New regent Tadd Johnson makes Minnesota, university history | MinnPost

Un'università fondata su terre tribali e con una storia di oppressione contro i nativi americani sta ora trovando il modo di rendere conto di quel passato.

Tad Johnson era il volto di questo business. Membro della Bois Forte Band di Chippewa, Johnson è stato il primo direttore senior delle relazioni tribali dell'Università del Minnesota e quest'anno è diventato il primo membro originale del consiglio di amministrazione o dei governatori.

Anni prima che Johnson assumesse la carica di Direttore senior delle relazioni tribali nel 2019, ha lavorato per affrontare la sfiducia aborigena nei confronti dell'università. Assumendo questo ruolo, ha detto Johnson, la Lega e gli stati tribali hanno iniziato a incontrarsi regolarmente, almeno tre volte l'anno, cosa che non era accaduta nella storia degli Stati Uniti.

La storia tra la lega e le nazioni tribali è complessa e piena di episodi di oppressione e ingiustizia, secondo il Minnesota Council of Indian Affairs.

L'articolo continua dopo l'annuncio

Johnson, che ha lavorato sia con il Council on Affairs che con l'università, ha affermato che la fondazione dell'università contribuisce in modo significativo alla sfiducia degli aborigeni nei confronti dell'università odierna.

Nel 1862, il presidente Abraham Lincoln firmò il Morrell Act, che sequestrò ingenti somme di terra dei nativi americani e la trasformò in dotazioni per college e università. Attraverso una concessione di terra, nel 1868, 94.631 acri di terra furono assegnati all'Università del Minnesota Appartiene alle tribù Dakota e Ojibwe.

Data questa storia e una profonda sfiducia, i popoli tribali e collettivi non hanno avuto relazioni formali fino all'amministrazione del presidente Joan Gabel. Invece, le consultazioni erano tribali, il che non includeva riunioni regolari, ha detto Johnson.

Il reggente Darren Rocha dell'Università del Minnesota ha affermato che Johnson è stato determinante nell'ulteriore sviluppo del rapporto tra l'università e gli stati tribali del Minnesota. "Sono stati compiuti molti progressi, che hanno contribuito a guidare quei dialoghi tra l'università e le nazioni tribali del Minnesota", ha affermato.

Johnson è stato in precedenza un membro della facoltà presso l'Università del Minnesota Duluth, dove ha creato corsi per il programma del master in amministrazione e governo tribale. mentre guidava Esercizi sulle relazioni tribali e stataliche è diventato obbligatorio per tutti i dipendenti delle agenzie statali del Minnesota.

Nel suo ruolo di Direttore senior delle relazioni tribali, ha avviato colloqui e instaurato rapporti con le nazioni tribali.

Ha anche facilitato i colloqui con il Minnesota Council of Indian Affairs, che comprende gli 11 stati tribali del Minnesota. Prendendo la guida del consiglio, ha lavorato per migliorare la fiducia facendo ammettere all'università le irregolarità passate, con future speranze di riconciliazione.

Il primo membro della tribù è un tutore

A metà luglio, il governatore Tim Wales ha nominato Johnson membro del Board of Regents dell'Università del Minnesota. Johnson è il primo membro della tribù a far parte del consiglio di amministrazione, ma non è il primo nativo americano ad essere considerato per questo ruolo.

L'articolo continua dopo l'annuncio

Nel gennaio 2021, Brandon Elkeravvocato e cittadino di Standing Rock Sioux Nation, È stato raccomandato dal Consiglio consultivo dei candidati del reggente, insieme ad altri due residenti di St. Paul per rappresentare il quarto distretto congressuale nel consiglio. Nel marzo 2021, la legislatura del Minnesota ha votato per eleggere quattro nuovi governatori, Alker non era uno di loro.

La nomina di Johnson è arrivata dopo che i rappresentanti dell'Unione studentesca presso l'Università del Minnesota Morris hanno redatto una lettera chiedendo a Walz di nominare un membro tribale dell'8 ° distretto del Congresso. Nel petizionel'Assemblea ha rilevato la necessità di un contributo tribale al momento della nomina di un reggente, proprio perché il Distretto VIII copre vaste aree di terra tribale.

La Minnesota Student Association of the Twin Cities Campus ha co-firmato la petizione. Anche il Consiglio per gli affari indiani del Minnesota ha chiesto la sua nomina da parte di a Precisione È stata mandata a Walz quasi due anni fa dopo la morte dell'ex tutore Kao Ly Ilean Her.

Storicamente sottorappresentato

Nella risoluzione, il Consiglio per gli affari indiani del Minnesota ha osservato che gli stati tribali del Minnesota sono l'unico gruppo storicamente sottorappresentato in Minnesota che non è mai stato rappresentato nel consiglio di amministrazione, definendola una "ingiustizia storica" ​​che è "attesa da tempo".

La decisione indicava anche che avere un reggente aiuterebbe la lega a costruire relazioni con le nazioni tribali, un obiettivo precedentemente dichiarato di Gabel.

"Penso che la nomina di Tad Johnson sia uno dei maggiori sviluppi che emergono dalle decisioni[del consiglio di amministrazione]", ha affermato Shannon Jeschek, direttore esecutivo del Minnesota Council of Indian Affairs. "E quella era davvero una raccomandazione che veniva dai leader tribali eletti".

Oltre alla delibera, il Consiglio Invia un messaggio all'università Nel luglio 2020, elencano un elenco di ostacoli al rafforzamento della loro relazione.

La lettera indicava la necessità di riconoscere l'ingiustizia. Tra le lamentele elencate ci sono gli esperimenti della scuola di medicina con i bambini presso la Red Lake Nation negli anni '50, i tentativi dell'università di replicare il DNA del riso selvatico senza coinvolgere i governi tribali e l'uso da parte dell'università della terra di Fond Du Lac presso il Cloquet Forestry Center. .

L'articolo continua dopo l'annuncio

La lettera rilevava anche l'incapacità dell'università di insegnare l'economia e la storia delle tribù come istituzione di concessione di terre, nonché la mancanza di uno sforzo storico nell'incontro con i popoli indigeni.

Johnson prese queste cose e le portò all'attenzione di Gable. Quell'anno, lui e Gabel si incontrarono più volte con le nazioni tribali per iniziare a lavorare sull'elenco contenuto nella lettera.

i suoi successi

Johnson si è laureato alla University of Minnesota Law School. È stato anche Direttore dei Graduate Studies presso il Dipartimento di studi sugli indiani d'America quando era docente presso l'Università del Minnesota-Duluth.

Il suo lavoro per aprire un dialogo tra i popoli indigeni e l'università comprende Progetto TRUTdove l'università, in collaborazione con il Council of Indian Affairs del Minnesota, ricerca molti fatti storici, come Perdita finanziaria Dalle tribù impossessandosi della terra. Molte questioni non sono state considerate o affrontate in passato.

"Abbiamo scoperto molte cose tragiche accadute nella storia del Minnesota e le interrelazioni tra l'università e le tribù", ha detto Johnson.

I risultati del progetto dovrebbero essere condivisi in autunno, secondo Geshick.

A causa del ruolo di Johnson, l'università ha fatto passi da gigante nelle relazioni tribali. Uno è Riconoscimento e promessa Restituire oggetti da una collezione di manufatti culturali di Mimbres, qualcosa che il Council of Indian Affairs ha richiesto da tempo, ha detto Jesek.

"Sappiamo che difenderà le tribù nel migliore dei modi perché lo ha dimostrato. Lo ha dimostrato nel corso degli anni del suo lavoro", ha detto Jacek. "Ci fidiamo di Tad; le tribù si fidano di Tad. Ha dimostrato di avere il meglio intenzioni, quindi siamo in buone mani”.

L'articolo continua dopo l'annuncio

Il suo rapporto con le tribù e la Lega è una prospettiva unica che il Consiglio di amministrazione non aveva prima.

"Ha una storia straordinaria tra l'università e le tribù dei nativi americani del Minnesota, che penso sia una componente molto preziosa del suo servizio nel consiglio", ha detto Rocha.

Johnson è un avvocato di clan da oltre 30 anni e ha anche servito come giudice di un tribunale tribale e amministratore tribale.

Ha trascorso cinque anni con la Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti ed è diventato direttore e consulente della sottocommissione per gli affari dei nativi americani. Nel 1997, il presidente Clinton lo ha nominato presidente della Indian National Gaming Commission.

"Con un background in leadership e istruzione e una profonda comprensione del governo a tutti i livelli, (Johnson) porta una vasta esperienza di istruzione superiore a questo gruppo", ha affermato Walz al momento della nomina nel Consiglio di fondazione.

Cosa verrà?

Lo stesso giorno della sua nomina, Johnson ha partecipato al ritiro annuale del consiglio a Red Wing. Mentre era lì, ha incontrato il resto dei giudici e ha sentito alcune delle dinamiche.

Dato che ora è reggente, manterrà i suoi legami con gli stati tribali e della lega, ma lo farà in due fasi ora che è stato rimosso.

"Come reggente, dovrei creare una distanza tra me stesso e la Lega. Quindi lo sto facendo", ha detto.

Inoltre, non può continuare il suo ruolo nell'insegnamento dei corsi sulle relazioni tra stati tribali a titolo professionale, ma vuole fare volontariato in questo campo.

Sebbene la sua presenza nel consiglio significhi molto per molte persone indigene, vuole essere chiaro che vuole il meglio per tutti gli studenti universitari, non solo per gli studenti indigeni.

"Voglio fare un ottimo lavoro come reggente e assicurarmi che gli studenti dell'Università del Minnesota ricevano la migliore istruzione possibile. Questo è il mio obiettivo principale. "Che si tratti di un manager del personale del Congresso o di una piccola agenzia federale, in qualche modo sono riuscito per essere all'altezza della situazione, e spero di farlo questa volta".

Geshick pensa che la sua posizione sul tabellone farà un'enorme differenza.

"Il solo fatto di avere Tadd al tavolo è un promemoria per non dimenticare gli aborigeni, senza dimenticare di includerci. Poiché spesso siamo invisibili, siamo la percentuale più piccola della popolazione", ha detto. "Il solo fatto di avere quella presenza è (qualcosa) So che avrebbe un impatto".

#regent #Tadd #Johnson #Minnesota #university #history #MinnPost

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.