Duke’s Douglas Highlights Need for Respect in Promoting Diversity, Health Equity

Pamela S. Douglas della Duke University ha parlato con i cardiologi che si sono riuniti all'inizio della conferenza del 2022 dell'American Society of Preventive Cardiology (ASPC), a Louisville, nel Kentucky.

Promuovere la diversità nella forza lavoro di cardiologia e migliorare l'equità sanitaria richiede che il campo richieda rispetto tra i colleghi medici, perché è la cosa giusta da fare e influisce sulla cura del paziente, ha detto Pamela S Douglas di Duke ai cardiologi riuniti per aprire una conferenza 2022 per l'American Society di Cardiologia Preventiva (ASPC).

Douglas, MD, Ursula Geller Distinguished Professor of Research in Cardiovascular Diseases, School of Medicine e membro del Duke Institute for Clinical Research, è molto apprezzata per il suo lavoro nella promozione della diversità, dell'equità e dell'inclusione nel campo. L'American College of Cardiology (ACC) ha scelto il suo premio per questo lavoro in suo onore.

ha affermato Martha Gulati, MD, presidente entrante dell'ASPC, cardiologa presso il Cedars-Sinai Heart Institute, direttrice della prevenzione e direttrice associata del Barbra Streisand Women's Heart Center.

Douglas ha detto alla riunione di gruppo a Louisville, Kentucky, "Senza rispetto, scoraggiamo la partecipazione e l'impegno, sosteniamo il burnout, incoraggiamo comportamenti incivili, [and] Non riesce a creare sicurezza psicologica. "Stiamo distruggendo le nostre squadre", ha detto.

Sempre più spesso le istituzioni mediche che non richiedono il rispetto "rischio normativo, sanzioni per l'accreditamento e persino azioni legali".

Nel suo intervento, "Rafforzare la prevenzione delle malattie cardiovascolari per il futuro: oltre l'ABC", Douglas si è concentrata sui principi di rispetto, diversità ed equità sanitaria come pilastri della professione, sia per attirare i migliori giovani medici nella specialità sia per fornire i migliori servizio. risultati sulla salute.

Ha detto che la cardiologia ha a che fare con la diversità, poiché i dati mostrano che la specializzazione è dietro gli altri nell'attrarre donne e minoranze; Un documento di ricerca del 2019 ha rilevato che le donne costituiscono solo il 13% e le minoranze solo il 5%. Questi numeri non sono inaccettabili in astratto, ha detto Douglas. Questo è un talento irraggiungibile e la mancata riforma del sessismo strutturale e del razzismo "potrebbe minacciare la sicurezza del paziente".

Douglas ha affermato che oltre a raggiungere una maggiore diversità, i programmi di borse di studio devono avere una visione più olistica del processo di assunzione, bilanciando l'esperienza clinica con i valori. La persona è onesta? Dimostra competenza culturale e svolge servizio alla comunità? Questa persona ha esperienza con diversi dati demografici?

Tutte queste cose sono importanti, ha detto, perché "è quello che un uomo porta a letto".

rispetto. Concentrarsi sul rispetto professionale è importante, ha affermato Douglas, perché i dati dell'indagine mostrano che la mancanza di rispetto è il secondo fattore più citato che porta al burnout tra i cardiologi. Ha mostrato come questo si estendesse alla cura del paziente con il caso preoccupante di un medico curante che si riferiva a un collega chiave come "dal Messico", insieme a commenti sul confine, anche se il medico junior era nato negli Stati Uniti. Quando il capo dei colleghi ha notato che il presente aveva sbagliato l'esame obiettivo del paziente, ha avuto paura di tirarlo fuori, e così tutti gli altri.

A maggio, Douglas è stato l'autore principale della dichiarazione sulla politica sanitaria dell'ACC sul rispetto, la civiltà e l'inclusione sul posto di lavoro. Douglas, l'ex presidente dell'ACC, è stata a lungo un leader nel lavoro dell'organizzazione nella promozione della diversità della forza lavoro e nel miglioramento del trattamento e dei salari per le donne in cardiologia. La dichiarazione citava sondaggi che hanno rilevato che il 44% dei cardiologi ha sperimentato un ambiente di lavoro ostile, con il genere che è il motivo più comune di discriminazione.

Quando un gran numero di medici sente di subire molestie emotive, molestie sessuali o discriminazione, "ci sono effetti negativi sulle loro attività professionali con colleghi e pazienti, non solo" è stata una brutta giornata "", ha detto Douglas.

Ha detto che la definizione di una cultura che manca di rispetto e diversità inizia dall'alto. È una priorità strategica per ACC, che ha appena nominato un nuovo Chief Diversity Officer a riporto del CEO. Ha detto che le persone in questi ruoli "non possono essere assistenti delle risorse umane".

Quando è stato chiesto a Douglas come avesse battuto potenti istituzioni mediche e "feudi", ha detto che era tutto incentrato sulla quantità di ricerca. Sono finiti i giorni in cui si diceva "Questa persona ha 3 borse di studio, questa persona riceve rinvii; non possiamo nasconderli sotto il tappeto? No, non puoi".

Ha affermato che i gruppi di accreditamento come la Joint Commission e le fonti di finanziamento come il National Institutes of Health (NIH) prendono sul serio queste questioni. Quando il National Institutes of Health ha istituito una linea diretta affinché le persone denunciassero le molestie, il risultato è stato che 75 investigatori hanno perso i fondi, cosa che Douglas ha attribuito alla liquidazione di un "arretrato di persone con comportamenti tossici".

Le fonti di finanziamento non aspettano che le istituzioni mediche rispondano alle isole. "La bacchetta sta accadendo là fuori nel mondo", ha detto.

diversità. Cosa si può fare per migliorare la diversità? Douglas ha notato gli sforzi della Duke per riformare il processo di reclutamento dei borsisti di cardiologia e il processo di candidatura dall'alto verso il basso: gli sforzi includevano la revisione del sito per cambiare chi era coinvolto nel processo di selezione. Nei 3 anni dal 2017 al 2019, la capacità di Duke di iscrivere donne e candidati di minoranza intervistati è aumentata. Nel decennio precedente gli interventi, una media del 23,2% delle donne e del 9,7% dei candidati delle minoranze sottorappresentate è stata arruolata come borsista del primo anno; Successivamente si sono iscritti il ​​54,2% delle donne e il 33,3% dei candidati di minoranza. La quota di donne nell'intero programma di borse di studio è aumentata dal 27% in media per 5 anni al 54,2% dopo 3 anni; Le iscrizioni di minoranza sono aumentate dal 5,6% al 33,3%.

equità sanitaria. Sebbene molte specialità abbiano rivolto la loro attenzione all'aumento dell'equità sanitaria, Douglas ha affermato che è particolarmente urgente per i cardiologi, dato che fino al 40% dei risultati dei pazienti è determinato dai determinanti sociali della salute (SDOH), che include il livello di educazione del paziente, accessibilità, e copertura assicurativa, stabilità economica, contesti sociali e sociali, vicinato e ambiente edificato. Ha detto che ci sono state chiamate per rendere SDOH un "segno vitale".

È noto che i fattori di stress psicologici, sociali e ambientali a lungo termine hanno effetti negativi sulla salute, ha affermato Douglas, aumentando gli ormoni dello stress, i marcatori di infiammazione e l'invecchiamento cellulare.

Ma ha descritto il razzismo come particolarmente dannoso. "Tutti questi fattori sono esacerbati dal razzismo", ha detto.

Seguire gli standard è un modo per trovare soluzioni. Douglas ha fatto riferimento a risorse dell'American Medical Association e dell'HHS. Quest'ultimo fornisce un elenco di 15 punti di servizi culturalmente e linguisticamente appropriati, come fornire servizi nella lingua corretta e migliorare altre comunicazioni.

"È inaccettabile che non forniamo giustizia sociale e accesso ai farmaci nelle comunità", ha affermato.

#Dukes #Douglas #Highlights #Respect #Promoting #Diversity #Health #Equity

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.