Federal court sides with New York in fight over school vaccine rules

NEW YORK — Una corte d'appello federale si è pronunciata venerdì contro un gruppo di genitori di New York che hanno intentato una causa dopo che lo stato ha reso difficile per i bambini ottenere esenzioni mediche dai requisiti di immunizzazione scolastica, che sono stati inaspriti dopo un'epidemia di morbillo nel 2019.

La seconda Corte d'Appello degli Stati Uniti ha confermato il rigetto da parte del tribunale di grado inferiore di una causa intentata dalle famiglie e dal Children's Health Advocacy Group di Robert Kennedy Jr contro il vaccino.

La causa ha contestato le regole statali adottate nel 2019 che hanno eliminato le esenzioni religiose per i vaccini e ridotto l'ammissibilità alle esenzioni mediche ai bambini con alcune condizioni rare, come allergie gravi a una dose precedente di un vaccino o determinate condizioni gravi del sistema immunitario. Le esenzioni consentite dallo stato seguono le linee guida di un comitato consultivo federale.

Le famiglie hanno sostenuto che i regolamenti violavano i loro diritti perché i funzionari scolastici potevano negare le domande per conto di bambini vulnerabili anche quando un medico certificava la necessità medica per l'esenzione.

La commissione per i ricorsi ha respinto questa argomentazione, scrivendo nella decisione che "i nuovi regolamenti richiedono richieste di conformità agli standard nazionali basati sull'evidenza allo scopo di garantire che i medici non raccomandino categoricamente esenzioni mediche o per motivi non medici".

Le regole di vaccinazione di lunga data di New York non includono un mandato per vaccinare i bambini contro COVID-19.

Sujata Gibson, un avvocato dei querelanti, che proviene da una varietà di distretti scolastici in tutto lo stato, si è detta delusa dalla decisione.

"La vera domanda qui è: chi può decidere quando si considerano le deroghe mediche?" Lei disse. "È il medico curante o il preside della scuola?"

La resistenza ai vaccini ha contribuito ad alimentare un focolaio di morbillo che ha infettato quasi 1.300 persone nel 2019, il numero più alto di casi segnalati negli Stati Uniti dal 1992.

L'esitazione vaccinale è ancora prevalente in alcune delle comunità di New York che sono state l'epicentro di questo focolaio. All'inizio di questo mese, i funzionari sanitari della contea di Rockland, a nord-ovest di New York City, hanno riferito che un giovane adulto non vaccinato ha contratto la poliomielite nel primo caso della malattia negli Stati Uniti in quasi un decennio.

#Federal #court #sides #York #fight #school #vaccine #rules

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.