Female Access to Healthcare Continues to be Denied – Daily Times

L'accesso all'assistenza sanitaria è un diritto umano fondamentale. Questo diritto dovrebbe essere concesso regolarmente a ogni classe, razza, genere, religione e razza, ma per questo è anche necessario che ogni persona sia consapevole del proprio diritto.

Un rapporto delle Nazioni Unite dipinge un quadro deprimente del Pakistan, che non ha ancora iniziato seriamente a promuovere le donne, la maggior parte delle quali sono private dell'istruzione e dell'assistenza sanitaria di base. Il rapporto rileva che il 98,8% delle donne nelle famiglie rurali più povere è privato dell'istruzione, che è definita come aver completato solo sei anni o meno di istruzione. Le donne nelle zone rurali non solo sono le più private dell'istruzione, ma non hanno nemmeno accesso ai fatti di base. Anche alla maggior parte delle donne in Pakistan non solo viene concesso il diritto di prendere decisioni sulla propria assistenza sanitaria, ma non vengono mai fornite loro informazioni personali come cambiamenti corporei, disfunzione erettile, problemi ormonali e molte altre cose di questo tipo.

Uno dei motivi è la mancanza di istruzione, la mancanza di risorse e l'esposizione economica. Una media del 48,1% delle donne e delle ragazze di età compresa tra i 15 ei 49 anni in Pakistan non ha il diritto di prendere alcuna decisione in merito alla propria assistenza sanitaria. Nelle zone rurali, le donne e le ragazze hanno un tasso 1,3 volte maggiore di non giudicare la propria assistenza sanitaria rispetto alle aree urbane.

Una dottoressa mi ha detto che la maggior parte delle donne viene da loro solo in due casi, quando la donna è incinta o quando il bambino sta per nascere. Nelle zone rurali, questo non è nemmeno raro. Non c'è tradizione di andare dal dottore perché c'è una forte tradizione

Mancanza di consapevolezza e di risorse nelle aree rurali. Pertanto, la maggior parte delle donne va al goffo dispensario o chiama l'ostetrica a casa. In tutto questo processo, le donne di solito perdono la vita. Anche a casa, è una brutta cosa dire alle ragazze quali cambiamenti accadranno nel loro corpo, a che età e come affrontarli. Solo un medico può dire tutte queste cose.

L'ex ministro della Salute Yasmine Rashid ha lanciato diverse campagne per cancro al seno, talassemia e Covid, ma in quelle campagne non sono stati menzionati problemi di salute delle donne di base.

La dott.ssa Huma Qureshi, consulente gastroenterologo e leader nazionale nell'epatite virale, ha evidenziato le restrizioni al movimento e al processo decisionale delle donne. "Le donne possono scegliere la salute dei loro figli e possono andare dal medico se il bambino è malato. Tuttavia, non hanno l'agenzia per andare dal medico per la loro salute.

È molto importante avere una consapevolezza di base su come prendersi cura dell'igiene durante le mestruazioni. Restrizioni culturali, sentimenti di vergogna, ignoranza o persino vincoli finanziari impediscono alle donne di aumentare la consapevolezza sull'igiene in generale e sulle mestruazioni in Asia meridionale in particolare. Anche nell'era della tecnologia e dell'informazione, la disinformazione e i miti infondati vengono tramandati di generazione in generazione a causa del silenzio legato alle mestruazioni.

Questa è una società intrinsecamente colpevole perché, nel nostro paese, si dice che è molto vergognoso progettare una famiglia. Nonostante l'ossessione della società per l'organizzazione dei corpi delle donne, viene prestata poca attenzione al dolore che provano. Le donne raramente parlano della questione della gravidanza e il loro ruolo di procreazione è spesso limitato all'interno della famiglia, riflettendo la mancanza di immaginazione del proprio ruolo al di là di quello della madre. Il matrimonio di una donna significa una lunga serie di figli. Nonostante la sua debolezza fisica, dovrebbe dare alla luce un bambino dopo l'altro. Secondo gli esperti medici, è molto importante prendersi una pausa per almeno due anni dopo la nascita del bambino. Solo un ginecologo può fornire tutte queste informazioni.

Il governo dovrebbe adottare misure per trasformare le questioni comuni relative alle donne in un messaggio di servizio pubblico.

Come donna, l'ex ministro della Salute Yasmine Rashid ha condotto molte campagne per il cancro al seno, la talassemia e il Covid, ma in quelle campagne non sono stati menzionati i principali problemi di salute delle donne. Perché nessuno parla di che tipo di cibo mangiare dopo il parto, quanto tempo dopo la ri-gravidanza fa bene alla salute, pianificazione familiare, misure precauzionali in caso di aborto spontaneo, problemi ortopedici e tante cose di base?

Un medico esperto mi ha detto durante il colloquio per questo articolo: "Se il problema è la mancanza di risorse, perché il governo non ha fornito alcuna linea di assistenza? In modo che almeno le donne in tutto il Pakistan possano parlare ed essere interrogate sui loro problemi. Perché non passare un legge che permetterebbe almeno alle donne di lottare per la loro salute? La prestazione del governo sulle questioni femminili è stata pari a zero.

Un nuovo rapporto della Banca Mondiale afferma che il Pakistan deve concentrarsi sulla gravidanza come parte di un approccio globale all'assistenza sanitaria che alzerà il profilo della salute delle donne nel paese. Il budget sanitario del Pakistan si aggira intorno all'uno per cento, il che può dirci molto sulle priorità del paese. È responsabilità dello Stato fornire assistenza sanitaria, a parte il modello di privatizzazione adottato dall'attuale governo.

Il tema dell'Aurat Walk in occasione della Giornata internazionale della donna di quest'anno è stata la crisi sanitaria. Ha chiesto assistenza sanitaria universale e l'opportunità di vivere in una società che valorizzi le nostre vite e i nostri corpi. È tempo di ascoltare il loro messaggio.

Lo scrittore è un editorialista freelance.

#Female #Access #Healthcare #Continues #Denied #Daily #Times

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.