Ukrainian girl receives life-changing heart procedure in US: ‘Now I don’t have to worry’

Katerina Chebaniak ha appreso che sua figlia Polina aveva un buco nel cuore quando aveva solo 11 giorni. Ma Katrina, che vive in Ucraina, non è stata in grado di prendersi cura di Polina, che ora ha 9 anni, nel mezzo dell'invasione russa in corso.

Così, dopo essere fuggiti in Polonia, i due hanno preso un volo di quasi 10 ore da Varsavia all'aeroporto John F. Kennedy di New York per sottoporsi all'operazione al cuore di cui Polina aveva bisogno per cambiare la sua vita.

Hanno ricevuto aiuto da Gift of Life Long Island, un'organizzazione del Rotary che mette in contatto i bambini dei paesi in via di sviluppo con le cure necessarie per le malattie cardiache, ha detto a OGGI Robert Nathan, uno dei direttori del gruppo.

All'inizio di questa settimana, un team del St. Francis Hospital e del Catholic Heart Center ha eseguito una procedura minimamente invasiva per chiudere l'apertura tra le due camere cardiache di Paulina.

"È sempre un giorno speciale in cui puoi offrire aiuto a qualcuno che sta attraversando un momento difficile", ha detto in un comunicato stampa il dottor Shaun Levchuk, il medico che ha eseguito la procedura e capo della cardiologia pediatrica a St. Francis.

Un team del St. Francis Catholic Health Hospital and Heart Center ha eseguito una procedura minimamente invasiva per chiudere l'apertura tra le due camere cardiache di Paulina.Ospedale San Francesco e Centro del Cuore Cattolico

Sebbene molte persone siano fuggite dall'Ucraina dall'inizio della guerra a febbraio, i bambini vulnerabili con condizioni di salute precarie e difficoltà significative nell'accesso alle cure sono stati lasciati indietro, secondo quanto riportato in precedenza da TODAY.

"È particolarmente straordinario date le circostanze che circondano il caso di questa bambina. È venuta a St. Francis da un paese lacerato attraversando tempi peggiori", ha continuato il dottor Levchuk. Questa bellissima bambina potrebbe vivere una vita lunga e sana".

La condizione è chiamata difetto del setto atriale o addominale a seconda di quali camere del cuore sono interessate. A volte i buchi si chiudono da soli quando i bambini invecchiano e molte persone potrebbero stare bene con esami e monitoraggio del cuore regolari, afferma la Mayo Clinic. Ma di solito è necessario un intervento chirurgico per trattare i fori di grandi dimensioni.

"Personalmente, mi sento come un milione di dollari ogni volta che salviamo un bambino", ha detto Nathan. Gift of Life Long Island collabora da decenni con i Rotary club di tutto il mondo per sottoporsi a interventi chirurgici di cui i bambini hanno bisogno negli ospedali di New York.

Polina Schipaniak è stata aiutata da Gift of Life Long Island, un'organizzazione del Rotary che mette in contatto i bambini dei paesi in via di sviluppo con le cure necessarie per le malattie cardiache.
Polina Schipaniak è stata aiutata da Gift of Life Long Island, un'organizzazione del Rotary che mette in contatto i bambini dei paesi in via di sviluppo con le cure necessarie per le malattie cardiache.Ospedale San Francesco e Centro del Cuore Cattolico

Ciò include incontrare le famiglie in aeroporto, tenerle presso una famiglia ospitante locale e accompagnarle in un intervento chirurgico. Nathan ha detto che sono stati fortunati in questo caso perché uno dei loro membri locali parlava ucraino e poteva comunicare i dettagli della procedura alla madre di Paulina.

Per Chypaniak, l'operazione per sua figlia è stato un enorme sollievo. "È sempre stato molto spaventoso per me ogni volta che ha avuto l'influenza o un raffreddore con un buco nel cuore", ha detto in un comunicato stampa, "ma ora non ha nulla di cui preoccuparsi".

Imparentato:

#Ukrainian #girl #receives #lifechanging #heart #procedure #dont #worry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.