Patients with severe childhood-onset IBD earned ‘markedly’ less in early adulthood

08 agosto 2022

2 minuti per leggere

Fonte/Informazioni
Divulgazioni: Malmburg ha riportato relazioni finanziarie come AbbVie, Ferring, MEDA, MSD, Norgine, Nutricia, Otsuka e Takeda. Si prega di consultare lo studio per tutte le informazioni finanziarie rilevanti di altri autori.
Non siamo stati in grado di elaborare la tua richiesta. Per favore riprova più tardi. Se il problema persiste, contattare customerservice@slackinc.com.

Secondo la ricerca, gli individui con IBD acuta infantile che hanno subito un intervento chirurgico o cure ospedaliere a lungo termine avevano un reddito professionale inferiore del 16% tra i 20 ei 30 anni rispetto alla popolazione generale.

"Recentemente abbiamo dimostrato che i pazienti con IBD adulta hanno guadagni fiscali significativamente inferiori fino a 10 anni dopo la diagnosi rispetto ai loro fratelli senza IBD", Peter MalmburgoMaster, PhD, Dal Sachs Hospital for Children and Youth e dal Dipartimento di Scienze Cliniche e dell'Educazione al Karolinska Institutet di Stoccolma, i colleghi scrivono in Farmacologia e terapia nutrizionale. “Diversi studi hanno anche dimostrato che l'IBD negli adulti ha un impatto negativo sulla capacità di lavorare e sulla vita lavorativa, poiché si dice che i pazienti ricevano più congedi per malattia, pensione di invalidità e disoccupazione rispetto alla popolazione generale.

    Reddito imponibile medio tra le persone svedesi di età pari o superiore a 30 anni: lato A - pazienti con IBD infantile;  € 24.200 lato B - individui nella popolazione generale;  26400 euro

"Sembra plausibile che l'IBD infantile possa avere profonde conseguenze negative per la vita professionale ed educativa successiva, ma pochi studi hanno affrontato questa relazione".

In uno studio di coorte nazionale a livello di popolazione, Malmburg e colleghi hanno confrontato 5.404 individui con IBD infantile (diagnosticata a <18 anni="anni" di="di" et="et">

I ricercatori hanno anche raccolto dati sugli utili aggiustati per l'inflazione dal 1992 al 2017 e calcolato la differenza attraverso una regressione quantitativa. L'outcome primario considerato era il reddito imponibile annuale tra i pazienti di età compresa tra 20 e 30 anni.

La valutazione dello stato socioeconomico ha mostrato che 1809 pazienti con MICI che hanno raggiunto l'età di 30 anni durante il periodo di studio avevano un'istruzione simile (> 12 anni di istruzione: 47,4% contro 47,1%) e stato civile (coniugato: 20,8% contro 22,5%) e disoccupazione status (disoccupato: 6,8% contro 7,2%) rispetto alla popolazione generale. Tuttavia, una percentuale maggiore di pazienti con MICI infantile aveva una pensione di invalidità (5% contro 2,8%) ed era in congedo per malattia (16,6% contro 10,3%).

Tra i 403 pazienti che avevano subito un intervento chirurgico correlato alle MICI o un trattamento ospedaliero a lungo termine durante l'infanzia, meno avevano più di 12 anni di istruzione (41,9% contro 47,2%) ma avevano lo stesso coniuge (sposato: 20,3% contro 23,7%) e stato di disoccupazione (disoccupato: 7,7% contro 8,1%) rispetto alla popolazione generale. La malattia acuta durante l'infanzia è anche associata ad un aumento della pensione di invalidità (8,7% contro 2,5%) e del congedo per malattia (22,1% contro 10,5%) all'età di 30 anni.

L'analisi dei guadagni ha mostrato che i pazienti con IBD infantile avevano un reddito imponibile medio annuo inferiore all'età di 30 anni rispetto alla popolazione generale (24.200 contro 26.400). Dopo l'aggiustamento, Malmborg e colleghi hanno stimato una differenza di 1.300 (IC al 95%, da -2200 a -400) tra individui con e senza IBD, che equivale a una diminuzione del -5,4% (IC al 95%, da -9,1 a -1,8) in reddito imponibile. Questa tendenza è stata maggiore tra i pazienti che hanno subito un intervento chirurgico correlato all'IBD o un trattamento ospedaliero a lungo termine durante l'infanzia (-16,3%; IC 95%, da -24,7 a -7,9).

"Abbiamo scoperto che in generale, i pazienti con IBD nell'infanzia avevano guadagni significativamente inferiori nella prima età adulta rispetto ai soggetti di riferimento generali in una popolazione abbinata", hanno scritto Malmburg e colleghi. "Il nostro studio ha anche mostrato che i pazienti con malattia più grave durante l'infanzia (che hanno subito un intervento chirurgico correlato all'IBD o un trattamento ospedaliero a lungo termine) hanno avuto guadagni significativamente inferiori durante la prima età adulta (16% all'età di 30 anni)."

#Patients #severe #childhoodonset #IBD #earned #markedly #early #adulthood

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Proin diam justo, scelerisque non felis porta, placerat si. Vestibulum ac elementum massa. In rutrum quis risus quis sollicitudin.

navigation
newsletter
contact info
1, My Address, My Street, New York City, NY, USA