Like retail, healthcare needs a virtual presence, Mayo Clinic cardiologist says – MedCity News

Quando è stato introdotto lo shopping online, i negozi mom e pop hanno iniziato a lottare se non avevano una presenza online perché non potevano competere con i grandi rivenditori come Amazon.

Lo stesso può accadere con gli operatori sanitari che non stanno passando alla telemedicina, ha affermato il cardiologo Steve Omen Conferenza della piattaforma Mayo Clinic Mercoledì ha parlato del futuro della telemedicina.

“Proprio come ogni altro settore della nostra economia, [patients] Soddisfano i loro bisogni ovunque si trovino in tempo reale, ma stiamo ancora costringendo le persone a togliersi la vita per ricevere assistenza". saremo di enorme beneficio qui”.

Sebbene la telemedicina esistesse prima del Covid-19, la pandemia ne ha accelerato l'adozione. La Mayo Clinic ha visto un pericoloso calo delle cure di persona e un forte aumento dell'uso della telemedicina. All'inizio di Covid-19, il sistema sanitario in realtà forniva più assistenza virtuale rispetto a quella di persona, secondo Omen. Più avanti nella pandemia, l'assistenza di persona è rimbalzata, ma l'uso della telemedicina è ancora più elevato rispetto a prima della pandemia.

Entro la fine di novembre [2020]in realtà vedevamo più pazienti su base giornaliera rispetto a febbraio prima della pandemia perché comunicavamo con le persone, tenevamo d'occhio le loro case e inviavamo più messaggi con loro". vite."

Ma la domanda ora è cosa accadrà quando finirà l'emergenza sanitaria? Ci sono prove che la telemedicina aiuti davvero?

I dati della Mayo Clinic dicono "sì", secondo Omen. in studio esplorativo Completato all'inizio del 2021 con 2.007 intervistati, la maggior parte affermava che avrebbe preferito la telemedicina alla visita di persona. Inoltre, due terzi dei pazienti hanno affermato che avrebbero posticipato le cure se non avessero avuto l'opzione della telemedicina. Quando si esaminavano le risposte alla soddisfazione dei pazienti per l'assistenza di persona, per telefono o per video, la soddisfazione era più o meno equivalente.

"Indipendentemente dal fatto che abbia visto qualcuno in ufficio, o li abbia guardati in video, forse un po' al telefono, i pazienti hanno detto 'Mi piacerebbe vedere i miei medici in questo modo. "Ha funzionato per me", ha detto Omen.

Anche Mayo Clinic Indagine 1.594 medici e altri operatori sanitari dal 13 luglio al 15 agosto 2020, dimostrando che anche i medici hanno beneficiato. La maggioranza ha affermato che la propria organizzazione ora ha la spinta ad aumentare l'uso dei servizi di telemedicina.

Inoltre, mentre i pazienti sentivano di ricevere una buona assistenza, i medici si sentivano anche soddisfatti della qualità dell'assistenza fornita, secondo il sondaggio.

"Non sentivano una contraddizione in quello che stavano facendo", ha detto Omen.

Omen ha affermato che quando si tratta di offrire la telemedicina, molti fornitori sono preoccupati per le finanze. L'aggiunta delle funzionalità di telemedicina comporta dei costi e le entrate nell'assistenza virtuale sono inferiori rispetto all'assistenza di persona.

"Questo, per me, è un po' miope a pensarci", ha detto Omen. "Si tratta di esaminare le spese per un giorno e dobbiamo guardare cosa succede con quel paziente dopo la sua visita e vedere come funziona".

Uno studio della Mayo Clinic ha rilevato che il reddito operativo netto era più alto quando i pazienti erano inizialmente visti da un video e poi venivano alla struttura sanitaria per una visita successiva sei mesi dopo, rispetto a una visita faccia a faccia iniziale seguita da una visita successiva.

"Forse è perché abbiamo selezionato pazienti che hanno bisogno di cure a livello di Mayo Clinic e alcuni di questi pazienti stanno attraversando procedure davvero complesse che vengono eseguite qui, il che sta facendo aumentare quel numero", ha detto Omen.

I test stanno diventando disponibili anche per coloro che ne hanno davvero bisogno e i pazienti sono stati in grado di ottenere appuntamenti più velocemente e migliorare il personale, secondo Omen.

Omen ha detto che anche i pazienti hanno benefici finanziari. In media, un paziente della Mayo Clinic deve percorrere 700 miglia. Seguendo virtualmente le visite di follow-up anziché di persona, i pazienti risparmiano circa $ 1.000 in costi personali relativi a gas, alloggio, congedi di lavoro e altre spese.

In futuro, Ommen prevede che la salute digitale sarà più permanente e importante nell'erogazione dell'assistenza sanitaria. E come i negozi al dettaglio che non hanno una presenza online, i fornitori avranno difficoltà se non aggiungono l'assistenza virtuale.

"La telemedicina è uno degli strumenti che ci aiuterà a prenderci cura dei pazienti in un modo più conveniente, più informato e più olistico", ha affermato Omen.

Foto: verbaska_studio, Getty Images

#retail #healthcare #virtual #presence #Mayo #Clinic #cardiologist #MedCity #News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.