Ask me anything, doctor, but not these ageist questions

Durante un recente check-in pre-appuntamento, dopo essere stato pesato e misurata la pressione sanguigna, sono rimasto stupito quando mi è stato chiesto: sai perché sei qui?

Mi ci è voluto un momento per capire che questa non era una domanda esistenziale, né mi è stato chiesto di spiegare la mia filosofia di vita. Si trattava invece di un test cognitivo, che fa parte del protocollo utilizzato su persone di una certa età. Naturalmente, è importante determinare se il paziente mostra segni di demenza. Il morbo di Alzheimer è un'epidemia globale, con le donne che rappresentano i due terzi dei casi. (Io e i miei tre fratelli abbiamo un motivo in più per preoccuparci: la nostra bella e adorabile madre ha avuto il morbo di Alzheimer in fase iniziale. Anche se potrebbe esserci una predisposizione genetica alla temuta malattia, anche i fattori ambientali potrebbero svolgere un ruolo. Mi chiedevo se fosse le sostanze chimiche a cui nostra madre è stata esposta mentre cresceva in una città L'estrazione del carbone è condannata.)

Non biasimo l'infermiera carina che ha fatto la domanda: stava solo leggendo il copione. Incolpo la persona che ha scritto questo script. Una domanda più delicata ma ugualmente efficace potrebbe essere: quali problemi vorresti discutere con il tuo medico oggi? La risposta del paziente determinerà rapidamente se è necessario affrontare eventuali problemi cognitivi.

Sei ancora sessualmente attivo?

Dopo che un medico di 30 anni ha posto questa domanda, volevo disperatamente rispondere: "Mi stai chiedendo se ho passato serate con mio marito, o se ho avuto dei rando per incontrarlo alle offerte speciali per la prima volta?"

Era la parola "ancora" che infastidiva, poiché indicava una data di fine sull'intimità fisica. Come riportato in AARP: "Se pensi che il sesso sia il dominio della giovinezza, ti sbagli".

Un sondaggio condotto dall'Università del Michigan e dall'AARP ha rilevato che quasi tre quarti degli anziani di età compresa tra i 65 e gli 80 anni hanno un partner romantico e il 54% di queste coppie è sessualmente attivo.

Una domanda migliore potrebbe essere: ci sono dubbi sull'intimità o sulla sessualità di cui vorresti discutere oggi?

Che tipo di lavoro facevi?

Lo specialista sembra avere l'età di mio figlio, il che significa che potrei avere l'età di sua madre. Questo potrebbe averlo spinto a porre la domanda, dopo aver dato un'occhiata al mio grafico.

Lo informai gentilmente che stavo ancora lavorando. Sembrava sorpreso e mi ha chiesto cosa fare. Gli ho parlato del mio attuale progetto di scrittura e lui ha risposto: "Meraviglioso". Devo ammettere che il jazz è passato da wash a cool in meno di due minuti. Ma era fastidioso che sembrasse sorpreso dal fatto che le persone che mettono così tante candeline sulle loro torte di compleanno potessero essere così produttive. Questa lezione non dovrebbe essere trasferita alla facoltà di medicina?

Una domanda più approfondita potrebbe essere: in quali attività sei coinvolto in questi giorni?

La domanda più oscura è stata posta alla mia defunta suocera, moglie amorevole e amorevole, madre e nonna, nonché artista di talento. Quando aveva poco più di 80 anni, iniziò ad avere gravi problemi di digestione. Sono andato da una serie di medici, che per lo più hanno suggerito cambiamenti nella dieta. L'ho accompagnata in un appuntamento. Dopo aver descritto i suoi sintomi in peggioramento, il gastroenterologo ha alzato gli occhi al cielo e ha detto: "Cosa ti aspetti?" Il suo messaggio era chiaro: era troppo vecchia e così malata. Terrorizzata, esclamò: "Questi sintomi non potrebbero essere segni di cancro alle ovaie?" Ulteriori lavori ed esami di laboratorio, seguiti da un intervento chirurgico esplorativo, hanno confermato la diffusa diffusione del cancro.

Mentre mia suocera ha sofferto di una dura combinazione di discriminazione di genere ed età, le donne di tutte le età con cancro alle ovaie sono spesso escluse. Quando è stata intervistata per un libro sui pregiudizi di Medicare, la dottoressa Barbara Goff, professoressa nel dipartimento di oncologia e ginecologia e cattedra di ostetricia e ginecologia all'Università di Washington, ha confutato il vecchio punto di vista secondo cui il cancro ovarico è una causa del cancro ovarico. killer silenzioso. Ha spiegato che alcuni modelli di sintomi (come difficoltà a mangiare, gonfiore e dolore pelvico) sono molto comuni nelle donne con cancro ovarico: "I medici spesso si liberano di questi sintomi... abbiamo intervistato 1.700 donne e abbiamo scoperto che un terzo di questi le donne avevano ricevuto una prescrizione per un'altra condizione prima della diagnosi di cancro ovarico.

Una domanda irrispettosa come "Cosa ti aspetti?" E altre domande relative all'invecchiamento non trovano posto nell'assistenza sanitaria compassionevole, indipendentemente dall'età del paziente.

#doctor #ageist #questions

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.