New Heart Model to Help Treat Patients with Heart Failure

27 luglio 2022 - I ricercatori dell'Università di Medicina e Scienze della Salute RCSI hanno sviluppato un nuovo modello di laboratorio del cuore e del sistema circolatorio che aiuterà a testare i dispositivi per curare i pazienti con una delle forme più comuni di insufficienza cardiaca.

Lo studio, che ha utilizzato due diversi tipi di modelli circolatori tra cui un modello di cuore in silicone, è stato condotto da RCSI in collaborazione con il National College of Art and Design (NCAD). La ricerca è pubblicata nell'attuale edizione di Frontiers in Cardiovascular Medicine.

Esistono due tipi comuni di insufficienza cardiaca: insufficienza cardiaca con frazione di eiezione preservata (HFpEF) e insufficienza cardiaca con frazione di eiezione ridotta (HFrEF). La frazione di eiezione è la misura utilizzata per determinare la capacità del cuore di pompare sangue ricco di ossigeno attraverso il corpo.

Negli ultimi anni, il numero di pazienti con insufficienza cardiaca con misurazione della frazione di eiezione normale o conservata è in aumento, probabilmente a causa della maggiore prevalenza di fattori di rischio comuni, tra cui vecchiaia, ipertensione e obesità. Le donne sono più suscettibili degli uomini.

In questa ricerca dell'RCSI, è stato sviluppato un modello chiamato "ciclo pseudo-circolatorio" per simulare sia un cuore sano che un cuore in scompenso pur mantenendo la frazione di eiezione. Il modello consente l'esame di potenziali dispositivi di trattamento dell'insufficienza cardiaca per il loro effetto su entrambe le camere del lato sinistro del cuore.

Questo modello può testare i dispositivi per esaminare l'atrio sinistro, la camera superiore responsabile della ricezione di sangue ricco di ossigeno dai polmoni, nonché il ventricolo sinistro, la camera inferiore responsabile del pompaggio del sangue ricco di ossigeno in tutto il corpo.

L'autore principale dello studio, il dott. Amer Hamid, docente presso il Dipartimento di Anatomia e Medicina Rigenerativa e Principal Investigator del Tissue Engineering Research Group presso il Royal College of Surgeons in Irlanda, ha dichiarato: “La metà dei pazienti con insufficienza cardiaca sviluppa insufficienza cardiaca con una frazione di eiezione preservata e I numeri sono in aumento nel mondo sviluppato, in particolare a causa della crescente prevalenza di fattori di rischio. La condizione può essere difficile da trattare con i farmaci e rappresenta un onere significativo per i servizi sanitari di tutto il mondo.

"Lo sviluppo di questo modello di laboratorio è una pietra miliare nella ricerca sullo scompenso cardiaco perché consente di testare dispositivi che hanno il potenziale per trattare una condizione che colpisce milioni di persone in tutto il mondo, migliorandone la qualità della vita e riducendo l'onere per la salute Servizi."

Il primo autore dello studio, il dottor Andrew Malone, ricercatore post-dottorato presso il Royal College of Surgeons in Surgery, ha dichiarato: "Ad oggi, non è stato sviluppato alcun modello di laboratorio in grado di simulare il ciclo cardiaco e presenta due camere cardiache controllate indipendentemente per simulare completamente la sinistra flusso sanguigno unilaterale L'atrio sinistro e il ventricolo sinistro durante la fase di riposo del ciclo cardiaco Questo è un importante passo avanti nello sviluppo di un metodo solido per testare le terapie del dispositivo per lo scompenso cardiaco.

La ricerca è stata finanziata da Enterprise Ireland che sta supportando lo sviluppo di Pumpinheart Ltd. , che commercializzerà un nuovo dispositivo medico per il trattamento dello scompenso cardiaco con frazione di eiezione preservata.

"Non vediamo l'ora di utilizzare questo nuovo entusiasmante modello con il Pumpinheart episodico, che ha il potenziale per far avanzare la nostra ricerca in un trattamento reale per i pazienti che potrebbero avere opzioni di trattamento limitate", ha affermato il dottor Hamid.

I dottori Hamid e Malone hanno lavorato con i colleghi del Royal College of Surgeons del College, Jamil Saidi e Gina Rizk, e con i collaboratori, Sean Gallagher, Enda O'Dowd e Derek Valens, presso il National AIDS Control Center.

Per maggiori informazioni: https://www.rcsi.com/

#Heart #Model #Treat #Patients #Heart #Failure

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.