‘My Old School’: Alan Cumming And Director Jono McLeod Revisit Hoax Involving Phony 16-Year-Old Schoolboy

Quando a molte persone è stato chiesto cosa farebbero di diverso se potessero tornare indietro nel tempo, hanno insistito: "Non cambierei nulla".

Non Brandon Lee.

Nel 1993, un ragazzo di 16 anni con questo nome è stato iscritto a una scuola secondaria scozzese chiamata Bearsden Academy, situata in un sobborgo di Glasgow. Ha affermato di essere cresciuto in Canada, figlio di un cantante d'opera itinerante morto in un incidente d'auto. I suoi talenti accademici erano impressionanti, anche se le sue abilità sociali non erano molto impressionanti. Grazie alla sua intelligenza precoce, sembrava sulla buona strada per raggiungere il suo obiettivo dichiarato di frequentare la scuola di medicina.

Ci è voluto più di un anno perché la verità emergesse: "Brandon Lee" era una finzione. Il mio era in realtà Brian McKinnon, un ex studente di Bearsden di 32 anni che era tornato a scuola sotto le spoglie di un adolescente. Strana storia dentro la mia vecchia scuola, un nuovo documentario diretto da Juno MacLeod e con l'attore scozzese Alan Cumming nei panni di Lee. La versione Magnolia Pictures è ora in esecuzione in città selezionate.

"Una delle storie più incredibili degli ultimi 30 anni", afferma MacLeod. E deve sapere. Era uno studente a Bearsden quando improvvisamente mi è apparso.

"Sembrava molto più vecchio di noi, questo è certo", ricorda MacLeod, ma dice che lui ei suoi compagni studenti non erano inclini a chiedersi cosa avessero scolpito nella pietra gli anziani. "Il nostro insegnante di classe ci ha detto che questo nuovo ragazzo è arrivato dal Canada, ha sedici anni, quindi l'abbiamo comprato. E le è stato detto [that] Dai suoi superiori... Quindi, sì, in un certo senso siamo andati con esso. E c'erano sempre ragazzi a scuola che sembravano un po' più grandi degli altri”.

Brandon Lee indossava capelli ricci, occhiali eleganti e un modo diverso. All'inizio non andava bene.

"Questo è stato un classico che è arrivato con noi. Non era uno dei ragazzi fantastici", ricorda MacLeod. "Ma poi l'anno successivo, è riuscito in qualche modo a farsi strada attraverso quegli strati sociali della vita del liceo e a trasformarsi davvero cose intorno”.

Brandon ha invitato i suoi compagni di classe nel suo appartamento, dove una donna che mi ha detto di essere sua nonna ha offerto loro tè e snack. Più tardi, è stato rivelato che era, in realtà, sua madre, che dopotutto non è morta in un incidente. La rivelazione dell'identità di Lee ha suscitato molto interesse nel Regno Unito e tra coloro che hanno seguito la notizia c'era Cumming, un attore vincitore di un Tony Award e nominato agli Emmy, nato ad Aberfield, in Scozia.

"Quando è successo tutto nei primi anni '90, era una storia piuttosto grande. Lo sapevo e ne sono rimasto affascinato... solo la sua pura audacia", dice Cumming. Vuoi essere visto in qualche modo, e se lo fai credi abbastanza nella tua identità, esci nel mondo chiedendo che ti venga restituito, ed è quello che è successo a lui".

Decenni fa, Cumming era legato al ruolo di Lee in un film che stava per dirigere, ma il progetto è andato in pezzi.

"Cumming se lo ricorda. "Di solito non hai la possibilità di rivisitare qualcosa del genere, con Giunone che mi ha riportato indietro quel personaggio. Non mi rendevo conto di quanto fosse importante per me e di quanto fosse in sospeso".

C'è uno strano parallelismo tra attore e soggetto: tornare indietro nel tempo, per così dire, per occuparsi di questa faccenda incompiuta, proprio come ha fatto Lee. in la mia vecchia scuola Cumming è seduto a una scrivania in un'aula, guardando dritto nella telecamera e sincronizzando le battute di un'intervista audio che Lee ha rilasciato a McLeod.

"È stato davvero un bel allenamento", dice Cumming della sincronizzazione labiale. Ma non è stato facile. Sul set, le telecamere di McLeod hanno girato mentre le parole di cui Cumming aveva bisogno per sincronizzare le labbra risuonavano attraverso l'altoparlante.

“Sarebbe qualcosa del genere quando esegui l'ADR e vai, beep, beep, beep e poi [recording] Cominciato. E poi continuavamo così e continuavamo finché entrambi non ci sentivamo come se avessimo capito", dice Cumming. "Era una specie di indottrinamento perché le persone [on set] Ho continuato a sentire questi messaggi ancora e ancora e ancora. Inoltre faceva molto freddo perché eravamo a dicembre [2020]. A causa del Covid, tutte le finestre e le porte di questa scuola di Glasgow hanno dovuto essere aperte”.

Cumming ride: "Avevamo la privazione della temperatura e questi messaggi frequenti. Era davvero come un culto".

McLeod usa l'animazione per raccontare gran parte della storia, incluso il modo in cui il bluff di Brandon alla fine si è svelato (la sua vera identità è venuta alla luce dopo aver intrapreso una sconsiderata vacanza all'estero con i suoi ex colleghi). Lo stile di animazione colorato risale alla popolare personalità di MTV della stessa epoca in cui Brandon stava abbandonando il suo impostore.

Brandon è arrivato con grandi capelli ricci, occhiali, un accento nordamericano e una voce totalmente monotona DarayaDavvero un'icona totale dell'animazione degli anni '90", afferma MacLeod. C'erano ulteriori punti di riferimento per l'animazione, tra cui Archi E il Scooby Doo. Come le cospirazioni Scooby Doo"Brandon se la sarebbe cavata, se non fosse stato per questi ragazzini fastidiosi".

Wild Child Animation, con sede a Stirling, in Scozia, ha assunto il lavoro per la mia vecchia scuola.

"Poiché è una trama molto complicata e c'è molto ritardo, volevo aiutare le persone a capire esattamente cosa stava succedendo", spiega MacLeod. "E il modo più semplice per farlo è stato con un'animazione davvero bella, pulita e semplice. Wild Child ha fatto un ottimo lavoro."

la mia vecchia scuola Si adatta, in un certo senso, ai film e alle serie moderne che parlano di truffatori, poser, truffatori e truffatori. perdita E il La creazione di Anna Dare un tocco fantasy a storie vere, mentre documentari Truffatore di Tinder E il cattivo vegano Esponi altri due telefoni di classe mondiale. Gli eroi in quelle storie cercavano profitto o fama, ma Brandon Lee era motivato da qualcosa di un po' meno corrotto. Da adulto, il suo sogno di diventare medico è fallito. Vedeva il ritorno al liceo come la missione di cui aveva bisogno per tornare alla facoltà di medicina.

MacLeod e un certo numero di altri colleghi di Brandon appaiono nel film, condividendo ricordi alquanto contrastanti di quegli eventi tre decenni fa. Molti di loro parlano in modo toccante dei modi in cui Lee li ha aiutati quando erano giovani uomini rozzi: aiutandoli a fare i compiti, introducendoli alla musica che ha ampliato le loro menti, ecc. Potrei essere stato fuorviante, ma non era necessariamente un cattivo.

"L'ho sempre visto come un film al liceo e Brandon ha sicuramente avuto un impatto positivo su un certo numero di ragazzi", dice MacLeod. "Era qualcosa a cui volevo solo pensare e mostrare che non era tutto popolare. Era buono e cattivo. Non volevo legare le cose in un arco alla fine di questo film. Volevo che le persone lasciassero le persone ne parlano e ne discutono e cercano di capire chi è dalla sua parte".

la mia vecchia scuola È stato presentato in anteprima al Sundance Film Festival a gennaio e ha continuato a suonare in altri festival in tutto il mondo, inclusi quelli in Polonia, Croazia, Grecia, Belgio e Finlandia.

"IO veramente Adoro il film", dice Cumming. "Sono così entusiasta di farne parte perché penso che tratti argomenti che trovo davvero affascinanti, come la memoria. Penso, dopo aver scritto alcune memorie, di essere affascinato da come un incidente viene percepito in così tanti modi diversi e anche da come può cambiare nella tua memoria più invecchi, più ti allontani da esso... Questa storia è ora raccontato da tutte queste persone che sono state lì in quel momento, ma ovviamente ti rendi conto che hanno ricordi molto diversi di lei.

foto di magnolia
#School #Alan #Cumming #Director #Jono #McLeod #Revisit #Hoax #Involving #Phony #16YearOld #Schoolboy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.