Top tweets: Increased risk for cardiovascular disease – and more

Clinical Trials Arena elenca cinque principali tweet sulle malattie cardiache nel secondo trimestre del 2022 sulla base dei dati della piattaforma di influenza farmaceutica di GlobalData.

I Tweet principali si basano sugli impegni totali (Mi piace e retweet) ricevuti sui Tweet di oltre 249 esperti di cardiologia monitorati dal Pharmaceuticals Influencer di GlobalData durante il secondo trimestre del 2022.

1. Il tweet di Pradeep Natarajan sull'aumento del rischio di malattie cardiovascolari e diabete degli asiatici del sud

Pradeep Natarajan, assistente professore presso la Harvard Medical School, ha partecipato a uno studio di ricerca sulle malattie cardiache e il diabete che colpiscono in modo sproporzionato individui di discendenza dell'Asia meridionale. Secondo Natarajan, l'Asia meridionale è notevolmente sottorappresentata nella maggior parte degli studi genetici umani che forniscono approfondimenti generali e specifici della popolazione. Lo studio ha evidenziato che la popolazione dell'Asia meridionale rimane uno dei sottogruppi in più rapida crescita negli Stati Uniti, con una stima di 5,4 milioni di persone che vivono nel paese. Tuttavia, è stato riscontrato che aumenta costantemente il rischio di malattie cardiovascolari da due a tre volte e aumenta il rischio di diabete fino a quattro volte, soprattutto se si verifica in assenza di obesità.

Lo studio ha anche spiegato in dettaglio che l'ascendenza dell'Asia meridionale era considerata un fattore di rischio maggiore per CVD, con gli asiatici del sud che riportavano il doppio del rischio di CVD (20%) rispetto agli europei (11%). Gli esperti affermano che non è certo il motivo per cui gli asiatici del sud siano maggiormente a rischio poiché ci sono stati pochissimi studi su di loro, con dati successivi mancanti soprattutto su coloro che vivono negli Stati Uniti, osserva l'articolo. Un altro studio sulla malattia cardiovascolare aterosclerotica (ASCVD) negli asiatici del sud che vivono negli Stati Uniti, ha rilevato che il gruppo aveva tassi di mortalità relativa più elevati per ASCVD rispetto ad altri gruppi bianchi asiatici e non ispanici.

Nome utente: Pradeep Natarajan

Maniglia Twitter: Incorpora il tweet

Mi piace: 149

Retweet: 46

2. Il tweet di Salvatore Brugaletta sulla chiusura dei cateteri utilizzati per il trattamento dei difetti del setto interatriale e ventricolare

Salvatore Brugaletta, MD, cardiologo interventista, ha condiviso la ricerca sulle chiusure dei cateteri per difetti del setto interatriale (ASD) e difetti del setto ventricolare (VSD). La ricerca ha descritto l'attuale stato di chiusura del catetere per ASD e VSD in bambini e adulti, inclusa la selezione dei pazienti, i metodi utilizzati e i risultati.

I risultati più importanti dello studio hanno rivelato che la chiusura del catetere era il metodo preferito per la maggior parte degli ASD secondari. La ricerca ha anche scoperto che i difetti del setto ventricolare vengono solitamente trattati chirurgicamente, ma in alcuni casi è stata utilizzata la chiusura transcatetere. Gli esperti ritengono che i metodi basati su catetere possano chiudere i difetti nel setto cardiaco, che nuovi dispositivi e tecnologie possono aumentare la portata di questi difetti.

Nome utente: Salvatore Brugalita

Maniglia Twitter: Incorpora il tweet

Mi piace: 132

Retweet: 40

3. Twitter di Kristi Ballantine sulla terapia combinata ipolipemizzante per il trattamento di livelli elevati di C-LDL per ridurre il rischio CV

Kristi Ballantyne, MD, cardiologa, ha condiviso uno studio sul motivo per cui la terapia di combinazione ipolipemizzante dovrebbe essere considerata nel trattamento del colesterolo lipoproteico ad alto contenuto di lipoproteine ​​​​a bassa densità (LDL-C) per ridurre il rischio di malattie cardiovascolari (CV). La ricerca ha scoperto che la terapia di combinazione con una statina e un agente che riduce il C-LDL non-statina era sicura ed efficace nell'abbassare il rischio di C-LDL e CV negli studi sugli esiti clinici. Ha anche rivelato che l'aumento della dose di statine non è efficace quanto l'aggiunta di un secondo agente per abbassare i livelli di C-LDL, con diverse opzioni disponibili per personalizzare il trattamento, tra cui ezetimibe, evolocumab, alirocumab, acido bempedoico e inclisiran.

Diversi studi clinici e meta-analisi hanno dimostrato che la riduzione del C-LDL è fondamentale per prevenire gli esiti della malattia cardiovascolare aterosclerotica (ASCVD). Ad esempio, una diminuzione di 1,0 mmol/L (38,7 mg/dL) del C-LDL è stata associata a una riduzione del rischio relativo del 23% negli eventi ASCVD maggiori. Nell'Outcome-Improved Reduction: The International Vytorin Trial (IMPROVE-IT), l'aggiunta di ezetimibe alle statine di intensità moderata ha comportato una riduzione degli end point LDL-C e ASCVD rispetto alla monoterapia con statine nei pazienti con sindromi coronariche acute recenti (SCA ). Questo è stato il primo studio randomizzato controllato che ha dimostrato una riduzione degli esiti di ASCVD quando un agente non statinico è stato combinato con una statina in pazienti ad alto rischio.

Nome utente: Kristi Ballantine

Maniglia Twitter: Incorpora il tweet

Mi piace: 86

Retweet: 32

4. Il tweet di Eric Topol sull'altezza è un fattore di rischio biologicamente plausibile per molte condizioni comuni negli adulti

Eric Topol, medico e scienziato, ha condiviso un articolo sull'associazione tra l'altezza degli adulti e molte caratteristiche cliniche, come un aumento del rischio di fibrillazione atriale e un ridotto rischio di malattie cardiovascolari. Utilizzando i dati del programma VA Million Veteran che includevano dati genetici collegati ai dati clinici di oltre 200.000 adulti non ispanici (NHW) e più di 50.000 adulti non ispanici, i ricercatori hanno esaminato il legame tra altezza misurata e altezza geneticamente prevista utilizzando lo studio ha rivelato che le caratteristiche cliniche a livello del fenomeno.

I risultati hanno rivelato che su circa 350 tratti, 127 tratti erano geneticamente collegati all'altezza prevista negli individui NHW. Inoltre, mentre solo due erano statisticamente significativi negli individui neri non ispanici, c'erano prove coerenti per un effetto delle associazioni dei tratti con l'altezza geneticamente attesa negli individui neri e bianchi non ispanici. Di conseguenza, lo studio ha concluso che l'altezza è probabilmente un fattore di rischio indistinguibile e non modificabile per molte condizioni negli adulti.

Nome utente: Eric Topol

Maniglia Twitter: Incorpora il tweet

Mi piace: 68

Retweet: 15

5. Il tweet del Prof. Chris B. Gill sullo screening efficace per la stenosi acuta della valvola aortica utilizzando l'IA è comprensibile

Il professor Chris B. Gill, professore di medicina cardiovascolare, ha twittato come un'app per smartphone che utilizza l'intelligenza artificiale (AI) ha rilevato la stenosi acuta della valvola aortica (AS) dai suoni del cuore elettronico, ottenendo una sensibilità, specificità, accuratezza e un valore F1 del 97,6% e 94,4%, 95,7% e 0,93, rispettivamente. La ricerca ha evidenziato che questo era molto più alto di quanto concordato dai cardiologi. In questo studio sull'accuratezza diagnostica sono state sviluppate più reti neurali convoluzionali (CNN), utilizzando una convalida incrociata covariata di cinque volte per identificare una SA grave nei dati del suono del cuore elettronico documentati in tre siti di auscultazione.

La convalida clinica è stata eseguita utilizzando un'applicazione per smartphone sviluppata in una coorte indipendente. I risultati dello studio hanno riscontrato che questa tecnica è efficace nello screening della SA grave basata sui suoni del cuore. La ricerca ha indicato che le interpretazioni visive delle decisioni dell'IA sui toni cardiaci erano interpretabili, suggerendo che tali tecnologie potrebbero aiutare con le consultazioni a distanza e la formazione medica.

Nome utente: Professor Chris B. Gill

Maniglia Twitter: @cpgale3

Mi piace: 49

Retweet: 16

Aziende correlate
#Top #tweets #Increased #risk #cardiovascular #disease

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.