States reach deal over marketing, safety of generic opioids

L'ex produttore di oppioidi ha accettato in linea di principio di pagare fino a 2,4 miliardi di dollari in un accordo con dodici stati per le sue pratiche di marketing e sicurezza dei prodotti, ha annunciato venerdì il procuratore generale dello stato.

Allergan ora fa parte di AbbVie, ma sei anni fa ha venduto la sua divisione Actavis generics, compresi i suoi prodotti oppioidi, a Teva Pharmaceuticals. In base all'accordo, i pagamenti saranno effettuati ai governi statali e locali, ha affermato il procuratore generale della Pennsylvania Josh Shapiro.

Secondo l'Associated Press, l'accordo significa che le compagnie farmaceutiche hanno accettato di pagare più di 40 miliardi di dollari per risolvere i reclami relativi alla crisi degli oppioidi relativi a produttori e distributori.

L'accordo è arrivato pochi giorni dopo il raggiungimento di un simile accordo da 4,3 miliardi di dollari con Teva Pharmaceuticals.

Il portavoce di Teva Kelly Dougherty ha rifiutato di commentare.

Shapiro ha affermato che l'accordo includeva accuse secondo cui Allergan, che produceva oppioidi di marca Norco e Kadian, aveva sottovalutato il rischio di dipendenza nel marketing e non aveva agito abbastanza per prevenire la diversione impropria dei farmaci.

"Nessuna somma di denaro riporterà indietro le vite che abbiamo perso, ma l'accordo di oggi ci aiuterà a garantire che possiamo finanziare i programmi di cui le contee della Pennsylvania hanno bisogno affinché le nostre comunità si riprendano da questa crisi", ha affermato Shapiro in una nota.

L'ufficio di Shapiro ha affermato che i negoziati con Allergan e Teva stanno proseguendo su pratiche commerciali e trasparenza.

Si tratta di un accordo globale che include California, Illinois, Iowa, Maryland, Massachusetts, North Carolina, Tennessee, Texas, Vermont, Virginia e Wisconsin. La portavoce di Shapiro, Jacqueline Rhodes, ha detto che altri paesi sarebbero in grado di firmare. New York si stabilì con Allergan a dicembre.

La dipendenza da oppiacei e l'epidemia di overdose sono state collegate a oltre 500.000 morti negli Stati Uniti negli ultimi due decenni.

Il procuratore generale della Carolina del Nord Josh Stein ha dichiarato venerdì che durante il 2020, nove persone nel suo stato sono morte ogni giorno per overdose.

"Nessuna somma di denaro può riparare questo tipo di perdita, ma c'è speranza per il recupero - e grazie al nostro lavoro in corso per ritenere responsabili queste aziende farmaceutiche, le persone in questo stato stanno ricevendo le cure e il supporto di cui hanno bisogno per mettere le mani, ” ha detto Stein.

La società farmaceutica Johnson & Johnson ha completato un accordo da 5 miliardi di dollari all'inizio di quest'anno. I distributori nazionali di farmaci AmerisourceBergen, Cardinal Health e McKesson ne hanno chiuso uno con 21 miliardi di dollari. Purdue Pharma, il produttore di OxyContin, sta cercando di convincere la corte a lasciarla andare avanti con un accordo che potrebbe coinvolgere fino a 6 miliardi di dollari dai membri della famiglia Sackler.

___

La scrittrice dell'Associated Press Hannah Schoenbaum di Raleigh, nella Carolina del Nord, ha contribuito a questo rapporto.

#States #reach #deal #marketing #safety #generic #opioids

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.