Endoscopic sleeve gastroplasty induces, maintains weight loss in mild, moderate obesity

03 agosto 2022

2 minuti per leggere

Fonte/Informazioni

Divulgazioni: Abu Dayyeh ha segnalato un ruolo consultivo per BFKW, Endogenex, Endo-TAGSS e Metamodix; ruolo di consulenza e sovvenzioni o supporto alla ricerca da Boston Scientific, Spatz Medical e USGI; Ruoli di speaker per Johnson, Johnson e Olympus; Onorari e borse di studio o supporto alla ricerca da Endogastric Solutions e Medtronic; e supporto alla ricerca da Apollo Endosurgery, Aspire Bariatrics e Cairn Diagnostics.

Non siamo stati in grado di elaborare la tua richiesta. Per favore riprova più tardi. Se il problema persiste, contattare customerservice@slackinc.com.

Secondo una ricerca pubblicata in Il Lancetta.

"La gastrectomia endoscopica a manica (ESG) è una procedura eseguita per via orale utilizzando un endoscopio per ridurre le dimensioni dello stomaco per la perdita di peso e per migliorare il metabolismo in malattie come il diabete", Barham K. Abu amichevoleMD, MPH, Il direttore dell'endoscopia avanzata e professore di gastroenterologia ed epatologia presso la Mayo Clinic di Rochester, Minnesota, ha detto a Healio. "Questa procedura non richiede un intervento chirurgico e preserva lo stomaco. A differenza della chirurgia, lo stomaco non viene tagliato e rimosso. Pertanto, la procedura è un'opzione attraente e minimamente invasiva per molti pazienti obesi. "

"Sebbene siano state pubblicate centinaia di pubblicazioni e abstract sullo studio ESG, è ancora necessario uno studio prospettico di controllo randomizzato che dimostri l'efficacia su un gruppo di controllo, secondo linee guida mediche e chirurgiche congiunte risalenti al 2011", ha affermato. "Abbiamo anche bisogno di capire meglio l'effetto della procedura sulle comorbilità associate all'obesità".

Nell'ESG Multicenter Randomized Intervention Trial (MERIT), Abu Dayyeh e colleghi hanno esplorato la sicurezza e l'efficacia dell'ESG combinate con le modifiche dello stile di vita rispetto alle sole modifiche dello stile di vita. L'endpoint primario era la percentuale di perdita di peso in eccesso (EWL) a 52 settimane, mentre l'endpoint secondario includeva il cambiamento delle comorbidità metaboliche tra i gruppi. L'ESG è stato offerto ai pazienti nel gruppo di controllo che non hanno raggiunto l'obiettivo EWL di almeno il 25% di perdita di peso, con un follow-up di altre 52 settimane dopo il crossover. I pazienti nel gruppo ESG sono stati monitorati per 104 settimane.

Dei 187 partecipanti inclusi nell'analisi intent-to-treat aggiustata, 77 sono stati sottoposti a ESG con modifiche dello stile di vita e 110 solo modifiche allo stile di vita. A 52 settimane, il 49,2% dei pazienti nel gruppo ESG e il 3,2% dei pazienti nel gruppo di controllo ha raggiunto l'endpoint primario, con una percentuale media di perdita di peso corporeo totale rispettivamente del 13,6% e dello 0,8%.

Rispetto al gruppo di controllo, una percentuale maggiore di pazienti nel gruppo ESG aveva anche il 25% o più EWL (77% vs 12%) e migliorava in una o più comorbidità metaboliche (80% vs 45%). Tuttavia, il 12% dei pazienti nel gruppo ESG e il 50% dei pazienti nel gruppo di controllo presentavano esacerbazioni di comorbidità.

Come si vede spesso nella chirurgia bariatrica convenzionale, Abu Dayyeh ha osservato che i pazienti con condizioni come diabete, ipertensione e sindrome metabolica hanno mostrato un miglioramento clinicamente significativo, con "ulteriori miglioramenti nei comportamenti alimentari, depressione e qualità della vita".

Dei 60 pazienti nel gruppo ESG che hanno raggiunto almeno il 25% di EWL, il 68% ha mantenuto questa perdita di peso a 104 settimane. Inoltre, la traiettoria di perdita di peso è migliorata anche tra i pazienti che sono passati al gruppo ESG, con i partecipanti che hanno raggiunto una media del 44,1% di EWL dopo 52 settimane di crossover. Gravi eventi avversi correlati all'ESG si sono verificati in tre dei 131 partecipanti.

"Gli studi sull'efficacia in termini di costi di questa procedura laparoscopica rispetto alle tradizionali opzioni chirurgiche potrebbero avere un impatto significativo sul modo in cui le compagnie assicurative considerano questa un'opzione per i pazienti obesi", ha affermato Abu Dayyeh. "La ricerca aggiuntiva dovrebbe concentrarsi anche su terapie combinate con farmaci e terapie ESG insieme per avere un impatto più profondo sulla perdita di peso e sul miglioramento delle comorbidità".

Ha continuato: “ESG ha aperto un'opportunità per gli operatori sanitari e i loro pazienti obesi, molti dei quali hanno cercato senza successo di perdere peso attraverso cambiamenti nella dieta e nello stile di vita e non sono interessati o candidati alla chirurgia bariatrica. Ora abbiamo una procedura che non è solo meno invasiva, ma anche sicura, efficace e, soprattutto, preserva gli organi.

"Come gastroenterologi e chirurghi, ora abbiamo l'opportunità di offrire una procedura endoscopica ai pazienti che non richiede la rimozione permanente o l'alterazione del tratto gastrointestinale, ma si traduce in una significativa perdita di peso e benefici metabolici".

#Endoscopic #sleeve #gastroplasty #induces #maintains #weight #loss #mild #moderate #obesity

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Proin diam justo, scelerisque non felis porta, placerat si. Vestibulum ac elementum massa. In rutrum quis risus quis sollicitudin.

navigation
newsletter
contact info
1, My Address, My Street, New York City, NY, USA