New Mountain Bongo and Black Rhino sanctuary to come on Mt. Kenya

È stato il primo sforzo in Kenya in diversi decenni volto a reintrodurre specie selvatiche estinte

Il terreno di 250 acri nella Riserva forestale del Monte Kenya è la prima fase della nuova Riserva del Monte Bongo e del Rinoceronte Nero. Il governo della contea di Meru in Kenya sta sostenendo il nuovo santuario di bongo e rinoceronte nero attraverso un partenariato pubblico-privato (PPPP) in corso.

L'Unione internazionale per la conservazione della natura (ICUN) ha elencato l'antilope del Monte Pongo come in pericolo di estinzione, ma con la Rare Species Conservatory Foundation (RSCF) in Florida, che alleva e gestisce un gran numero, la specie può ora tornare alla sua casa nativa del Kenya e vivere ad Haram.

Secondo una dichiarazione regolamentare,1 La popolazione di bongo di montagna selvaggia un tempo era abbondante in tutto il Monte Kenya, ma da allora è scesa a meno di 100 animali a causa del degrado dell'habitat, della frammentazione delle foreste, del bracconaggio e di altre influenze umane.

Un gran numero di rinoceronti neri sani stanno attualmente prosperando presso la Lewa Wildlife Conservancy in Kenya e saranno collegati alla nuova riserva e al più ampio ecosistema del Monte Kenya nel tempo attraverso una serie di corridoi della fauna selvatica che consentiranno un ulteriore recupero della specie.

La dichiarazione affermava che questa iniziativa sarà attuata in fasi, con i bonghi introdotti nel santuario durante la prima fase e i rinoceronti neri nella seconda. I Bongo restituiti saranno collocati in contenitori spaziosi, appositamente costruiti e protetti da recinzione, dove saranno strettamente monitorati per assicurarsi che si acclimatano. Il nuovo santuario consente ai gruppi di bongo di riprodursi e prosperare, offrendo alle generazioni future la possibilità di riconfigurarli nell'ecosistema forestale del Monte Kenya.1

Il Meru Bongo Fund e il Rhino Conservation Trust sono stati incaricati di implementare il progetto sotto la guida delle seguenti parti interessate1:

  • Governo della contea di Mer
  • Servizio forestale del Kenya
  • Servizio per la fauna selvatica del Kenya
  • Meru Bongo e Rhino Conservation Trust
  • Associazioni forestali della comunità di Ntymaka e Kamulu
  • Conservazione della fauna selvatica di Lewa
  • Istituto della Fondazione per le specie rare
  • Tropical Conservation Institute presso la Florida International University

Il progetto Bongo Repatriation PPPP è stato presentato e condiviso come modello per la conservazione delle specie selvatiche in via di estinzione alla conferenza sulle aree protette dell'Unione internazionale per la conservazione della natura (IUCN) in Africa (APAC) tenutasi di recente a Kigali, in Ruanda, nel luglio 2022. il primo incontro di leader, cittadini e gruppi di interesse provenienti da tutta l'Africa si sono riuniti per parlare del ruolo delle aree protette nella conservazione della natura, nella protezione della fauna selvatica africana, nella fornitura di servizi ecosistemici vitali, nella promozione dello sviluppo sostenibile e nel mantenimento in vita del patrimonio culturale e delle tradizioni dell'Africa.1

riferimento

Il Kenya sta per creare un nuovo santuario per le montagne Bongo e il rinoceronte nero sul monte Kenya. Nuova versione. Meru Bongo e Rhino Conservation Trust. 4 agosto 2022. https://prnmedia.prnewswire.com/news-releases/kenya-on-path-to-establish-new-mountain-bongo-and-black-rhino-sanctuary-on-mt-kenya-301599754 .linguaggio di programmazione

#Mountain #Bongo #Black #Rhino #sanctuary #Kenya

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.