Silicon Valley doctors demand changes after death of colleague

(SAN JOSE Spotlight) -- Gli operatori sanitari chiedono ai leader della contea di affrontare i problemi sul posto di lavoro dopo una morte per suicidio e un altro tentativo da parte dei medici del Santa Clara Valley Medical Center.

"Siamo in una crisi", ha detto a San Jose Spotlight Stephen Harris, presidente del Valley Vision Group. Il sindacato rappresenta circa 500 medici in tre ospedali pubblici nella contea di Santa Clara. Abbiamo sofferto di cattiva gestione per molto tempo. E ora siamo al punto in cui il sistema sta crollando e l'amministrazione fa finta che sia tutto normale".

Gli operatori sanitari affermano che problemi persistenti come una carenza cronica di personale, un carico di lavoro pesante e lunghe attese per le procedure salvavita presso il Santa Clara Valley Medical Center (VMC) stanno spingendo i medici al limite. Con il numero di casi di COVID-19 in aumento e i ricoveri di nuovo, i medici temono che i problemi possano solo peggiorare.

La pressione ha messo a dura prova i lavoratori, poiché un medico del VMC è morto suicida nel suo studio a maggio. Un altro medico sta subendo una valutazione della salute mentale dopo aver puntato una pistola e un coltello contro le forze dell'ordine la scorsa settimana. Harris ha detto che la contea non ha riconosciuto il secondo incidente.

Martedì, più di 50 medici, infermieri e altri operatori sanitari si sono riuniti fuori dal VMC per attirare l'attenzione sui problemi che devono affrontare. Harris ha detto che la direzione sta dicendo ai lavoratori di "inghiottirlo".

"(Questo) si ferma oggi, perché questa strategia di gestione sta arrecando gravi danni e rappresenta un serio rischio per i nostri operatori sanitari", ha affermato Harris. "Questa crisi non riguarda pochi medici, ma un intero sistema di gestione che ci sta masticando".

I medici chiedono alla provincia di assumere più lavoratori, riconsiderare il loro carico di lavoro e includerli nel processo decisionale. I rappresentanti sindacali hanno affermato che i medici della contea hanno lavorato senza contratto per più di 18 mesi. Nove medici VMC hanno recentemente consegnato una petizione firmata da 3.500 lavoratori e residenti al Consiglio dei supervisori chiedendo migliori salari e condizioni di lavoro.

I funzionari dell'ospedale VMC hanno deferito le richieste all'ufficio esecutivo della contea. Il dirigente della contea Jeff Smith ha rifiutato di commentare. I supervisori Susan Ellenberg e Joe Simtian hanno rifiutato di commentare. I moderatori Mike Wasserman, Cindy Chavez e Otto Lee non hanno risposto alle richieste di commento.

Il dottor Greg Adams, chirurgo traumatologico presso VMC per 23 anni, ha condiviso come i problemi sul posto di lavoro hanno influenzato il suo dipartimento. Ha detto che VMC ha perso quattro chirurghi nell'aprile 2021 e da allora sette chirurghi a tempo pieno sono responsabili del lavoro di 15-17 persone. Ha notato che sei potenziali dipendenti avevano rifiutato le offerte.

"I medici e il personale ospedaliero di VMC hanno risposto in modo ammirevole con coraggio ed efficacia per affrontare questa sfida e siamo orgogliosi di ciò che abbiamo realizzato", ha affermato Adams.

La dott.ssa Rachel Ruiz, gastroenterologo pediatrico presso VMC, ha affermato che i funzionari dicono ai lavoratori che sono improduttivi quando sollevano problemi.

"Non solo questa risposta è offensiva, è direttamente frustrante", ha detto Ruiz.

KRON On sta trasmettendo notizie in diretta ora

danno morale

Medici, infermieri e altri operatori sanitari del VMC hanno affermato che la forza lavoro è stressata e frustrata dalla leadership della contea in merito ai problemi sul posto di lavoro in corso, che sono stati esacerbati dalla pandemia. Molti lavorano per lunghe ore, assumono il lavoro di due o tre persone e in alcuni casi devono assistere al deterioramento della salute dei loro pazienti a causa della mancanza di lavoratori e di attrezzature usurate.

I medici hanno affermato che le condizioni di lavoro in ospedale portano a un fenomeno chiamato "danno morale" tra la forza lavoro. Il danno morale è un tipo di trauma che deriva da senso di colpa, crisi esistenziale e perdita di fiducia dopo che le convinzioni morali e i valori di una persona sono stati violati, secondo uno studio del 2016 pubblicato dall'American Psychological Association.

La sindrome, che è diversa dall'esaurimento e dall'affaticamento, è associata a grave angoscia, depressione e suicidio, secondo il progetto Moral Injury della Syracuse University.

Gli operatori sanitari del VMC hanno espresso preoccupazioni alla direzione dell'ospedale, all'ufficio esecutivo della contea e al Consiglio dei supervisori dall'inizio della pandemia, ha affermato Alan Camara, presidente dell'Associazione professionale degli infermieri registrati, San Jose Spotlight.

"Se torni a tutte le storie sugli operatori sanitari negli ultimi due anni, ognuna di quelle storie è stata una richiesta di aiuto", ha detto Camara. "Ora il grido di aiuto assume una forma completamente diversa".

Il problema, che precede la pandemia di COVID-19, ha raggiunto il punto di ebollizione dopo che medici e lavoratori hanno trascorso più di due anni a combattere il virus che ha ucciso 2.355 persone nella Silicon Valley. I tentativi di suicidio dei medici sono arrivati ​​​​quando gli operatori sanitari della contea hanno iniziato a parlare di condizioni di lavoro non sicure e di una cultura della paura al VMC.

Il Valley Physicians Group rappresenta i medici del Santa Clara Valley Medical Center, dell'O'Connor Hospital e del St. Louis Regional Hospital. Il sindacato è ancora in trattative con la contea, poiché si allontana da un piano per vincolare i salari di alcuni lavoratori al numero di pazienti che vedono.

Nota dell'editore: se tu o qualcuno che conosci state considerando il suicidio, chiama la National Suicide Prevention Lifeline al numero 1-800-273-8255 (En Espanol: 1-888-628-9454; Deaf and Hard of Hearing: 1-800-799 ).

Copyright © 2022 Bay City News, Inc.

#Silicon #Valley #doctors #demand #death #colleague

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.