "lavoro eccezionale" che i college e le università stanno facendo per proteggere l'accesso degli studenti alle cure sulla scia della sentenza del tribunale, come stabilire politiche flessibili di frequenza e congedo, creare fondi di emergenza per gli studenti e chiarire le politiche di riservatezza e privacy per il campus servizi sanitari.

"C'è un buon lavoro in corso qui, e non vedo l'ora della conversazione che avremo con questi leader, specialmente durante questi tempi difficili", ha detto.

Erano presenti anche i presidenti dell'Università della California-Irvine, della Howard University, della City University di New York, dell'Oberlin College, del Reed College e della Tennessee State University, nonché del Segretario all'Istruzione degli Stati Uniti Miguel Cardona.

Vorrei ringraziare il vicepresidente Harris per aver convocato questa importante discussione. La decisione di Dobbs potrebbe avere conseguenze significative sulla salute pubblica e ha il potenziale per esacerbare le disparità razziali e socioeconomiche nella salute e mettere a rischio i sopravvissuti alla violenza sessuale", ha detto il presidente Hanlon ai leader riuniti, poiché entrambi i leader sono stati invitati a fare una dichiarazione di apertura.

"In quanto tale, la decisione è profondamente rattristante per i numerosi studenti, docenti e personale di Dartmouth, così come per molti membri della comunità circostante, che si sono espressi attraverso dichiarazioni e proteste".

“Dartmouth continuerà la sua incrollabile dedizione alla salute riproduttiva, all'indipendenza e al benessere di ogni membro della nostra comunità e continueremo a fornire copertura assicurativa ai nostri studenti e al personale che sostiene la salute riproduttiva, in conformità con la legge federale e statale. Il Geisel Medical College di Dartmouth continuerà a essere profondamente impegnato, attraverso i suoi programmi di ricerca e istruzione, per i diritti di riproduzione per tutti, comprese le decisioni riproduttive, la salute materna e il suo impatto sulle famiglie. “Sosteniamo fermamente i diritti riproduttivi dei membri del nostro Comunità."

Harris ha visitato Florida, Pennsylvania, New Jersey, Carolina del Nord, Virginia, Indiana e Massachusetts per incontrare i legislatori statali sulla protezione dei diritti riproduttivi, secondo il sito web della Casa Bianca.

Negli ultimi tre mesi ha anche invitato legislatori del Montana, dell'Indiana, della Florida, del South Dakota e del Nebraska a Washington, DC, nonché operatori sanitari, esperti di diritto costituzionale, leader religiosi, procuratori generali, leader e difensori dei diritti dei disabili.

#Hanlon #Attends #White #House #Meeting #Reproductive #Rights #Dartmouth

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.