Jumpstart Awards Recognize Early-Career Investigators

Sei Weill Cornell Medicine Post-dottorato Partner, istruttori e docenti junior in cerca di carriere di ricerca indipendenti hanno ricevuto i JumpStart Career Development Awards 2022.

Il programma Jumpstart supporta i ricercatori durante il periodo critico dello sviluppo della carriera che va dal completamento della formazione alla ricerca ai primi anni della facoltà del Weill Cornell Medical College. Fornendo un anno di finanziamento iniziale, con una possibilità fino a $ 300.000 in tre anni, il programma mira ad assistere i ricercatori mentre fanno domanda per il NIH K Award, una borsa di studio che pone le basi per la ricerca indipendente.

Sadaf Amin

Il dottor Sadaf Amin, ricercatore post-dottorato in neuroscienze, sta studiando il ruolo dell'immunità innata antivirale nell'invecchiamento cerebrale e nella neurodegenerazione. Il sistema immunitario innato utilizza sensori di DNA nella cellula per rilevare tipi estranei e non localizzati di acidi nucleici, come quelli che si trovano nei virus, e attiva una risposta infiammatoria contro di essi. Il dottor Amin cerca di studiare il ruolo dei percorsi di rilevamento del DNA antivirale nel guidare le risposte immunitarie disadattive e i cambiamenti neurologici causati dal morbo di Alzheimer e di sviluppare nuove strategie per mitigare la neuroinfiammazione cronica e la neurodegenerazione.

uomo in piedi per scattare una foto

Dott. Jorge Baquero

Il Dr. Jorge Baquero, Postdoctoral Fellow in Farmacologia, cerca di descrivere il ruolo di un gene chiamato Area di ingresso per linfoma B-mo-MLV 1 (Bmi1) nel carcinoma a cellule squamose orale. Bmi1 è un componente importante del composto che sopprime la trascrizione di diversi geni della crescita. Il gene è altamente espresso nelle CSC adulte implicate nel carcinoma a cellule squamose della testa e del collo (HNSCC) e i pazienti con HNSCC con elevata espressione di Bmi1 hanno una prognosi peggiore. Il Dr. Bakero intende studiare gli effetti dell'aumentata espressione di Bmi1 nelle cellule staminali epiteliali orali per determinare come può contribuire all'emergere o allo sviluppo di HNSCC e per sviluppare nuovi approcci terapeutici per il cancro.

donna che sorride alla foto

Il dottor Seoyeon Bok

Il dottor Seoyeon Bok, un borsista post-dottorato in patologia e medicina di laboratorio, sta ricercando le cellule staminali che compongono lo scheletro, con particolare attenzione al cranio. I risultati di ricerche precedenti suggeriscono che il cranio contiene due cellule staminali distinte che lavorano insieme per formare l'osso e che alternare il modo in cui "parlano" tra loro è una causa sconosciuta di disturbi cranici nei bambini e nei neonati. Il dottor Bock sta studiando la possibilità di una terza cellula staminale che possa anche contribuire alla formazione del cranio. Questa terza cellula staminale produce midollo osseo specializzato nel cranio e può essere implicata nella sclerosi multipla e in altri disturbi infiammatori del cervello.

uomo sorridente per la foto

Dott.. HIV. safavinia

Dott. Syed A. Safafinia, assistente professore di anestesiologia, sta studiando l'uso di tecniche di neuromonitoraggio non invasive per mitigare gli insulti neurocognitivi dopo chirurgia e anestesia. La sua ricerca si concentra sulla comprensione dei meccanismi neurofisiologici alla base degli stati di coscienza alterati, tra cui il delirio post-anestetico e il recupero ritardato dopo l'esposizione all'anestesia in pazienti critici con COVID-19.

donna che sorride alla foto

Dott.ssa Marianne Charcot

Dott.ssa Marianne Charcot, un istruttore in scienze della salute della popolazione e pediatria, studia le complesse esigenze di privacy dei pazienti adolescenti ai sensi del 21st Century Treatment Act e nel contesto delle mutevoli leggi sulla privacy dello stato. Creerai materiale educativo per i pazienti adolescenti e i loro genitori che promuovono un accesso equo alle informazioni elettroniche, proteggendo al contempo la privacy e la riservatezza.

donna che sorride alla foto

Dott.ssa Kathleen Walsh

La dott.ssa Kathleen Walsh, professore associato di medicina presso il Dipartimento di medicina interna generale, studia l'epidemiologia clinica e molecolare della tubercolosi farmacoresistente in aree con scarse risorse. Con sede presso il Center for Global Health e lavorando in collaborazione con GHESKIO ad Haiti, il Dr. Walsh cerca di identificare le popolazioni sentinella di tubercolosi resistente all'isoniazide e di caratterizzare i ceppi tubercolosi Ad alto rischio di sviluppare ulteriore resistenza ai farmaci. Ciò consentirà interventi mirati precoci per prevenire la trasmissione della tubercolosi farmacoresistente.

#Jumpstart #Awards #Recognize #EarlyCareer #Investigators

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.