This billionaire has quietly driven Boston’s biotech industry for decades – The Boston Globe

È stato anche una forza trainante dietro alcune delle più grandi aziende biotecnologiche di Boston negli ultimi 30 anni.

"Tim è un ragazzo strano in scienze", dice Derek Rossi, un imprenditore biotecnologico e professore in pensione alla Harvard Medical School. "La sua passione è nella meccanica della biologia."

Rossi non significa "strano" in senso negativo, solo che Springer è motivato dal desiderio di colmare enormi lacune nella nostra conoscenza di come funzionano le nostre cellule, in salute e malattia. Rossi dice di essere grato che quando Springer ha portato la sua ricerca sui potenziali usi dell'RNA modificato, nel 2010, quando i due erano colleghi ad Harvard, Springer ha messo in moto una catena di eventi che hanno portato alla creazione di Moderna e si è impegnato a essendo l'investitore numero uno. In gran parte grazie al successo di Moderna, Forbes stima che il patrimonio netto di Springer sia a nord di $ 2 miliardi.

Springer è stato un fondatore o investitore in circa una mezza dozzina di altre società biotecnologiche, tra cui LeukoSite, che è stata quotata in borsa ed è stata acquisita nel 1999 per $ 635 milioni, Selecta Biosciences, Morphic Therapeutic e una società di Cambridge quotata in borsa chiamata Scholar. Rock, dal nome della preferita di Springer oggetto da collezione. (Sta lavorando a farmaci per curare una malattia ereditaria chiamata atrofia muscolare spinale, che di solito compare nella prima infanzia.)

Medicinali già sul mercato che Springer è stato determinante nel trattamento di malattie come il cancro, la sclerosi multipla, il morbo di Crohn e la colite. Uno dei farmaci usati per curare l'IBD, Entyvio, genera più di 4 miliardi di dollari di vendite all'anno per la sua società madre, Takeda, il più grande produttore dell'azienda giapponese.

"Tim è una razza speciale di persone che capiscono come puoi avere successo in un ambiente aziendale e realizza anche il tuo potenziale come ricercatore accademico ed educatore", afferma Terry McGuire, un venture capitalist la cui società di Boston, Polaris Partners, ha investito soldi in diverse startup Springer. Quando chiama, la risposta è sì. Cosa vuoi fare?"

Nato a Sacramento, in California, Springer è stato associato all'Università di Harvard dall'inizio degli anni '70, quando ha conseguito il dottorato di ricerca in biochimica e biologia molecolare. Nel 1977 era un assistente professore. Lo studio di Springer sul modo in cui il sistema immunitario a volte può reagire, comprese quelle proteine ​​chiamate integrine, lo ha spinto a lanciare la sua prima startup, LeukoSite, nel 1992. Per dimostrare come queste integrine si comportano all'interno delle pareti dei vasi sanguigni, Springer ha avuto un figlio. Una palla appiccicosa "allerta" la lancia contro il muro, facendola rotolare lentamente.

Un rock scientifico è in mostra nella casa del professore dell'Università di Harvard Tim Springer a Newton. Si riferisce a questa Rocca di Doan come alla sua roccia seduta, incisa con una poesia che ha scritto. Craig F. Walker / Staff del globo

"Una delle persone che stavo offrendo per il finanziamento ha detto: 'Questo ragazzo è così pazzo, dobbiamo finanziare questa azienda'", ricorda Springer. "L'azienda ha iniziato a sviluppare farmaci che possono impedire al sistema immunitario di essere iperattivo in malattie come Il morbo di Crohn, in cui l'infiammazione interrompe l'attività", ricorda Springer. Il farmaco risultante, Entyvio, viene somministrato ai pazienti per via endovenosa circa sei volte l'anno. La nuova start-up di Springer, Morphic, sta sviluppando una versione della pillola.

La vendita di LeukoSite a Millennium Pharmaceuticals - un grosso problema nella storia della biotecnologia di Boston - ha portato circa $ 100 milioni sul conto bancario di Springer, dandogli la possibilità di investire sia nella sua startup che in altre. Il suo approccio alle proprie iniziative è quello di fornire metà dei finanziamenti e convincere una società di capitali di rischio - oggigiorno, spesso Polaris - a fornire l'altra metà.

"Quello in cui sono bravo è conoscere una buona tecnologia", afferma Springer. "Ci sono molte startup tecnologiche che sono appariscenti e non reggono".

Rossi ricorda la sua prima conversazione significativa con Springer, nel 2010. Springer, che era molto più grande di lui, perse la conversazione all'ora di pranzo che Rossi ebbe sui suoi esperimenti con la modifica dell'RNA messaggero in modo che potesse essere consegnato alle cellule, ma qualcuno gli suggerì di mostrare il suo presentazione su Springer. Quindi si sono incontrati.

"Tim è stato molto aggressivo nel sfidarmi su questo e quello con la scienza", dice Rossi. "Sarebbe stato ostile". Ma alla fine dell'incontro, Springer ha detto che il potenziale commerciale era "davvero enorme", ricorda Rossi, e si è offerto di investire in qualsiasi azienda che Rossi avesse deciso di avviare. "È diventato il primo credente disposto a mettere soldi per investire in questa azienda che sarebbe poi diventata Moderna", dice Rossi.

Diverse società di venture capital hanno rifiutato l'opportunità di investire in una startup russa. Ma Springer ha contribuito a fare presentazioni che alla fine hanno catturato l'interesse di Flagship Pioneering, una sussidiaria di Cambridge. Springer ha suggerito il suo solito approccio: mettiamo metà dei soldi di cui l'azienda avrà bisogno. Il maggiore voleva un maggiore controllo e alla fine prese la maggior parte dei due terzi e un terzo. Springer ha anche collegato al nuovo progetto il professore del MIT Bob Langer, specializzato in nuovi modi per somministrare farmaci all'organismo.

Moderna è diventata famosa in tutto il mondo durante la pandemia di COVID e l'improvviso aumento della sua prevalenza Il prezzo delle azioni fornito da Springer, Langer e Noubar Afeyan, CEO di Flagship, sono tutti miliardari.

Ora, Springer e Rossi affermano di sentirsi cancellati dalla storia di Moderna, con Afeyan e il CEO di Moderna Stéphane Bancel che ottengono la maggior parte del credito e dell'attenzione dei media per aver costruito un'azienda con una capitalizzazione di mercato oggi di $ 65 miliardi, che ha spedito oltre 800 milioni di dosi del vaccino COVID l'anno scorso. (Avian e Bancel non hanno risposto alle richieste via e-mail di commento.)

"Ci sono stati alcuni scontri, ma con il senno di poi, va tutto bene", afferma Springer, che inizialmente faceva parte del consiglio di amministrazione di Moderna, ma ha lasciato quando la società è diventata pubblica nel 2018. Di nuovo con il maggiore.

Springer è spietatamente efficiente con il suo tempo. Quando stava intervistando Praveen Tibernini come potenziale CEO di Murvich, ha programmato un incontro di 15 minuti nella scrivania di Tiberny nel suo ufficio. (È andato bene e alla fine è durato 90 minuti.)

Ora CEO di Morphic, che è diventato pubblico nel 2019, Tibernini afferma che Springer, in qualità di fondatore e membro del consiglio, "è un mix davvero eccitante di cheerleader, insegnante e confessore, giudice e giuria e, a volte, boia, se necessario". non entra nel nocciolo di una startup, ma "molte persone hanno incontrato le sue opinioni forti. Gli sciocchi non si fanno male".

Con il suo patrimonio netto in aumento, Springer non ha lanciato soldi nei giochi o nei tipici status token.

andare in bicicletta o la linea verde per lavorare tutti i giorni; Quando ha bisogno di guidare, salta sul suo minivan Toyota. Possiede una seconda casa a Cape Cod, dove fa parte del consiglio di amministrazione del Marine Biological Laboratory di Woods Hole. Quando stava per ricevere un premio dalla Royal Swedish Academy of Sciences nel 2004, Springer ha deciso di festeggiare realizzando un'opera d'arte. Così ha scritto una sceneggiatura e commissionato a una compagnia di danza moderna la creazione di una coreografia che avrebbe dato vita alla sua ricerca, intitolata "Turning on Integrins". Ha donato 30 milioni di dollari per creare l'Institute for Protein Innovation, un nuovo centro di ricerca presso la Harvard Medical School che sta lavorando per creare una libreria open source di anticorpi in grado di colpire un'ampia gamma di malattie.

La più grande stravaganza di Springer potrebbe essere la sua collezione gongshi, che ne rimase affascinato dopo aver partecipato a un'asta d'arte a New York. Quando stava lavorando al progetto della sua casa a Newton, è andato in Cina per un acquisto. Nel corso del tempo, ha inviato sette container negli Stati Uniti, tutti pieni di sassi. "Il peso di quello era di 23 tonnellate", afferma Springer. Gli piace il fatto che gli studiosi, non soldati o politici, fossero visti come leader nella società cinese. Le rocce si trovano accanto a una serie di alberi tra cui il cedro del Libano e il raro albero Euonymus.

I suoi colleghi dicono che Springer è spietatamente efficiente con questo tempo, a "Un mix davvero interessante di cheerleader, insegnante, confessore, giudice, giuria - e talvolta carnefice se necessario.
I colleghi affermano che Springer è spietatamente efficace con questo tempo, "un mix davvero interessante di cheerleader, insegnante e confessore, giudice e giuria - e, a volte, carnefice, se necessario".Craig F. Walker / Staff del globo

Springer sta lavorando con Polaris su un'altra startup biotecnologica, una che è ancora in modalità invisibile, dice. Dice che l'obiettivo è sopprimere la risposta a volte eccessiva del sistema immunitario ai farmaci a base di proteine.

"C'è un caso da sostenere che ciò che sta facendo in futuro potrebbe sminuire ciò che ha fatto in passato: è al culmine di una vera posizione produttiva", afferma Tibernini.

Springer è sposato con Chavin Low, un ex membro della facoltà di Harvard Medical School ed ex ricercatore nel suo laboratorio. Ha cinque figli, tre dal suo primo matrimonio. Springer dice che Low non pensa che si ritirerà affatto.

"Finché mi diverto e posso lavorare con persone brillanti, mi dà molta energia", dice.


È possibile contattare Scott Kirsner all'indirizzo kirsner@pobox.com. Seguilo su Twitter Incorpora il tweet.

#billionaire #quietly #driven #Bostons #biotech #industry #decades #Boston #Globe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.