Increasing anesthesiologist coverage responsibilities associated with increased surgical patient mortality and significant morbidity | 2 Minute Medicine

1. Questo studio di coorte retrospettivo con 866.453 adulti ha mostrato che con un aumento delle responsabilità anestesista sovrapposte, il rischio di morbilità e mortalità a 30 giorni è aumentato per i pazienti chirurgici.

2. Studi futuri dovrebbero valutare le conseguenze di un anestesista che copre più sale operatorie sotto la cura diretta degli anestesisti residenti.

Livello di valutazione della directory: 2 (buono)

Riepilogo dello studio: Le responsabilità sovrapposte tra le diverse specialità mediche sono state collegate a scarsi risultati per i pazienti. Tuttavia, questo non è stato ben studiato in anestesia, dove la pratica è diffusa; In particolare, le responsabilità sovrapposte si verificano nei modelli in cui gli anestesisti infermieri certificati (CRNA), gli assistenti di anestesia o i residenti nel reparto di anestesiologia sono supervisionati da un anestesista. Questo studio di coorte retrospettivo ha valutato se esistesse un'associazione tra i diversi rapporti di reclutamento di anestetici e la maggiore morbilità o mortalità dei pazienti. Il database del Multicenter Perioperative Outcome Group (MPOG) è stato utilizzato per ottenere dati da 23 ospedali in 18 stati degli Stati Uniti dal 1 gennaio 2010 al 31 ottobre 2017. Le operazioni sono state incluse se l'anestesista ha supervisionato le stanze sotto la cura di CRNA diretti o quelli . Con meno del 25% dei residenti partecipanti; Gli interventi sono stati esclusi se l'assistenza è stata fornita direttamente dal personale anestesista. La corrispondenza del punteggio di propensione è stata utilizzata per sviluppare i gruppi; I gruppi sono stati istituiti in base al numero di operazioni coperte dall'anestesista (gruppo 1: rapporto di personale 1; gruppo 1-2: rapporto di personale compreso tra 1 e 2; gruppo 2-3: rapporto di personale compreso tra 2 e 3; gruppo 3-4: rapporto di personale compreso tra 1 e 2; tra 3 e 4). L'outcome primario era un composito di mortalità a 30 giorni e sei comorbidità chirurgiche principali (cardiache, respiratorie, gastrointestinali, urinarie, emorragiche e infettive). Rispetto al gruppo 1-2, i pazienti nel gruppo 2-3 hanno avuto un aumento relativo del 4% (odds ratio aggiustato [AOR]: 1.04 [95% CI: 1.01-1.18]; S= 0,02) e quelli del gruppo 3-4 hanno avuto un aumento relativo del 14% (AOR: 1,15 [95% CI: 1.09-1.21]; S<0>p = 0,001). In generale, con l'aumento della copertura degli anestesisti scaglionati, è aumentata anche la morbilità del paziente chirurgico e il rischio di morte a 30 giorni. Nonostante i lievi incrementi del rischio, questi risultati sono ancora statisticamente significativi; Dati i milioni di interventi chirurgici eseguiti ogni anno, questi risultati hanno implicazioni significative. Una limitazione di questo studio, tuttavia, sono i rigidi criteri di esclusione, come limitare la partecipazione dei residenti a meno del 25% in sala operatoria da includere nello studio; Ulteriori ricerche dovrebbero considerare le conseguenze della supervisione per più residenti per comprendere meglio questi effetti.

Clicca per leggere lo studio presso JAMA Surgery

Fare clic per leggere l'editoriale di accompagnamento in JAMA

Lettura correlata: Associazione tra chirurgia intraoperatoria ed esiti perioperatori

Foto: PD

© 2022 Medicina di 2 minuti, Inc.. Tutti i diritti riservati. Nessuna opera può essere riprodotta senza l'espresso consenso scritto di Medicina di 2 minuti, Inc.. Richiedi una licenza quaggiù. Nessun articolo deve essere interpretato come consiglio medico e non è inteso dagli autori o da 2 Minute Medicine, Inc.

#Increasing #anesthesiologist #coverage #responsibilities #increased #surgical #patient #mortality #significant #morbidity #Minute #Medicine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.