Forget Vegetables: Research Shows Eating Fruit More Frequently Could Reduce Depression

Secondo una nuova ricerca, le persone che mangiano frutta frequentemente hanno maggiori probabilità di segnalare una maggiore salute mentale positiva e meno probabilità di segnalare sintomi di depressione.

Uno studio dell'Aston University ha scoperto che le persone che mangiano frutta più frequentemente hanno una maggiore salute mentale positiva.

Secondo una nuova ricerca della School of Health and Life Sciences dell'Aston University, le persone che mangiano frutta frequentemente hanno maggiori probabilità di segnalare uno stato mentale positivo maggiore e meno probabilità di segnalare sintomi di depressione rispetto a quelle che non lo fanno.

Questi risultati suggeriscono che il numero di volte che mangiamo frutta è più importante per la nostra salute mentale rispetto alla quantità totale che consumiamo in una settimana tipo.

Inoltre, i ricercatori hanno scoperto che le persone che mangiano snack deliziosi come le patatine, che sono a basso contenuto di nutrienti, hanno maggiori probabilità di segnalare livelli più elevati di ansia.

Per lo studio sono stati intervistati 428 adulti provenienti da tutto il Regno Unito. I ricercatori hanno studiato la relazione tra il loro consumo di frutta, verdura, snack dolci e salati e la loro salute mentale. Lo studio è stato pubblicato in Giornale britannico di nutrizione.

Dopo aver preso in considerazione fattori demografici e di stile di vita, tra cui età, salute generale ed esercizio fisico, gli scienziati hanno scoperto che sia la frutta ricca di sostanze nutritive che gli snack gustosi e carenti di nutrienti sembravano essere associati alla salute mentale. Hanno anche scoperto che non c'era una relazione diretta tra l'assunzione di verdure e la salute mentale.

Sulla base del sondaggio, più spesso le persone mangiano frutta, più alto è il punteggio sulla salute mentale e più bassi sono i punteggi per la depressione. Questo era indipendente dalla quantità totale di assunzione di frutta.

Le persone che facevano spesso spuntini con cibi salati privi di sostanze nutritive (come le patatine fritte) avevano maggiori probabilità di sperimentare "casi mentali quotidiani" (noti come fallimento cognitivo soggettivo) e riferire la loro cattiva salute mentale. Più errori sono stati associati a sintomi più elevati di ansia, stress e depressione e punteggi di salute mentale più bassi.

Al contrario, non c'era alcuna associazione tra i vuoti di memoria quotidiani e il consumo di frutta e verdura o snack dolci, suggerendo una relazione unica tra questi gustosi snack carenti di nutrienti, i vuoti mentali quotidiani e la salute mentale.

Esempi di questi piccoli e frustranti errori mentali quotidiani includono dimenticare dove mettere le cose, dimenticare lo scopo di entrare in certe stanze e non essere in grado di ricordare i nomi di conoscenti i cui nomi erano sulla "punta della lingua".

Nicola Jean Tuck, autore principale e dottorando, ha commentato: "Si sa molto poco su come la dieta influenzi la salute mentale e il benessere, e sebbene non abbiamo esaminato direttamente la causalità qui, i nostri risultati potrebbero suggerire che mangiare spuntini frequenti con cibi poveri di nutrienti può aumentare i vuoti mentali quotidiani, che a loro volta riducono la salute mentale.

“Altri studi hanno trovato un'associazione tra frutta e verdura e salute mentale, ma pochi hanno esaminato frutta e verdura separatamente e ancora meno hanno valutato sia la frequenza che la quantità dei pasti.

"Frutta e verdura sono ricche di antiossidanti, fibre e micronutrienti essenziali che promuovono una funzione cerebrale ottimale, ma questi nutrienti possono andare persi durante la cottura. Poiché è più probabile che mangiamo frutta cruda, questo potrebbe spiegare il suo effetto più forte sulla nostra salute mentale".

#Forget #Vegetables #Research #Shows #Eating #Fruit #Frequently #Reduce #Depression

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.