New Guidelines Focus on NAFLD in Lean People

Un gruppo di esperti suggerisce in una recente revisione, sono necessari follow-up in corso e interventi sullo stile di vita nei pazienti magri con steatosi epatica non alcolica (NAFLD).

Inoltre sollecitano lo screening NAFLD negli individui di età superiore ai 40 anni con diabete di tipo 2, anche se non sono in sovrappeso.

La NAFLD è una delle principali cause di malattia epatica cronica che colpisce oltre il 25% della popolazione degli Stati Uniti e in tutto il mondo, nota l'autrice principale Michelle T. Long, MD, Boston Medical Center, Boston University School of Medicine, Boston, MA e colleghi. Aggiungono che circa un quarto delle persone infette ha una steatoepatite non alcolica, che è associata a morbilità e mortalità significative dovute a complicanze di cirrosi, scompenso epatico e carcinoma epatocellulare.

Sebbene la steatosi epatica non alcolica si manifesti principalmente negli individui con obesità o diabete di tipo 2, tra il 7% e il 20% ha un habitat corporeo magro, hanno scritto.

Gli autori osservano che esistono differenze nei tassi di progressione della malattia, nelle condizioni associate e nei metodi di diagnosi e gestione tra pazienti magri e non magri, ma che esiste una guida limitata sull'appropriata valutazione clinica dei primi.

Pertanto, l'American Gastroenterological Association ha commissionato una revisione di esperti per fornire consigli sulle migliori pratiche su questioni cliniche chiave relative alla diagnosi, alla classificazione del rischio e al trattamento della steatosi epatica non alcolica negli individui magri.

Le loro raccomandazioni sono state pubblicate online all'indirizzo Malattie gastrointestinali.

Approcci basati sull'evidenza

Le 15 migliori indicazioni di best practice indicative coprivano un'ampia gamma di aree cliniche, definendo dapprima la magrezza come un indice di massa corporea (BMI) <25 nei="nei" soggetti="soggetti" non="non" asiatici="asiatici" e="e">

Gli autori affermano, ad esempio, che gli individui magri nella popolazione generale non dovrebbero essere sottoposti a screening per la NAFLD, ma che lo screening dovrebbe essere preso in considerazione per gli individui di età superiore ai 40 anni con diabete di tipo 2.

Più in generale, hanno scritto che la condizione dovrebbe essere considerata in individui magri con malattie metaboliche, come diabete di tipo 2, dislipidemia e ipertensione, nonché valori elevati nei test biochimici del fegato o steatosi epatica casuale osservata. .

Dopo aver escluso altre cause di malattie del fegato, gli autori osservano che i medici dovrebbero considerare una biopsia epatica come test di riferimento se persistono dubbi sulle cause del danno epatico e/o sugli stadi della cirrosi.

Hanno anche scritto che il punteggio NAFLD e il punteggio Fibrosis-4, insieme alle tecniche di imaging, possono essere utilizzati come alternative alla biopsia per la stadiazione e durante il follow-up.

Gli autori, che forniscono un algoritmo di diagnosi e gestione per aiutare i medici, suggeriscono che i pazienti magri con NAFLD seguano interventi sullo stile di vita, come esercizio fisico, modifica della dieta ed evitando il fruttosio e le bevande zuccherate, per ottenere una perdita di peso del 3%. 5%.

La vitamina E può essere presa in considerazione, hanno continuato, nei pazienti con steatoepatite non alcolica confermata da biopsia ma non con diabete di tipo 2 o cirrosi. Inoltre, il pioglitazone orale può essere preso in considerazione nei soggetti magri con steatoepatite non alcolica confermata da biopsia senza cirrosi.

Al contrario, hanno scritto che il ruolo degli agonisti del peptide-1 simile al glucagone e degli inibitori 2 del trasportatore di sodio-glucosio richiede ulteriori indagini.

Le raccomandazioni affermano inoltre che i pazienti magri con steatosi epatica non alcolica dovrebbero essere valutati di routine per condizioni di comorbilità, come diabete di tipo 2, dislipidemia, ipertensione e rischio di cirrosi per identificare quelli con cirrosi o cirrosi avanzata.

Per i pazienti magri con NAFLD e marcatori clinici compatibili con la cirrosi, si raccomanda anche il monitoraggio biennale dell'HCC.

Malattia del fegato grasso nelle persone magre con condizioni metaboliche

Approccio Liyun Yuan MD, PhD, assistente professore di medicina clinica, Keck School of Medicine presso l'Università della California meridionale, Los Angeles, CA. È molto importante disporre di linee guida standardizzate per i medici generici e altre specialità NAFLD nella lean individuale.

Dillo a Yuan, che non ha partecipato alla revisione Notizie mediche di Medscape Che è necessario aumentare la consapevolezza della steatosi epatica non alcolica, così come aumentare la consapevolezza dello screening del cancro al seno tra le donne di una certa età, in modo che le persone siano sottoposte a screening per le condizioni metaboliche indipendentemente dal fatto che siano obese o in sovrappeso.

Zubair Younoussi, MD, MPH, professore di medicina, Virginia Commonwealth University, Innova Campus, Falls Church, VA, ha aggiunto che manca la consapevolezza che la NAFLD si verifica negli individui magri, specialmente quelli con diabete.

Raccontare Notizie mediche di Medscape Nonostante l'accuratezza nel definire gli individui come magri in termini di BMI, l'approccio migliore è guardare non solo all'IMC ma anche alla circonferenza della vita.

Younussi ha affermato che lui e i suoi colleghi hanno dimostrato che quando l'IMC è combinato con la circonferenza della vita, la previsione del rischio di morte nella NAFLD è influenzata, quindi è più probabile che gli individui magri con circonferenza della vita obesa muoiano per tutte le cause.

Long è supportato in parte dal National Institute of Diabetes and Digestive and Kidney Diseases, dalla Doris Duke Charitable Foundation, dal Gilead Research Scholars of Science Award, dal Boston University School of Medicine Career Investment Award e dal Clinical Transformational Sciences Institute della Boston University. LONG pubblicizza le sue relazioni con Novo Nordisk, Ecosens e Gilead Sciences. Yuan pubblicizza i suoi rapporti con Genfit, Intercept e Gilead Sciences. Younesi non dichiara alcuna relazione correlata.

Malattie gastrointestinali. Pubblicato online il 13 luglio 2022. Testo completo

Per ulteriori notizie, segui Medscape su Facebook, Twittere Instagram e YouTube

#Guidelines #Focus #NAFLD #Lean #People

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.