CLE Best Docs: What to Know About Food Intolerances

Immagina di camminare in un negozio di alimentari, Improvvisamente il tuo corpo reagisce male a qualcosa che hai mangiato ore fa. Che si tratti di crampi, gas o qualcosa di più serio, è infelice. Anche se è una situazione che probabilmente tutti hanno attraversato, cosa succede se si tratta di un evento regolare di cui non sai perché o come evitare che si ripeta? Questo è uno scenario familiare per chi ha un'intolleranza alimentare, che colpisce fino al 20% della popolazione, secondo The National.
istituti sanitari.

"È importante che le persone comprendano la reazione dei loro corpi agli alimenti e al loro ambiente", afferma Julia Zumpano, MD, dietista registrata presso il Cleveland Clinic Center for Human Nutrition. "Se non ti senti bene ogni volta che mangi o bevi (completa lo spazio vuoto), non ignorare quella sensazione".

Capire le intolleranze alimentari

Quando si tratta di analizzare come il nostro corpo reagisce a determinati alimenti, è importante capire la differenza tra un'allergia alimentare e un'intolleranza alimentare. Il primo è la risposta del sistema immunitario.

"Il tuo corpo attacca il cibo come se fosse un nemico, provocando una risposta immunitaria immediata e una reazione allergica, come orticaria, difficoltà di respirazione o deglutizione e gonfiore delle labbra, della lingua o della gola", afferma Zumpano. "Le intolleranze alimentari non causano una reazione allergica, ma piuttosto causano più angoscia. Non è pericoloso per la vita. I sintomi possono includere gas, gonfiore, eruzioni cutanee, diarrea, disagio addominale, nebbia cerebrale e affaticamento".

Le allergie alimentari di solito compaiono anche nella prima infanzia, mentre le intolleranze alimentari possono svilupparsi nel tempo. Ad esempio, i bambini hanno meno probabilità di avere intolleranza al lattosio, spiega Jennifer Kerner, MD, dietista clinica presso l'University Hospitals Institute of Digestive Health. Quando le persone invecchiano, i loro corpi possono produrre meno enzimi che aiutano a digerire il lattosio.

"L'intolleranza è altamente dose dipendente", dice. "Con le allergie, qualsiasi importo può infastidire una persona".

Anche il glutine, un'altra intolleranza alimentare comune, è una sfida. Viene spesso confusa con la celiachia, una malattia autoimmune. Come un'allergia alimentare, mangiare una piccola quantità di glutine è pericoloso per i celiaci.

Quando una persona celiaca mangia qualcosa che contiene glutine, attacca il proprio sistema digestivo. Di conseguenza possono sentirsi infelici", afferma Kerner, aggiungendo che coloro che risultano positivi ma non riescono a tollerarlo sono descritti come affetti da allergia al glutine non celiaca.

Quindi, come si inizia a diagnosticare e curare una potenziale allergia alimentare? Dott.ssa Rima Gulati, correzione quotidiana, stima e magistratura. Innanzitutto, tieni un registro dei sintomi di cui sei preoccupato per diverse settimane. Una volta scoperti i colpevoli, sbarazzati di quelli uno per uno.

"Quello che funziona davvero qui è la rimozione", dice. "Quindi, lavora con un dietista per incorporare sostituzioni appropriate per compensare quel gruppo alimentare o nutriente mancante in modo che la tua dieta rimanga equilibrata".

Zumpano osserva che ci vuole disciplina per evitare determinati cibi e poi aggiungerli lentamente alla dieta documentando sintomi e reazioni. Ma non ci sono scorciatoie. Zumpano, Kerner e Gulati sconsigliano i test per corrispondenza che affermano di rivelare intolleranze alimentari.

"Ho molti esempi in cui le persone hanno eseguito questo tipo di test e rimosso gli alimenti dalla loro dieta. Ho reso le loro diete restrittive e in seguito non si sono sentite meglio perché questi test non hanno alcun merito o base", afferma Gulati. "Non dovremmo perseguire la sensibilità alimentare come inseguire un'oca selvatica. Dovrebbe essere basato su appunti, diari e lavorare per eliminare quegli alimenti con l'aiuto di un medico o
specialista in nutrizione".

2022 Cleveland Best Doctors Gulati Rima

Potenziali cibi problematici

Quando si cerca di capire quali alimenti potrebbero influenzare il proprio corpo in modo negativo, non si tratta di alimenti specifici ma di categorie di alimenti. Qui ne evidenziamo cinque.

Lattosio: Chi ha questo tipo di intolleranza ha difficoltà a scomporre il lattosio, il principale zucchero presente nel latte. "Poiché sei carente di questi enzimi, questi passano non digeriti nel colon", afferma la dott.ssa Reema Gulati, gastroenterologo pediatrico presso MetroHealth, osservando che le opzioni di trattamento includono la limitazione degli alimenti contenenti lattosio (compresi i latticini), formaggio, gelato e yogurt) o assumere integratori che forniscano gli enzimi necessari per digerire il lattosio.

Fruttosio: "Questo include frutta con alti livelli di zucchero o cibi con sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio e cibi zuccherati altamente raffinati", sottolinea il dottor Gulati.

Alcool: L'intolleranza si verifica quando il corpo di una persona non ha gli enzimi necessari per abbattere le tossine nell'alcol, afferma Jennifer Kerner, MD, dietista clinica presso l'University Hospitals Institute of Digestive Health, aggiungendo che i sintomi possono includere arrossamento e guance rosa brillante.

FODMAP: "Questi sono diversi tipi di carboidrati che possono fermentare nell'intestino", afferma Kerner. Possono causare gas, gonfiore, dolore addominale e diarrea. Una vasta gamma di alimenti include un alto contenuto di FODMAP: sorbitolo, mannitolo, fruttosio e lattosio, tra gli altri. Pertanto, Kerner raccomanda a coloro che sono preoccupati che potrebbero avere questo tipo di intolleranza di lavorare con un dietista che ha esperienza nell'aiutare le persone con intolleranze FODMAP.

Solfiti: "I solfati sono additivi che entrano negli alimenti che contengono zolfo", afferma Kerner. Chi è allergico ai solfiti dovrebbe controllare le etichette ed evitare cibi e bevande che contengono anidride solforosa, bisolfito di potassio, metabisolfito di potassio, bisolfito di sodio, metabisolfito di sodio e solfito di sodio.

Ottieni più suggerimenti e trucchi nutrizionali da esperti e medici di Cleveland.

#CLE #Docs #Food #Intolerances

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.