Go for a Float: A Beginner’s Guide to Stand-Up Paddling

La prima volta che Katie Vincent, 33 anni, è stata su una tavola da paddle era a una lezione di yoga. L'acqua a Green Lake a Seattle era gelida e circondata da un sentiero di estranei. Invece di trovare qualsiasi tipo di flusso, Vincent cadde in acqua alcune volte mentre gli altri studenti si esercitavano in piedi a testa in giù.

"Mi sentivo come se non avrei mai potuto farlo", ha detto Vincent, un allenatore di giardinaggio ecologico che usa il pronome. "Non sarò mai bravo come gli altri."

Vincent considerava l'attività una cosa una tantum. Ma alcuni anni dopo, il loro fratello li invitò a remare nello Utah meridionale. Ben presto padroneggiarono le abilità di base e iniziarono a fare kayak intorno ai fiumi sud-occidentali. Nel 2020, hanno intrapreso un viaggio di quattro giorni lungo il Green River in Colorado per passare da un pacchetto di zattera a un paddleboard, e nel 2021 hanno camminato per sei miglia fino a un lago alpino a 10.000 piedi, quindi si sono girati per farlo di nuovo, con Gonfiabili da 30 libbre.

"È solo un clic", hanno detto. "Non potevo farne a meno."

Lo stand-up paddleboarding (SUP, in breve) è probabilmente in circolazione da migliaia di anni. Le antiche culture del Sud America e dell'Africa stavano su piccole barche con lunghi remi per viaggiare, cacciare o andare in guerra. I polinesiani navigavano con i remi. La maggior parte degli storici concorda sul fatto che la sua forma moderna abbia preso forma grazie a istruttori di surf hawaiani come Duke Kahanamoku, che negli anni '40 stava sulla sua tavola per avere una visione migliore dei suoi studenti.

Lo sport è stato portato dalle Hawaii alla California dal surfista Rick Thomas nei primi anni 2000 ed è rapidamente decollato. Ora è uno sport competitivo con gare in Spagna, Giappone, Corea, Francia e Italia e un evento ufficiale delle Olimpiadi Speciali. E, come molte attività all'aperto, i SUP sono volati via dagli scaffali durante la pandemia.

"Abbiamo vogatori dai 5 agli 82 anni", ha affermato Kurt Devoire, direttore della Professional Standing Paddle Association. "Lo scorso agosto-settembre, quando negli Stati Uniti sono iniziate ad essere revocate le restrizioni Covid, le nostre richieste di formazione dei formatori sono esplose". Ha poi aggiunto: "Le persone l'hanno appena superato perché hanno scoperto che si trattava di una perfetta attività di allontanamento sociale".

Tuttavia, per quelli di noi con un equilibrio non impeccabile, lo sport può sembrare intimidatorio. Ecco cosa devi sapere per iniziare a remare in piedi.

Potresti pensare canottaggio e aspetta Allenamento della parte superiore del corpo. Ma il SUPing prende di mira i muscoli di tutto il corpo. "Se solo ti sei fatto male alle braccia, non l'hai fatto bene", ha detto il signor d'Ivoire.

Cedric Bryant, presidente e direttore scientifico dell'American Council on Exercise, ha affermato che il SUP "è quello che chiamerei esercizio composto". L'equilibrio e la stabilità sono particolarmente sfidati e anche la parte superiore del corpo sviluppa forza e resistenza. È anche un buon esercizio cardio.

Ma potrebbe volerci un po' prima di sudare mentre padroneggi la tavola e remi in modo efficiente. In un recente viaggio in SUP, sono rimasto sorpreso dalla velocità con cui i miei piedi si sono sbilanciati (il mio allenatore ha detto che agitare le dita dei piedi per assicurarsi che non aiuti con l'eccessiva costrizione, ma fa comunque male). Il signor Bryant ha detto che i principianti stanno rendendo le gambe più difficili per rimanere eretti. I windsurfisti esperti, che sono abili nel muoversi più velocemente, remare più a lungo e affrontare acque agitate tendono ad avere più vantaggi del cardio.

Prima di entrare in acqua, cambia le dimensioni della pagaia e della tavola in modo appropriato. Mr. Devoire ha raccomandato tavole da paddle larghe circa 32 pollici per la maggior parte dei principianti e forse da 10 a 12 piedi e mezzo, che sarebbero facili da manovrare ma comunque stabili.

Per la racchetta, allunga il braccio direttamente sopra la spalla e lascia cadere la mano. Regolare l'impugnatura in modo che l'impugnatura poggi sul polso. Inclinare la pala angolata in avanti nell'acqua, a differenza del modo in cui la maggior parte dei principianti la metterebbe intuitivamente.

Quindi, per stare sulla tavola da paddle, il signor Devoir ha detto di mettere i piedi su entrambi i lati della maniglia, che è il centro della tavola. "Più stai sulla tavola con i piedi, più stabile sei", ha aggiunto il signor Devoire. Consiglio del professionista: non guardare in basso. "Occhi, restate," disse. Una volta in piedi, inizia a remare, il che aiuta a stabilizzare la tavola.

"Metti la pagaia in acqua e tirala indietro per riportarla dove sono i tuoi piedi", disse il signor Devoire. Rendi la pagaia perpendicolare all'acqua e parallela alla tua tavola, che ti aiuterà a muoverti in linea retta. Cambia lato quando le tue braccia si stancano. Prova altri colpi che ti consentono di invertire, girare o spostarti lateralmente. L'allenatore può aiutare.

solo perché in piedi È nel nome non significa che stai in piedi tutto il tempo - o che devi stare in piedi. Christopher C. Reed è il direttore del programma presso il Center for Adaptive Sports di Crested Boat, in Colorado, che porta le persone con disabilità in acqua. I partecipanti al loro programma possono stare in piedi o sedersi sulla lavagna o su una panca (o sedia a rotelle) attaccata alla lavagna.

La combinazione di seduta e in piedi è comune anche per le persone con mobilità. Principianti e professionisti si siedono o si inginocchiano mentre si abituano alla tavola, quando si stancano o se l'acqua diventa agitata. Ma non importa quanto tu sia abile, probabilmente continuerai ad andare a ker-splash ad un certo punto. Il signor Reed ha affermato che un buon calo può essere "parte della curva di apprendimento".

Tornare al lavoro può essere complicato. Il modo più semplice è dal lato della tavola, tirarsi con una mano sulla maniglia e l'altra sul bordo opposto fino a quando la parte superiore del corpo è sulla tavola (immagina un timbro sulla spiaggia), quindi oscillare la parte inferiore del corpo su di essa . Se sai che il tuo corpo non lo permetterà, ad esempio se hai una ferita o una debolezza alla parte superiore del corpo, pianifica in anticipo come uscire dall'acqua. Una staffa sicura, che crea un gradino fuori dal manubrio, può essere utile. Altrimenti, rimani vicino alla spiaggia o pagaia con persone che possono aiutarti.

Il signor Reed ha detto che le persone per le quali cadere in acqua sarebbe pericoloso, come quelli che potrebbero avere difficoltà a galleggiare a faccia in su, dovrebbero prendere in considerazione l'idea di avere una tavola molto larga o di attaccare un puntone.

Qualsiasi attività basata sull'acqua comporta dei rischi e alcune abilità di base possono aiutarti a tenerti al sicuro. Portare sempre - e preferibilmente indossare - un dispositivo di galleggiamento personale come un giubbotto di salvataggio. La guardia costiera degli Stati Uniti richiede anche ai rematori di avere un fischietto o un altro generatore di rumore per avvisare le barche.

Per ogni viaggio, lascia un "piano mobile" con un amico o un parente che delinei il percorso che desideri, il programma, il tuo formato SUP, tutti nel tuo gruppo e l'equipaggiamento di sicurezza che stai trasportando.

Devoir ha detto che, nella maggior parte dei casi, attacca il guinzaglio SUP alla caviglia in modo che non si stacchi dalla tavola. (Se stai attraversando fiumi dove il tuo guinzaglio potrebbe rimanere bloccato, usa un sistema di sgancio rapido intorno alla vita invece di un guinzaglio alla caviglia in modo che possa essere rimosso rapidamente con entrambe le mani.)

Controlla le maree e le previsioni del tempo e preparati per la temperatura dell'acqua. Molte aree degli stati settentrionali hanno acqua pericolosamente fredda (sotto i 60 gradi Fahrenheit) tutto l'anno che potrebbe richiedere mute o mute stagne. Chiedi consiglio ai fornitori locali sulle condizioni dell'acqua.

Infine, vestiti con abiti luminosi e stai lontano da barche, sci d'acqua e altre moto d'acqua in rapido movimento. Il diritto di precedenza varia in base alla posizione, quindi è meglio presumere che non si sposteranno per te.

Sì, il canottaggio fa bene perché muovi il tuo corpo. Coloro che desiderano un allenamento extra possono provare ad aggiungere posizioni yoga come plank laterali o saluti al sole, esercizi in palestra come squat o colpi di scena russi o aumentare la frequenza cardiaca con intervalli HIIT di voga veloce.

Ma più che un semplice esercizio, Vincent ha detto che i viaggi in kayak hanno approfondito la loro comprensione del mondo naturale. Unisciti ai grandi aironi blu, alle pecore bighorn e agli asini selvatici mentre remano nello Utah. Non appena raggiunsero il nord-ovest, videro una foca circostante fuori posto in un fiume di acqua dolce, che probabilmente ossessionava la sua cena. "C'è qualcosa di così intimo nei tuoi piedi proprio sull'acqua e senti davvero il flusso."


Colin Stinchcomb è uno scrittore ed editore freelance che si occupa di salute, attività ricreative all'aperto e viaggi.

#Float #Beginners #Guide #StandUp #Paddling

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.