Some South Carolina Republicans pause at abortion ban brink

COLOMBIA, South Carolina (Associated Press) - Negli ultimi tre decenni, i legislatori della Carolina del Sud hanno eliminato l'accesso all'aborto, richiesto ecografie, consenso dei genitori e periodi di attesa di 24 ore e vietato la procedura all'inizio della gravidanza: prima dopo 20 settimane E poi dopo le sei.

Ma ora che la Corte Suprema degli Stati Uniti ha spianato la strada alla messa al bando dell'aborto interamente nello stato, alcuni stanno cominciando a fare un passo indietro. I politici, per lo più repubblicani, sottolineano ciò che è successo questo mese in Kansas, dove quasi il 60% degli elettori ha rifiutato una votazione che avrebbe consentito al legislatore conservatore dello stato di vietare l'aborto. Il repubblicano Donald Trump ha ricevuto il 56% dei voti presidenziali del 2020 in Kansas. Trump ha vinto il 55% nella Carolina del Sud.

Il senatore Sandy Sen, l'unico senatore repubblicano a votare contro il divieto di aborto di sei settimane approvato 18 mesi fa, ha dichiarato: "Il voto del Kansas conferma ciò che la maggior parte di noi sa. Sono le persone del mio partito, la maggior parte uomini, che urlano al massimo che le donne non dovrebbero avere una scelta dal momento del concepimento."

Sen dice che mentre lei personalmente crede "che tutti i bambini dovrebbero nascere", crede anche che le persone dovrebbero essere in grado di decidere da sole se continuare con le gravidanze per i primi mesi.

I legislatori della Carolina del Sud monitorano anche altre legislature dominate dai repubblicani. L'Indiana ha approvato un divieto di aborto quasi totale venerdì dopo diversi giorni di dibattito, mentre la Camera e il Senato del West Virginia non hanno potuto concordare immediatamente ulteriori restrizioni.

Un divieto generale di aborto è iniziato con eccezioni solo se la vita della madre era in pericolo durante l'Assemblea generale della Carolina del Sud. Le audizioni delle commissioni e le discussioni in sala alla Camera e al Senato devono aver luogo prima che qualsiasi disegno di legge raggiunga l'ufficio del governatore repubblicano Henry McMaster.

I leader legislativi repubblicani hanno approvato la sessione speciale dopo che la Corte Suprema degli Stati Uniti ha ribaltato Roe v. Wade a giugno. Ma piuttosto che parafrasare le argomentazioni avanzate dai legislatori all'inizio del 2021, quando hanno approvato il divieto di abortire dopo aver rilevato l'attività cardiaca - in circa sei settimane - alcuni repubblicani hanno iniziato a rivalutare le loro posizioni.

"È come se stessi giocando con proiettili veri ora", ha detto il rappresentante repubblicano Tom Davis, che lo scorso anno ha votato per vietare gli aborti per attività cardiaca dopo aver aggiunto eccezioni per le gravidanze causate da stupro e incesto e quelle che mettono in pericolo la vita di una donna incinta.

Davis ha detto che ora sta ripensando l'intera questione, bilanciando i diritti di un feto di vivere con i diritti di qualcun altro di controllare il proprio corpo.

Dice che prenderà in considerazione anche le opinioni delle persone nella sua ricca regione costiera intorno a Hilton Head. Ha in programma di introdurre misure per migliorare l'assistenza prenatale e offrire alle persone un maggiore sostegno emotivo e finanziario durante e dopo la gravidanza.

Il rappresentante Bill Taylor era proprio dietro McMaster quando ha firmato il divieto di sei settimane in legge. Il mese scorso, ha inviato un'e-mail ai suoi elettori "CHE C'È DI CORREZIONE", dicendo che la Carolina del Sud non dovrebbe avere fretta di approvare un divieto completo ora.

Invece, ha detto il legislatore repubblicano, lo stato dovrebbe tornare indietro di qualche anno e vedere come funziona la sua nuova legge che vieta la procedura dopo sei settimane. La Carolina del Sud dovrebbe anche studiare cosa sta succedendo negli stati che ora hanno divieti completi e altri stati che consentono aborti più tardi nelle gravidanze e prendere in considerazione l'affidamento e altri programmi di servizio sociale per vedere cosa si può fare per aiutarli ad affrontare il flusso delle nascite, ha detto. . Circa 6.300 aborti sono stati eseguiti nella Carolina del Sud nel 2021.

"Così tante domande, così poche risposte e soluzioni", ha scritto Taylor nell'e-mail, che includeva anche la frase: "Apprezzo il meraviglioso dono della vita di Dio. Accetto prontamente l'etichetta pro-vita".

Uno dei motivi per cui alcuni oppositori dell'aborto non sono disposti ad aspettare per approvare un divieto di aborto più severo è McMaster, che sarà rieletto a novembre. Il suo avversario democratico, Joe Cunningham, ha promesso di porre il veto a qualsiasi disegno di legge che limiti ulteriormente l'aborto. I repubblicani sono meno dei due terzi necessari per scavalcare i veti sia alla Camera che al Senato.

Gli oppositori dell'aborto hanno fatto molta strada per arrivare dove si trova nella Carolina del Sud. I legislatori si sono mobilitati per la prima volta in modo significativo alla fine degli anni '80, quindi hanno intensificato ulteriormente le loro azioni nei decenni successivi.

Nel 1990 hanno approvato un disegno di legge che richiede il consenso di un genitore o di un giudice prima che un minore possa abortire. Nel 1994 hanno emanato severi requisiti per le cliniche per aborti. E nel 1997 hanno approvato una legge che vieta l'aborto parziale, cosa rara.

Nel 2008, una legge richiedeva alle madri di firmare un modulo dicendo loro che potevano sottoporsi a un'ecografia prima di un aborto spontaneo e nel 2010 è trascorso un periodo di attesa di 24 ore. Nel 2018 è stato approvato un divieto di aborto dopo 20 settimane, che secondo i sostenitori è il punto in cui un feto può provare dolore. Prima della sua sentenza di giugno, la Corte Suprema non aveva mai consentito agli stati di vietare l'aborto prima del periodo di circa 24 settimane in cui un feto potrebbe sopravvivere alla vita al di fuori dell'utero.

Il senatore repubblicano Larry Grooms, che ha fatto della fine dell'aborto uno dei problemi più grandi nei suoi 25 anni al Senato, ha detto di volere un bando completo perché il suo obiettivo è "salvare ogni vita possibile", ma non chiederà uno specifico conto perché "quando fai tutto o niente, può che finisci con niente".

"Ogni progetto di legge a favore della vita che abbiamo affrontato negli ultimi 25 anni ha aiutato le persone a capire l'umanità di un bambino", ha detto Groom.

Legislatura I democratici affermano che è troppo tardi per pensare, vista la sentenza della Corte Suprema e il fatto che lo stato ha già severamente limitato l'aborto. Temono che tutto sia fuori discussione, compreso criminalizzare le donne che cercano in qualche modo l'aborto.

Il leader della minoranza della Camera Todd Rutherford ha detto: "Penso che andremmo tra follia e follia. Quella linea non avrebbe senso. Non dovremmo essere in quella posizione in primo luogo".

Segui Jeffrey Collins su Twitter all'indirizzo https://twitter.com/JSCollinsAP.

Copyright 2022 Associated Press. Tutti i diritti riservati. Questo materiale non può essere pubblicato, trasmesso, riscritto o ridistribuito senza autorizzazione.

#South #Carolina #Republicans #pause #abortion #ban #brink

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.