Is caffeine a friend or foe?

La caffeina inizia la giornata e fa un salto di qualità. Può aiutarti a concentrarti, migliorare il tuo umore e possibilmente aiutarti a vivere più a lungo.

Ma quanto è troppo?

La caffeina, uno stimolante naturale, può essere trovata in una varietà di alimenti, come chicchi di caffè, foglie di tè, fave di cacao, bacche di guaranà e yerba mate. Può anche essere prodotto sinteticamente e aggiunto a bevande come bibite e bevande energetiche. La ricerca mostra che circa il 90% degli adulti negli Stati Uniti consuma quotidianamente una qualche forma di caffeina.

Uno dei modi più comuni in cui le persone lo consumano è il caffè. Per questo motivo, la maggior parte dei centri di ricerca sulla caffeina attorno a questa bevanda, ha affermato il dottor Greg Marcus, co-direttore della ricerca in cardiologia e professore di medicina presso l'Università della California, a San Francisco.

"In generale, la letteratura mostra che il consumo di caffè generalmente non è dannoso per la salute", ha affermato. "Ma sono molto riluttante a raccomandare a chiunque di iniziare a bere caffè se non lo ha fatto altrimenti, o di aumentare il consumo per qualsiasi beneficio per la salute".

Gli studi hanno scoperto che la caffeina può essere sia benefica che dannosa. Le persone che bevono caffè regolarmente possono avere meno probabilità di sviluppare malattie croniche, come malattie cardiovascolari, diabete, morbo di Parkinson e alcuni tipi di cancro. Alcuni studi suggeriscono che hanno meno probabilità di morire per malattie cardiache e altre malattie.

Secondo la Food and Drug Administration, 400 milligrammi di caffeina al giorno, l'equivalente di quattro o cinque tazze di caffè, sono considerati sicuri per gli adulti sani. Una tazza da 8 once di tè verde o nero contiene 30-50 mg di caffeina. Le bevande energetiche possono contenere 40-250 mg per lattina da 8 once e una lattina da 12 once di soda con caffeina contiene 30-40 mg.

A dosi moderate - fino a due tazze di caffè da 8 once - la caffeina può rendere le persone meno stanche e più vigili. Alcuni studi suggeriscono che può ridurre l'appetito e ridurre il rischio di depressione. Ma dosi più elevate - 12 tazze o più - possono rendere le persone irrequiete, aumentare la pressione sanguigna e portare a palpitazioni cardiache e disturbi del sonno. Per le persone che consumano regolarmente caffeina, interrompere improvvisamente la caffeina può portare a sintomi di astinenza, come mal di testa, affaticamento e umore depresso.

Determinare quanto è troppo può essere difficile. Una moderata quantità di caffeina per una persona può sembrare una dose elevata per un'altra. Marcus ha detto che è perché alcune persone metabolizzano la caffeina più velocemente di altre. Anche fattori come quanto pesa una persona e quali farmaci stanno assumendo possono svolgere un ruolo. La linea di fondo è che la caffeina colpisce tutti in modo diverso.

"Il composto è complesso e dobbiamo renderci conto che non solo possono esserci benefici e danni, ma questo può variare da persona a persona", ha detto Marcus.

Lui e i suoi colleghi hanno recentemente completato uno dei pochi studi randomizzati sul consumo di caffeina, che ha presentato alle sessioni scientifiche dell'American Heart Association lo scorso anno. I ricercatori hanno chiesto ai partecipanti di bere - o astenersi dal - caffè per non più di due giorni consecutivi ciascuno per due settimane.

I risultati, che sono preliminari fino alla pubblicazione dei risultati completi in un diario sottoposto a revisione paritaria, hanno mostrato che le persone erano più attive fisicamente e dormivano meno nei giorni in cui bevevano caffè rispetto ai giorni in cui ne facevano senza. Hanno anche battiti cardiaci più irregolari dalle camere inferiori del cuore ma meno episodi di battiti cardiaci anormalmente veloci dalle camere superiori.

Una limitazione dello studio, ha detto Marcus, era che le persone iniziavano e smettevano di consumare caffeina, il che poteva causare una reazione eccessiva nelle persone che la bevevano ogni giorno. "Gli effetti della caffeina si indeboliscono quando la bevi regolarmente", ha detto. "Il corpo si adatta al livello di caffeina. Il consumo regolare di caffeina può accelerare il metabolismo".

Ha detto che le persone che metabolizzano la caffeina più velocemente hanno meno problemi di sonno rispetto a quelle i cui corpi la scompongono più lentamente.

Nella sua pratica di cardiologia, Marcus dice ai pazienti che hanno difficoltà a dormire o hanno aritmie di vedere quale ruolo può svolgere la caffeina. "In genere consiglio che è ragionevole che i pazienti che sono disturbati dal sonno o dalle palpitazioni provino il consumo di caffeina. Prenditi una pausa dalla caffeina per vedere se fa la differenza". Ma non fornisce una raccomandazione generale per evitare la caffeina.

Marcus non fa distinzione tra la caffeina che le persone ottengono dal caffè rispetto al tè caldo o freddo. "Potrebbero esserci differenze di salute tra i due, ma queste non sono state ancora studiate", ha detto.

È meno flessibile per quanto riguarda il consumo di bevande energetiche, che di solito hanno una maggiore concentrazione di caffeina, nonché dolcificanti o carboidrati aggiunti e non ci sono prove che forniscano benefici per la salute. La ricerca ha scoperto che le bevande energetiche possono causare un'attività elettrica anormale nel cuore e ipertensione che dura per diverse ore.

"In generale, metterei in guardia contro l'uso di bevande energetiche", ha detto Marcus.

Ci sono altri modi per stare all'erta.

"Le migliori strategie e strategie per la salute in generale per promuovere la vigilanza sono abitudini sane a lungo termine", ha affermato Marcus, come dormire bene la notte e fare esercizio regolarmente. Raccomanda alle persone che hanno difficoltà a rimanere sveglie di consultare un medico per vedere se hanno apnea ostruttiva del sonno o un altro disturbo del sonno.


Domande e risposte: Effetti della caffeina sulla glicemia e sulla pressione sanguigna

Copyright © 2020 Giornata della Salute. Tutti i diritti riservati.

la citazioneLa caffeina è un amico o un nemico? (2022, 8 agosto) Estratto l'8 agosto 2022 da https://medicalxpress.com/news/2022-08-caffeine-friend-foe.html

Questo documento è soggetto a copyright. Nonostante qualsiasi correttezza commerciale a fini di studio o ricerca privati, nessuna parte può essere riprodotta senza autorizzazione scritta. Il contenuto è fornito a solo scopo informativo.

#caffeine #friend #foe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.