Walking pace that induces leg pain may improve walking velocity, leg function in PAD

Fonte/Informazioni

Divulgazioni: McDermott riferisce di aver ricevuto finanziamenti per la ricerca da ArtAssist, Chromadex, Helixmith, Hershey, Mars, Regeneron e ReserveAge. Un altro autore ha riferito di aver ricevuto un compenso personale da un comitato scientifico di Actigraph. Altri autori non riportano informazioni finanziarie rilevanti. Beckmann Report fornisce consulenza ad Amgen, Bayer, JanOne e Janssen; Ricevi finanziamenti per la ricerca da Bristol-Myers Squibb; Fa parte del comitato di supervisione dell'integrità dei dati di Janssen.

Non siamo stati in grado di elaborare la tua richiesta. Per favore riprova più tardi. Se il problema persiste, contattare customerservice@slackinc.com.

I risultati hanno mostrato che camminare a un ritmo che ha causato dolore ischemico alle gambe nei pazienti con malattia arteriosa periferica degli arti inferiori ha migliorato la velocità di deambulazione in 12 mesi e il punteggio delle prestazioni fisiche della batteria corta rispetto al ritmo senza dolore.

Un'analisi post hoc di un intervento di esercizio a bassa intensità in uno studio PAD randomizzato (LITE) è stata pubblicata in Giornale dell'American Heart Association.

camminare 2019
Fonte: Adobe Stock

"Per i pazienti con PAD degli arti inferiori, camminare per esercizio dentro o intorno alla casa può migliorare significativamente la velocità della camminata, il movimento e le misurazioni dell'equilibrio, purché l'esercizio della camminata venga eseguito a un ritmo che produca sintomi ischemici delle gambe della PAD, " Mary M McDermott, MDJeremiah Stammler, professore di medicina nel dipartimento di medicina interna generale, geriatria e medicina preventiva presso la Northwestern University Feinberg School of Medicine, ha detto a Helio. Al contrario, camminare per fare esercizio dentro o intorno alla casa a un ritmo che non causa questi sintomi alle gambe non è efficace per le persone con PAD.

Mary M McDermott

"Le barriere consistono nel disagio associato al camminare", ha detto McDermott a Healio. "Tuttavia, può essere utile per i pazienti capire che il disagio o il dolore alle gambe che provano mentre camminano è benefico - porta a benefici significativi. Incoraggiamo anche le persone a camminare con un amico o 'amico' o ad ascoltare musica o un libro sul nastro per aiutare a gestire il dolore provato durante l'esercizio".

Prova LITE

Per lo studio LITE, i ricercatori hanno confrontato un intervento di esercizio a casa a bassa intensità con un intervento di esercizio a casa ad alta intensità per migliorare la capacità di camminare a 12 mesi in 305 pazienti con PAD. Sono stati inoltre confrontati i controlli assegnati a qualsiasi esercizio.

Come precedentemente riportato da Healio, i risultati dello studio LITE, precedentemente presentati alle sessioni scientifiche dell'American Heart Association 2020 pubblicate su gamma, hanno indicato che i pazienti assegnati a un esercizio di camminata a bassa intensità hanno avuto un miglioramento inferiore nel test della camminata di 6 minuti rispetto a quelli assegnati a un esercizio di camminata ad alta intensità. Inoltre, i ricercatori non hanno riportato alcuna differenza nella variazione della distanza percorsa a piedi in 6 minuti tra i pazienti assegnati alla camminata a bassa intensità rispetto ai controlli assegnati a nessun esercizio.

Per questa post-analisi dello studio LITE, i ricercatori hanno valutato gli effetti di un intervento di deambulazione ad alta intensità che ha causato sintomi ischemici alle gambe rispetto alla deambulazione a bassa intensità che non ha causato sintomi ischemici alle gambe a casa, così come un gruppo di controllo assegnato a nessun esercizio. I risultati di interesse sono stati il ​​cambiamento nella velocità di camminata di >4 me il cambiamento nella batteria delle prestazioni fisiche brevi (SPPB; scala da 0 a 12, con 12 come migliore) a 6 e 12 mesi di follow-up.

L'SPPB è uno strumento di valutazione oggettiva sviluppato dal National Institute of Health on Aging per valutare la funzione degli arti inferiori negli anziani.

I ricercatori hanno riferito che il dolore ischemico alle gambe stimolante la deambulazione ha migliorato la variazione della velocità di deambulazione abituale superiore a 4 metri a 6 mesi (cambiamento mediano, 0,056 m/s; IC 95%, 0,019-0,094; S < .01) e follow-up a 12 mesi (variazione mediana, 0,084 m/sec; IC 95%, 0,049–0,12; S <.01) rispetto all'intensità della camminata che non ha causato dolore alle gambe.

I risultati sono stati simili quando i pazienti sono stati valutati per la variazione della velocità di camminata veloce superiore a 4 m a un follow-up di 6 mesi (S = .03).

I benefici del dolore ischemico alla gamba che induce la deambulazione rispetto alla deambulazione non nocicettiva su SPPB sono diventati significativi al follow-up di 12 mesi (variazione mediana, 0,821; IC 95%, 0,309-1,334; S <.01). L'effetto non è stato significativo in nessun momento tra i pazienti che hanno partecipato a esercizi che causano dolore alle gambe rispetto ai controlli.

"Man mano che le persone migliorano, di solito possono camminare per una distanza maggiore prima di manifestare questi sintomi alle gambe", ha detto McDermott a Helio. "Tuttavia, nell'esperimento, anche se i soggetti sono migliorati, li abbiamo incoraggiati a camminare a un ritmo che causava lo sviluppo di sintomi alle gambe entro 10 minuti dall'inizio della deambulazione.

"La malattia arteriosa periferica è comune e spesso non viene diagnosticata", ha detto McDermott a Helio. "I pazienti di età superiore ai 50 anni che hanno difficoltà a camminare per distanze più lunghe - da uno a due isolati - e hanno una storia di diabete, fumo, colesterolo alto o pressione alta dovrebbero parlare con il proprio medico se hanno la PAD. Diagnosticata in modo non invasivo utilizzando l'indice caviglia-braccio, che è il rapporto tra la pressione sanguigna negli arti inferiori e superiori.

PAD Piano d'azione nazionale

A maggio, l'AHA e 24 organizzazioni che collaborano hanno pubblicato il Piano d'azione nazionale PAD, che funge da tabella di marcia per ridurre l'onere della PAD, secondo la dichiarazione.

"La PAD è una condizione medica permanente, ma le persone con PAD possono condurre vite attive e lunghe". Joshua Beckman, MD, direttore del Dipartimento di medicina vascolare, professore di medicina presso la Vanderbilt University di Nashville, nel Tennessee, ed esperto di volontari dell'AHA e membro del gruppo di scrittura del piano d'azione nazionale PAD, ha affermato nella dichiarazione. "Se noti che camminare diventa più difficile, stare al passo con gli altri è difficile, o senti dolore quando cammini, parla con il tuo medico e descrivi quando succede e come ti senti".

per maggiori informazioni:

Mary M McDermott, MDpuò essere raggiunto a mdm608@northwestern.edu.

Riferimenti:

#Walking #pace #induces #leg #pain #improve #walking #velocity #leg #function #PAD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Proin diam justo, scelerisque non felis porta, placerat si. Vestibulum ac elementum massa. In rutrum quis risus quis sollicitudin.

navigation
newsletter
contact info
1, My Address, My Street, New York City, NY, USA