Feeling burned out? You need to start ‘closing the stress cycle’

La maggior parte di noi sa che lo stress è una risposta evolutiva progettata per proteggerci dalle tigri affamate e da altri pericoli nel mondo naturale. Ma c'è di più nella storia oltre all'inseguimento: in effetti, ciò che accade dopo che siamo sfuggiti a una minaccia potrebbe in realtà essere più importante.

Questo secondo il coautore di Bruciato Amelia Nagosky. Parlando al podcast Food Medic con la dottoressa Hazel Wallace, ha spiegato che lo stress "è un ciclo fisiologico... è fatto di neurotrasmettitori e segnali elettrici che ci siamo evoluti per proteggerci dalle cose che sono una minaccia. Non lo è. sviluppato per la vita del 21° secolo."

Probabilmente la parte più importante dell '"adattamento evolutivo" di cui parla Nagoski si verifica dopo che siamo fuggiti dai leoni.

“Corri, te ne vai, salti, corri... [and then] Sei al sicuro. Ho esaurito la mia intera risposta allo stress. Sei passato attraverso tutti quei segnali chimici ed elettrici, ti senti allegro e forte e il sole splende più luminoso. Ami i tuoi amici e la tua famiglia e sei felice di essere vivo.

"E quando hai quella sensazione, è perché sei arrivato fino in fondo attraverso il ciclo fisiologico effettivo, che è la natura dello stress che spesso si verifica al di sotto del livello di consapevolezza cosciente".

Dobbiamo anche chiudere questo "ciclo di stress" nel mondo moderno. “Questo stesso ciclo è iniziato in noi oggi attraverso il traffico intenso, quando paghiamo le tasse o in fila al supermercato... Sentiamo i nostri cuori battere, i nostri respiri si fanno più profondi e le nostre mani tremano.

"Ma perché fa bene alla società essere educati e calmi, aspettare pazientemente che il momento passi e poi non sentire più la tensione nei nostri corpi, quindi pensiamo che sia sparita. Ma non è così, non l'hai fatto finiscilo", dice Nagoski.

Donna sollecitata che lavora al computer portatile
Quando non chiudiamo il ciclo di stress, corriamo il rischio di esaurimento

Sii onesto: quando è stata l'ultima volta che hai lasciato il tuo ufficio sentendoti euforico, sapendo di aver completato il "ciclo di stress" e di essere completamente fuori dalla modalità lotta o fuga, pronto a rilassarti? Nagoski scommette raramente. La maggior parte di noi passa dal sentirsi completamente esausto nei nostri uffici a... semplicemente uscire dal lavoro. A pensarci bene, non sorprende che ci sentiamo ansiosi e ansiosi così spesso.

Come completare il ciclo dello stress

Forse ti rendi conto di questa sensazione di aggrapparsi alla tensione anche se il panico immediato è passato. Ma come fai i complimenti a lei per questo senso di gioia?

Fare sport

Secondo Nagoski, l'esercizio è uno dei modi più potenti per completare un ciclo di stress. "Quando un ippopotamo ti insegue, cosa fai? Corri. Quindi l'attività fisica è il modo più efficace per la maggior parte delle persone di completare il ciclo di risposta allo stress".

Dorme

Poi c'è il sonno. "La prossima attività fisica primaria che le persone devono intraprendere è il sonno... La gente dice sempre 'dormici sopra e ti sentirai meglio al mattino', ma ho pensato, perché? Perché il mio problema non andrà via in la mattina. Ma mentre dormi, il tuo corpo si riprende dal lavoro che ha fatto." fatto quel giorno e il tuo cervello elabora non solo ciò che ha fatto quel giorno, ma anche molte cose del tuo intero passato", spiega Nagoski.

Contatto

Il terzo modo più importante per porre fine al ciclo di stress e sentire un aumento della felicità è attraverso la connessione. Ha fatto riferimento alle teorie dell'"abbraccio di 20 secondi" e del "bacio di sei secondi" del terapista relazionale John Gottman. "In realtà ci sono studi che mostrano un abbraccio con qualcuno che ami e di cui ti fidi abbastanza... Sentirai una trasformazione in cui il tuo corpo dice che va bene, sono a casa, sono al sicuro, sono curato e protetto".

Il bello di poter chiudere il ciclo dello stress è che riusciamo a gestire meglio le situazioni quando le stiamo ancora attraversando. "Non devi aspettare che la cosa che ha causato il tuo stress scompaia prima di iniziare a sentirti meglio... Puoi ancora fare le cose che completano il ciclo di risposta allo stress, anche se non riesci a liberarti della cosa ", dice Nagoski.

Forse il pensiero di dover "scendere" dal tuo stato di stress elevato sembra non necessario o qualcos'altro di cui preoccuparsi. Ma Nagoski sottolinea l'importanza di muoversi in situazioni di stress, beatitudine e riposo, dicendo che il benessere è uno stato di lavoro. "Il benessere è la libertà di oscillare attraverso tutti i cicli umani, dallo sforzo al riposo e dall'indipendenza alla connessione."

#Feeling #burned #start #closing #stress #cycle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.