Tennessee universities won’t share details on abortion training

I professionisti sanitari attuali e futuri stanno alzando una bandiera rossa sugli effetti a cascata della decisione della Corte Suprema sull'aborto sulla formazione degli studenti di medicina. Ma le università del Tennessee non rivelano come navigheranno nelle nuove leggi e manterranno i loro programmi nei migliori sistemi di accreditamento.

Il Tennessee ha vietato gli aborti già a sei settimane dall'inizio della gravidanza e presto entrerà in vigore un divieto di aborto quasi totale.

L'aborto e la formazione sull'aborto sono una questione complessa, soprattutto quando una scuola di medicina è finanziata dallo stato. Le scuole di medicina del Tennessee stanno cercando di capire come offrire una formazione obbligatoria sull'aborto mentre i tribunali stabiliscono come si applicano le leggi alle donne e agli operatori sanitari.

"Questo mette... il loro programma di residenza in una posizione molto precaria", ha detto il dottor Kimberly Looney, MD, professore associato al Mehari College of Medicine e direttore medico di Planned Parenthood nel Tennessee e nel Mississippi settentrionale. "Sebbene la tua organizzazione non possa partecipare alla cura dell'aborto, hai comunque una quota per educare l'intera popolazione".

La mancanza di accesso alla formazione sull'aborto può significare un minor numero di operatori sanitari formati per l'aborto nello stato, cure meno complete per i pazienti e potrebbe portare a una continua carenza di forza lavoro per i ginecologi.

Leggi Safe Harbor e Baby Trust:Come i neonati nel Tennessee sono protetti dall'essere abbandonati

L'accesso alla formazione sull'aborto è ora limitato

A causa del divieto, i residenti di Ostetricia e Ginecologia nel Tennessee avranno meno opportunità di apprendere le procedure relative all'aborto poiché i fornitori di aborti sospendono i loro servizi.

Per mantenere una buona reputazione, tutti i programmi di residenza in ostetricia e ginecologia devono fornire l'accesso alla formazione sull'aborto ad un certo punto durante il programma, secondo l'Accreditation Council for Higher Medical Education.

Ma una scuola di medicina non può richiedere ai suoi residenti di partecipare alla formazione sull'aborto. I residenti con "obiezioni religiose o morali" possono rinunciare.

#Tennessee #universities #wont #share #details #abortion #training

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.