How to ease the transition to college when mental health is a concern

Sospensione

Il passaggio dalla scuola superiore all'università può essere scoraggiante, soprattutto per gli studenti con problemi di salute mentale. Ma oggi ci sono modi per renderlo più facile.

Amy Gatto, direttrice della ricerca e valutazione di Active Minds, un'organizzazione che lavora per rendere il parlare di salute mentale nel campus naturale quanto parlare di salute fisica.

Un sondaggio dell'American Health Association del 2021 su quasi 100.000 studenti universitari ha rilevato che al 16% degli uomini del college e al 33% delle donne del college è stata diagnosticata l'ansia, al 14% degli uomini del college e al 25% delle donne del college è stata diagnosticata l'ansia. depressione.

Uno studio pubblicato a giugno da Healthy Mind Network – che conduce ricerche sulla salute mentale degli studenti universitari – che ha coinvolto più di 350.000 studenti in 373 campus tra il 2013 e il 2021 ha rilevato che Il numero di studenti che hanno soddisfatto i criteri per uno o più problemi di salute mentale nel 2021 è raddoppiato rispetto al 2013.

Uno studio epidemiologico rivela un divario di salute mentale tra gli studenti universitari

Non è stata una sorpresa per Sarah Lipson, la ricercatrice principale della rete e autrice principale dello studio.

"Vivere in un nuovo ambiente lontano da casa crea spesso condizioni stressanti e stressanti e abbiamo recentemente aggiunto lo stress della pandemia al mix", afferma Lipson, professore di politica sanitaria presso la Boston University School of Public Health. Aggiunge che per gli studenti con una condizione di salute mentale diagnosticata, la loro strategia per il successo all'università dovrebbe includere la creazione e l'attuazione di un piano di salute mentale (vedi "10 consigli per trasferirsi al campus").

Jayden Singh, uno studente alle prime armi di 20 anni all'Università dell'Arizona che soffre dello stress e dell'ansia associati all'accademia, è un buon esempio di qualcuno che ha svolto il lavoro di preparazione necessario prima di atterrare al campus.

Singh, che era un membro di Active Minds al liceo, ha affermato che il fatto che l'Università dell'Arizona avesse una classe per menti attive è stato un "fattore chiave" nella sua scelta di frequentare la scuola lì. Inoltre, prima di iniziare i suoi studi universitari nell'autunno 2020, ha studiato il sito web del centro di consulenza dell'università, dove ha trovato una solida gamma di servizi, tra cui la consulenza individuale e di gruppo.

Durante il suo primo anno, le lezioni erano sospese a causa della pandemia. Singh viveva in casa, ma ricorda di aver apprezzato un webinar che ha aiutato gli studenti a riformulare la loro situazione.

"Posso anticipare il prossimo semestre con la speranza di essere nel campus e di essere felice di avere un posto sicuro dove stare nel frattempo", dice.

La salute mentale dei bambini sta peggiorando. Ma questo ha preceduto l'epidemia.

Da quando si è trasferito nel campus nell'autunno del 2021, Singh ha beneficiato di una consulenza individuale, tra gli altri servizi.

"Ho trovato l'adozione... molto facile, e questo è stato un fattore importante, e lo è per molti studenti, perché iniziare con i servizi può essere difficile", afferma Singh. In Arizona, il centro di consulenza offre una gamma di servizi, comprese sessioni sulle capacità di rilassamento, ansia da esame, nostalgia di casa e gestione del tempo.

Trattamento e farmaci

Per gli studenti che stanno continuando le cure e/o i farmaci al college e che "potrebbero aver bisogno di cambiare medico e farmacia, è essenziale che questi cambiamenti avvengano prima della lezione... in modo che gli studenti possano evitare interruzioni nelle loro cure quando la loro nuova entusiasmante esperienza universitaria è un inizio," dice Shabana Khan, MD, direttore della telemedicina nella divisione di psichiatria infantile e adolescenziale presso la Grossman School of Medicine della New York University di New York.

Khan, che presiede il Comitato di telepsichiatria dell'American Psychiatric Association, afferma che la modifica delle regole per la telemedicina rende particolarmente critico per gli studenti che frequenteranno il college in uno stato diverso vedere se saranno in grado di continuare a prendersi cura dei loro attuali terapisti.

Dopo che il Dipartimento della salute e dei servizi umani ha dichiarato un'emergenza sanitaria pubblica nel gennaio 2020, molti stati e compagnie assicurative hanno ampliato i tipi di fornitori di assistenza sanitaria in grado di vedere i propri pazienti online, nonché i tipi di servizi di telemedicina che potrebbero essere forniti.

In alcuni casi, i cambiamenti specifici dello stato hanno consentito agli operatori sanitari di ogni tipo, inclusi psichiatri, psicologi e assistenti sociali, di vedere i pazienti online anche quando il paziente è fuori dallo stato.

La pandemia porta i college a rivedere e migliorare gli sforzi per la salute mentale

Oggi, tuttavia, alcuni assicuratori stanno iniziando a revocare la copertura della telemedicina e molti fornitori, preoccupati per la fine della flessibilità (a luglio, HHS ha rinnovato le regole per 90 giorni) hanno smesso di vedere i pazienti da remoto. Khan afferma che i pazienti devono rivedere con i loro fornitori se saranno in grado di continuare le cure prima di andare al college. "I centri di consulenza universitaria possono aiutare a trasferire gli studenti a nuovi professionisti", aggiunge.

Una sera di questa primavera, centinaia di studenti universitari della Yeshiva University di New York City hanno partecipato a una discussione ospitata dalla classe Active Minds del college, in cui tre studenti parlavano dei loro viaggi di salute mentale. Il direttore del centro di consulenza del college, Yael Muscat, era orgoglioso e non sorpreso.

"Lavoriamo con i nostri studenti per rendere la salute mentale un argomento sicuro per la discussione e la ricerca di aiuto nel nostro campus", afferma Muscat. Come molte università, Yeshiva non solo si affida agli studenti per cercare un centro di consulenza, ma promuove anche attivamente i suoi servizi, che includono Eventi di screening della depressione, gruppi di ansia, workshop e relatori.

Durante gli orientamenti in classe, gli studenti volontari e il personale porgono un caloroso benvenuto a chiunque sia interessato a saperne di più sul centro.

Sentendoti debole, dillo a qualcuno

Le conversazioni sulla salute mentale sono diventate più comuni dall'inizio della pandemia, quindi trova qualcuno con cui si senta al sicuro a parlare, afferma Kelly Davis, vicepresidente associato di Advocacy tra pari e giovani presso Mental Health America, che collega le persone alle risorse di salute mentale.

Gli studenti con problemi di salute mentale dovrebbero usare i loro primi giorni nel campus per presentarsi ai consulenti residenti, al personale di consulenza e agli altri studenti che incontrano nei dormitori, nelle aule e nella sala da pranzo. Questi passaggi li aiuteranno a sviluppare una comunità per condividere le loro esperienze universitarie e per capire se la vita al college sembra opprimente, dice Davis.

10 consigli per trasferirsi al campus

1. Studia le opzioni del campus prima di uscire di casa. Gli studenti con una diagnosi di salute mentale dovrebbero chiedere al loro fornitore se possono continuare le loro sessioni di persona o in remoto, afferma Shabana Khan, MD, MD e direttore della telemedicina nella divisione di psichiatria infantile e adolescenziale presso la Grossman School of Medicine della New York University a New York York. In caso contrario, chiedi consiglio al fornitore sull'opportunità di continuare la consulenza con un nuovo fornitore al college; In caso affermativo, contattare un centro di consulenza del campus per assistenza.

2. Rivedi la tua assicurazione sanitaria. In generale, l'assicurazione determina quali fornitori puoi vedere e quanto pagherai per visite e farmaci. Tieni presente che alcuni studenti cambiano i piani assicurativi quando iniziano l'università, afferma Kelly Davis, vicepresidente associata per la difesa dei pari e dei giovani presso Mental Health America, incluso il passaggio a un piano sanitario universitario meno costoso. Se i fornitori del campus addebitano una tassa e non stipulano la tua assicurazione, chiedi se il centro di consulenza offre assistenza gratuita o scontata e se ci sono fornitori locali che potrebbero stipulare la tua assicurazione. Controlla anche se le cliniche di salute mentale locali forniscono servizi gratuitamente o su scala mobile. Se possibile, chiedi al tuo attuale fornitore di parlare con il tuo futuro fornitore per "tenere il passo con il trattamento", dice Khan.

3. Trova presto un centro di consulenza. Presentati allo staff, soprattutto se stai passando all'assistenza nel campus. Tieni a portata di mano i numeri di contatto del centro in caso di emergenza per te o per i tuoi compagni di classe o per qualsiasi domanda.

4. Avere un piano di trattamento. Secondo il Healthy Minds Network, un quarto degli studenti universitari assume farmaci per la salute mentale. È importante parlare con il tuo medico dei farmaci che prendi, di qualsiasi cosa da modificare o aggiungere prima di lasciare la scuola e di compilare le prescrizioni prima di andare al campus. Una volta al college, contatta un centro di consulenza del campus per ricevere assistenza nell'ottenimento di forniture di emergenza o assistenza per iniziare le prescrizioni in una nuova farmacia.

5. Prepararsi per le emergenze. Chiedi al personale del centro di consulenza chi contattare se ti senti stressato, sopraffatto, insicuro o in grado di fare del male a te stesso o agli altri, afferma Victor Schwartz, preside associato senior per il benessere e la vita studentesca presso la City University of New York School of Medicine. Molte università pubblicano anche ampiamente circa 988, una hotline nazionale per la prevenzione del suicidio lanciata a luglio. Gli studenti possono chiamare o inviare un messaggio al 988 o chiamare il numero 1-800-273-TALK (1-800-273-8255).

6. Aprirsi con gli altri. Dall'inizio della pandemia, le conversazioni sulla salute mentale sono diventate più comuni, quindi costruisci su questo. Davis dice che i funzionari del campus vogliono che tu prosperi e sappia che la transizione può essere difficile. "Nei tuoi primi giorni, saluta i consulenti residenti, i docenti, il personale consultivo e i compagni di classe online finché non inizi a sviluppare una comunità e ti senti a tuo agio nel condividere come ti senti".

7. Approfitta di altri servizi. Gli studenti con problemi di salute mentale, una disabilità dell'apprendimento diagnosticata o un problema di funzionamento esecutivo dovrebbero anche condividere questi dati con l'Academic Support Center, afferma Saul Newman, preside associato per l'istruzione universitaria presso l'American University in DC's School of Public Affairs. prima dell'inizio del semestre”, aggiunge Newman. Se ti senti sopraffatto da una lezione o da un compito mentre il termine avanza e pensi che non sarai in grado di completarlo, contatta il professore il prima possibile, dice Schwartz.

8. Condividi. Schwartz dice che fare nuove amicizie è il modo migliore per disinnescare lo stress e alleviare l'ansia e la depressione. Elizabeth Lounzer, 21 anni, che si è laureata alla UCLA quest'anno ed è stata membro della classe Active Minds della scuola, dice che il fidanzamento le ha dato un posto sicuro per discutere della sua ansia con persone che capivano e si preoccupavano di ciò che provava.

9. Trova il tuo spazio di consulenza. Dall'inizio della pandemia, molte persone si sono rivolte alla telemedicina, anche quando il fornitore e il paziente si trovano nello stesso campus. Gli studenti dovrebbero assicurarsi che ci sia uno spazio privato per le sessioni, dice Anushka Gupta, 19 anni, al secondo anno alla New York University. Se la tua stanza non è un'opzione, chiedi al tuo centro di consulenza, biblioteca o centro attività per studenti se c'è una stanza che puoi mettere da parte per te una volta alla settimana per le sessioni.

10. I genitori possono essere un sistema di supporto per alcuni. Genitori, tutori e familiari non devono necessariamente essere consapevoli dei problemi di salute quando uno studente ha 18 anni o più. Se uno studente vuole coinvolgere i genitori e altre persone nelle loro cure, può chiedere al centro di consulenza come revocare le disposizioni sulla riservatezza per tenerlo informato.

#ease #transition #college #mental #health #concern

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.