Age at Hypertension Diagnosis Younger in Black, Hispanic Adults in US

L'ipertensione ad esordio precoce negli adulti neri e latini può contribuire alla disparità razziale ed etnica nelle malattie cardiovascolari (CVD), secondo i nuovi risultati di uno studio trasversale.

L'età media della diagnosi di ipertensione è stata osservata da 4 a 5 anni fa tra gli adulti neri e ispanici rispetto a quelli bianchi negli Stati Uniti tra il 2011 e il 2020.

"La diminuzione della consapevolezza dell'ipertensione tra i piccoli gruppi razziali ed etnici suggerisce che le differenze nell'età all'esordio potrebbero essere sottovalutate", ha scritto l'autore dello studio Saadia S. Khan, M.D., Dipartimento di Cardiologia, Dipartimento di Medicina, Scuola di Medicina della Northwestern University presso la Northwestern University. ".

Con l'età precoce di insorgenza dell'ipertensione, esiste un maggiore potenziale per un'esposizione cumulativa per tutta la vita a pressione sanguigna elevata (BP) da associare a un aumento del rischio di malattie cardiovascolari. Nel frattempo, le disparità razziali possono anche contribuire agli esiti associati all'ipertensione.

I ricercatori hanno lavorato per determinare eventuali differenze razziali ed etniche nell'età di insorgenza dell'ipertensione utilizzando un campione contemporaneo rappresentativo a livello nazionale. I dati del National Health and Nutrition Examination Surveys (NHANES) dal 2011 al 2020 sono stati raccolti e analizzati da gennaio ad aprile 2022.

Sono stati inclusi gli adulti (di età pari o superiore a 20 anni) con ipertensione auto-riferita e dati sull'età all'inizio. L'età media alla diagnosi è stata quindi calcolata complessiva e per ciascun gruppo razziale ed etnico auto-riferito.

I ricercatori hanno affermato che i dati sono stati aggregati su cicli diversi perché non sono state osservate tendenze significative. Il team ha calcolato la proporzione di adulti diagnosticati all'età di 50 anni o meno, 40 anni o meno e 30 anni o meno.

Inoltre, il team ha utilizzato modelli di regressione multivariata aggiustati per sesso, livello di istruzione e reddito familiare per valutare la relazione tra razza, etnia ed età alla diagnosi di ipertensione. Hanno stimato il rapporto aggiustato per l'età dei partecipanti inconsapevoli di ipertensione con pressione sanguigna elevata oggettivamente misurata di 140/90 mm Hg o più e separatamente 130/80 mm Hg o più.

La popolazione era composta da 9.627 partecipanti che hanno registrato una diagnosi di ipertensione. Le loro razze ed etnie includevano asiatici, ispanici, neri e bianchi.

I dati indicano che l'età mediana alla diagnosi di ipertensione era di 46 anni, con un'età alla diagnosi significativamente più giovane tra i neri (42 anni) e gli ispanici (43 anni) rispetto agli adulti bianchi (47 anni; S <.01).

Tuttavia, i ricercatori non hanno notato alcuna differenza di età alla diagnosi di ipertensione tra adulti asiatici e bianchi. Una percentuale più alta di adulti neri (25%) e adulti ispanici (23%) ha riportato una diagnosi di ipertensione all'età di 30 anni rispetto agli adulti bianchi (17%); S <.01).

Inoltre, per coloro che non hanno riportato una diagnosi di ipertensione, una percentuale maggiore erano gli asiatici (24%; S <.01), nero (28%; S <.01), ispanici (21%; S = 01. Modelli simili sono stati osservati per gli adulti con una pressione arteriosa di -130/80 mmHg.

"Questi risultati sottolineano l'importanza della prevenzione e dello screening dell'ipertensione nei giovani e nell'adolescenza", ha aggiunto Khan.

La lettera di ricerca "Age at Diagnosed with Hypertension by Race and Ethnicity in the United States from 2011 to 2020" è stata pubblicata in gamma del cuore.

#Age #Hypertension #Diagnosis #Younger #Black #Hispanic #Adults

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.