Prevention ‘bundle’ reduces in-hospital cardiac arrest in pediatric ICUs

Fonte/Informazioni
fonte:

Healio Interviste

Divulgazioni: Alten e Werho non hanno segnalato alcuna informativa finanziaria rilevante. Un autore ha riferito di aver ricevuto sovvenzioni dall'Agenzia per la ricerca e la qualità sanitaria durante lo studio.

Non siamo stati in grado di elaborare la tua richiesta. Per favore riprova più tardi. Se il problema persiste, contattare customerservice@slackinc.com.

I dati hanno mostrato che una rete collaborativa di team di terapia intensiva cardiaca pediatrica ha ridotto significativamente i tassi di arresto cardiaco in ospedale in un periodo di 18 mesi utilizzando un pacchetto di esercizi preventivi a bassa tecnologia, indipendentemente dalle tendenze secolari.

In uno studio sul miglioramento della qualità che ha coinvolto 31 ospedali, i ricercatori hanno scoperto che 15 unità di terapia intensiva cardiaca che implementano un pacchetto di prevenzione degli arresti cardiaci (CAP) hanno subito una riduzione relativa del 30% del tasso di arresto cardiaco complessivo dopo l'implementazione rispetto a 16 ospedali di controllo.

Rappresentazione grafica della citazione della fonte presentata nell'articolo
Alton è professore di pediatria e terapia intensiva cardiaca presso il Cincinnati Children's Hospital Medical Center.

Il pacchetto di cinque elementi includeva "assiemi di sicurezza" multidisciplinari obbligatori due volte al giorno che forniscono formazione "just in time" per salvare i pazienti dall'arresto imminente, nonché elementi opzionali per la discussione dei segni vitali e discussioni pre-anestetiche per avverse stimoli, farmaci di emergenza Come una dose prescritta di epinefrina rapida posta al letto del paziente e revisione del codice ufficiale entro due settimane da qualsiasi arresto cardiaco.

Elio ha parlato con Davide K. quindiMD, Cardiologo presso il Dipartimento di Cardiologia Pediatrica del Rady Children's Hospital - San Diego, e Jeffrey AltenMD, Professore di Pediatria, Terapia intensiva cardiaca, presso il Cincinnati Children's Hospital Medical Center, su come progettare un programma di pacchetto CAP, le sfide della discussione dei risultati peggiori con medici e genitori e l'importanza di mantenere i progressi in futuro. I dati sul programma del pacchetto CAP sono stati recentemente pubblicati in Pediatria gamma.

Elio: hah quello era cappello Sviluppato un piano di cura?

quindi: Quando è stato inizialmente formato il Pediatric Cardiology Critical Care Consortium, o PC4, il gruppo stava conducendo ricerche sui risultati e sull'epidemiologia perché era la prima volta che esisteva un registro che includeva tutti i dati che avrebbero consentito un'analisi approfondita di alcuni di questi. Risultati del reparto di terapia intensiva. La prima cosa che il sindacato ha osservato è stato l'arresto cardiaco, in quanto si tratta di una complicanza molto comune e fatale nel reparto di terapia intensiva cardiaca. Il gruppo ha notato che molti pazienti sono a rischio di arresto cardiaco. Utilizzando questi pazienti, siamo passati alla creazione di questo progetto.

alternativaen: Quando abbiamo esaminato i dati approssimativi di arresto cardiaco tra i centri del consorzio, abbiamo potuto vedere che i tassi di arresto cardiaco erano molto diversi tra i centri. Quindi abbiamo condotto uno studio che ha esaminato l'arresto cardiaco in tutti questi centri e regolato i rischi, quindi nessun centro poteva dire di avere un tasso di arresto cardiaco più alto perché c'erano pazienti più malati. Abbiamo livellato il campo di gioco nel miglior modo possibile con le nostre mod di rischio. Abbiamo dimostrato nel 2017 che il tasso di arresto cardiaco rimane diverso tra i centri. C'era un gruppo di cinque o sei centri che prevenivano molto bene l'arresto cardiaco e c'era un gruppo di altri centri che avevano tassi di arresto cardiaco molto alti. Quali centri prevengono l'arresto cardiaco che altri centri non lo fanno? Ciò ha portato a questo studio.

Helio: Come è stato progettato questo nuovo studio? Cosa avete valutato tu e i tuoi colleghi negli ospedali partecipanti?

alternativaen: Il disegno dello studio era molto semplice. I team dell'Unità di Terapia Intensiva Pediatrica PC4 hanno formato una rete di apprendimento collaborativo per implementare il pacchetto CAP, coerentemente con il quadro dell'Institute for Healthcare Improvement; 15 ospedali hanno implementato volontariamente il pacchetto. Inizialmente volevamo fare ciò che chiamiamo progettazione fattorizzata, in cui ogni centro implementa diversi elementi nel pacchetto di prevenzione dell'arresto cardiaco per determinare quali funzionano meglio. Invece, per migliorare l'adattabilità di tutti i 15 core, abbiamo adottato un approccio che si limita alla messa in servizio del solo componente Safety Pool. Quindi, i centri possono scegliere dove vogliono implementare altri elementi opzionali. Dodici dei 15 centri partecipanti stavano utilizzando tutte e cinque le componenti del pacchetto di prevenzione. Abbiamo organizzato webinar mensili guidati da esperti di miglioramento della qualità che hanno aiutato i centri a superare gli ostacoli all'implementazione dei pacchetti e hanno aiutato tutti i centri a imparare dai successi reciproci.

Abbiamo tracciato e discusso i dati in tempo reale, valutando come le persone hanno implementato il pacchetto, nonché il risultato finale: abbiamo ridotto l'arresto cardiaco nei bambini ricoverati in ospedale?

Helio: Cosa hai notato?

alternativaen: Abbiamo esaminato i dati di riferimento di 12 mesi nei 15 centri in cui tali dati erano disponibili. Abbiamo monitorato il tasso di arresto cardiaco mensilmente. Volevamo vedere la prima volta che abbiamo visto, in totale, quando la frequenza cardiaca è scesa. A circa 3 mesi, il tasso di arresto cardiaco in tutti i centri ha cominciato a diminuire. Questo basso tasso è stato mantenuto. C'è stata una riduzione relativa del 30% dell'incidenza in ospedale aggiustata per il rischio di arresto cardiaco negli ospedali CAP (periodo di intervento, 2,6%; IC 95%, 2,2-2,9; basale, 3,7%; IC 95%, 3,1-4) . Non c'è stato alcun cambiamento nel controllo dell'ospedale.

Presto, prevediamo di seguire questi ospedali in un paio d'anni per vedere se manteniamo alcuni di questi risultati.

Elio: Dott. quindiin Radhi per i bambini"s, il tasso di arresto cardiaco è diminuito in modo significativo. Questo ha sorpreso te e i tuoi colleghi? hCome è stato raggiunto?

quindi: Siamo rimasti sorpresi. Qui al Rady Children's Heart Institute, cerchiamo sempre di trovare modi per migliorare i risultati per i nostri pazienti. Circa un anno dopo essere entrato in PC4, che per caso è stato anche un anno della mia carriera qui a Rady, è nato il Progetto di prevenzione degli arresti cardiaci e abbiamo avuto l'opportunità di essere coinvolti. Devo dire che ero un po' scettico, come molte persone, chiedendosi se questo pacchetto CAP potesse davvero funzionare. Quello che è successo è che questo software ci ha permesso di rendere tutti consapevoli dello scenario peggiore. Siamo stati costretti a farlo. Molte persone hanno il bicchiere mezzo pieno. Attraverso questo programma, guardiamo i pazienti a rischio di arresto cardiaco, ne parliamo con il team e poi ne insegniamo, insegnando agli infermieri cosa cercare. Successivamente, facciamo un passo avanti e ci prepariamo a rispondere rapidamente e tempestivamente in queste situazioni. Questo ha cambiato i risultati dei pazienti.

Helio: È sicuro affermare che c'è un cambiamento psicologico nel modo in cui viene fornita assistenza pensando in questo modo?

quindi: sì. I nostri infermieri qui sono diventati incredibilmente responsabili e incredibilmente entusiasti del pacchetto di prevenzione dell'arresto cardiaco. Anche dopo alcuni mesi, se qualcuno si dimenticasse di fare i suoi giri CAP, come campione clinico, dovrei spingerlo e dire: "Ehi, è quello che dovremmo fare". Non dovevo, perché alle nostre infermiere è piaciuto così tanto. Sono stati loro a dire: "Dobbiamo fare in modo che la PAC visiti questa trasformazione". Ottenere questa accettazione dalle infermiere è stato molto utile. C'è stato un cambiamento nell'intero modello mentale di solitudine. Era: "Questo è quello che stiamo cercando, saremo in allerta per questo. E se ciò accade, siamo pronti. Questo è quello che faremo dopo".

alternativaen: Quello che ha detto il Dr. Werho è qualcosa che abbiamo visto in tutti i centri partecipanti. Se si implementa il pacchetto PAC in pieno vigore, è diventato radicato nella vostra cultura e acquistato dagli infermieri. Le infermiere sono arrivate al punto in cui volevano che tutti usassero il pacchetto PAC perché amavano le discussioni, amavano far parte di una squadra e si prendevano cura del bambino insieme. Non è uno sproloquio dire che se hai un'ottima infermiera vicino al letto, che è un leader proattivo nell'équipe medica, il bambino ha le migliori possibilità di stare bene.

Helio: Come facevano i genitori di questi bambini In terapia intensiva pediatrica Rispondi a questo programma di prevenzione?

alternativaen: Le persone erano molto preoccupate di avere questo tipo di discussioni con i genitori. Tuttavia, ai genitori è piaciuto sentire che quando si trattava dei loro figli, ci stavamo preparando per gli scenari peggiori per proteggere i loro figli. Ovviamente, abbiamo dovuto preparare i genitori perché stiamo parlando di cose come le compressioni toraciche. Ma i genitori hanno abbracciato il programma. È un cambiamento di filosofia che i genitori siano strettamente coinvolti in tali conversazioni.

Anche dal punto di vista del medico, una delle cose più importanti che dovevamo fare era convincere i medici che l'arresto cardiaco era prevenibile. Ci sono pochissimi progetti che attaccano direttamente la prevenzione dell'arresto cardiaco, quasi nessuno. Possiamo lavorare insieme per prevenire l'arresto cardiaco. Riguarda più le prestazioni della squadra che altro.

Helio: Quali sono i prossimi passi? hIn che modo questi dati potrebbero essere tradotti in futuro nel Critical Care Consortium?

quindi: Le principali lezioni apprese qui riguardano la cultura e la sostenibilità. Quello che abbiamo scoperto in Rady Children's è che quando si implementa un piano e si migliora l'assistenza ai pazienti, questo diventa radicato nella cultura della propria unità. Ora, la CAP è solo una parte di ciò che facciamo per i nostri pazienti più a rischio. Fa parte della nostra cultura.

Una volta che questi risultati dello studio sono stati pubblicati per intero tramite la cooperativa, diventa molto facile per chiunque fare queste cose, ha affermato il dottor Alten. Si tratta di una tecnologia a bassissimo costo ea basso costo. Si tratta di lavoro di squadra, comunicazione, collaborazione e preparazione.

Man mano che si diffonde la voce, più centri, non solo in tutta la federazione, ma in diverse specialità, unità di terapia intensiva pediatrica, altre unità chirurgiche o persino unità per adulti, potrebbero utilizzare pratiche simili per prevenire l'arresto cardiaco nei pazienti.

Riferimento:

Alten J et al. gamma pediatrico. 2022; doi: 10.1001/jamapediatrics.2022.2238.

per maggiori informazioni:

Jeffrey AltenMD, Può essere contattata all'indirizzo jeffrey.alten@cchmc.org.

#Prevention #bundle #reduces #inhospital #cardiac #arrest #pediatric #ICUs

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Proin diam justo, scelerisque non felis porta, placerat si. Vestibulum ac elementum massa. In rutrum quis risus quis sollicitudin.

navigation
newsletter
contact info
1, My Address, My Street, New York City, NY, USA