Exercise Limitations in COPD — More Inhalers?

La broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) è definita dall'ostruzione delle vie aeree e dal danno alveolare causato dall'esposizione a particelle d'aria nocive. I reperti fisiologici includono vari gradi di anomalie degli scambi gassosi e limitazioni respiratorie meccaniche, spesso sotto forma di iperinflazione dinamica. C'è un terzo fattore importante, però. Esatto, la decodifica del muscolo scheletrico. Solo una di queste anomalie risponde agli inalatori.

Quando i pazienti con BPCO riferiscono mancanza di respiro o intolleranza all'esercizio, cosa fai? Stai cercando di identificare il suo personaggio per determinare la sua origine? Chiedi loro dei loro livelli di attività di base per determinare quanto sono condizionati? Scommetto che sei andato dritto al punto e hai ordinato un CPET. In questo modo sarai in grado di provocare una provocazione a tutti i contributori. No. Molto probabilmente aggiungi un inalatore prima di continuare a correre nelle metriche di qualità della BPCO: i vaccini sono? esamina. Screening del cancro ai polmoni? esamina. Smettere di fumare? esamina.

La fisiologia della mancanza di respiro e dell'esercizio limitato nella BPCO è stata ampiamente studiata. L'azione respiratoria, l'iperinflazione dinamica e lo scambio di gas inefficiente interagiscono tra loro in modi complessi per produrre sintomi. La presenza di una mancanza di condizionamento amplifica semplicemente le anomalie all'interno del sistema respiratorio creando più pressione a ritmi di lavoro inferiori. Le esacerbazioni acute (AECOPD) e i corticosteroidi orali esacerbano la disfunzione del muscolo scheletrico.

Il rapporto sulla strategia globale per la diagnosi, la gestione e la prevenzione della BPCO (GOLD) indica ai medici di utilizzare inalatori per gestire la mancanza di respiro. Se stanno già usando un inalatore, ne riceveranno un altro. Questo continua fino a quando non viene fissata su un beta-agonista a lunga durata d'azione (LABA), un antagonista muscarinico a lunga durata d'azione (LAMA) e un corticosteroide per via inalatoria (ICS). Il rapporto GOLD raccomanda anche la riabilitazione polmonare per tutti i pazienti con malattia di grado da B a D. Sfortunatamente, la raccomandazione per la riabilitazione polmonare è sepolta nel testo e non compare nei comuni algoritmi dei farmaci nei numeri del rapporto.

I dati sull'aggiunta di inalatori uno sopra l'altro per ridurre l'AECOPD e migliorare la qualità complessiva della vita (QOL) sono buoni. Tuttavia, sebbene GOLD ci dica di continuare ad aggiungere inalatori a un paziente con dispnea con BPCO, gli autori riconoscono che questo non è stato testato sistematicamente. È importante ricordare che GOLD è una "dichiarazione" piuttosto che una linea guida per la pratica clinica. la differenza? L'affermazione non richiede la stessa rigorosa analisi scientifica formale nota come approccio GRADE. Utilizzando questo tipo di analisi, una recente guida alla pratica clinica dell'American Thoracic Society non ha riscontrato alcun beneficio nella dispnea o nella QOL respiratoria con l'escalation della monoterapia con inalatori.

Gli inalatori non faranno nulla se lo scambio di gas è inefficiente e decondizionante, almeno non direttamente. Un recente studio CanCOLD Network CPET ha riscontrato inefficienza ventilatoria nel 23% dei pazienti GOLD 1 e nel 26% dei pazienti GOLD 2-4 con BPCO. I numeri erano più alti per coloro che hanno segnalato mancanza di respiro. I tassi di debolezza muscolare e scheletrica sono ugualmente alti.

Pertanto, la mancanza di respiro e l'intolleranza all'esercizio sono i principali determinanti della qualità della vita nella BPCO, ma gli inalatori ti aiuteranno solo. Come minimo, assicurati di avere una storia di attività/esercizi dei tuoi pazienti con BPCO. Per coloro che non si esercitano, date loro una ricetta (davvero, non è così difficile da fare). Se la dispnea persiste nonostante la monoterapia con LABA o LAMA, chiarire il disturbo prima di raddoppiare le dimensioni. Infine, cerca di inserire il paziente in un buon programma di riabilitazione polmonare. Ti ringrazieranno allora.

Aaron B. Holley, MD, è un assistente professore di medicina presso Uniformed Services e direttore del programma di medicina polmonare e di terapia intensiva presso il Walter Reed National Military Medical Center. Copre una vasta gamma di argomenti in pneumologia, terapia intensiva e medicina del sonno.

Segui Medscape su Facebook, Twittere Instagram e YouTube

#Exercise #Limitations #COPD #Inhalers

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.