Acid Reflux and Liver Disease: Signs, Symptoms and Prevention

Quando pensi al reflusso acido (bruciore di stomaco), di solito lo pensi come correlato a problemi tra lo stomaco e l'esofago. Ma potrebbe esserci anche un legame tra reflusso acido e malattie del fegato?

Questo articolo esaminerà più da vicino il potenziale legame tra reflusso acido e malattie del fegato, nonché sintomi, opzioni di trattamento e strategie di prevenzione per entrambe le condizioni.

Il reflusso acido si verifica quando l'acido dello stomaco ritorna nell'esofago. Questo è il tubo che porta il cibo dalla bocca allo stomaco.

I casi minori di reflusso acido, che possono verificarsi dopo aver consumato un pasto particolarmente piccante o aver assunto determinati farmaci, generalmente non richiedono cure mediche.

Il tipo più grave di reflusso acido è noto come malattia da reflusso gastroesofageo (GERD). Caratteristiche:

  • Frequenti episodi di bruciore di stomaco
  • Un sapore amaro o aspro nella parte posteriore della bocca
  • Difficoltà a deglutire
  • nausea
  • Dolore al petto, soprattutto quando si è sdraiati dopo aver mangiato

GERD richiede spesso prescrizioni o altri trattamenti, nonché modifiche alla dieta e allo stile di vita.

A proposito di malattie del fegato

Esistono diversi tipi di malattie del fegato, che possono influenzare le funzioni svolte dal fegato, tra cui:

  • Filtraggio di scorie e tossine dal sangue
  • Fare la bile, una sostanza che aiuta la digestione
  • Metabolismo dei nutrienti
  • Regolazione dei livelli ematici nel corpo

Quando il fegato è danneggiato da malattie o lesioni, possono derivarne alcune gravi complicazioni di salute.

Possibili legami tra reflusso acido e malattie del fegato

Non è raro che le persone con gravi malattie del fegato, come cirrosi o insufficienza epatica, abbiano anche GERD.

In uno studio del 2021 su persone con cirrosi, i ricercatori hanno scoperto che l'83% di loro aveva GERD. Si pensa che una condizione chiamata ascite possa in gran parte spiegare la prevalenza di GERD tra questi individui.

L'ascite è spesso una complicanza della cirrosi. Provoca un accumulo di liquidi nell'addome e la pressione dei liquidi nell'addome può contribuire a sintomi simili a GERD, nonché dolore addominale e mancanza di respiro.

separato Studia 2020 delle persone con cirrosi hanno suggerito che questa condizione del fegato è collegata a diversi fattori che possono causare un'attività anormale dei muscoli esofagei, che può portare a reflusso acido.

Possibili legami tra reflusso acido e salute del fegato

un Studio 2017 È stato suggerito che le persone con GERD potrebbero avere maggiori probabilità di sviluppare la steatosi epatica non alcolica (NAFLD). Sebbene lo studio non abbia spiegato come il GERD possa causare la NAFLD, i ricercatori suggeriscono che le due condizioni possono spesso coesistere perché condividono fattori di rischio simili, come l'obesità.

Un esempio più vivido di come la GERD influenzi la salute del fegato è stato citato in A Studio 2017. I ricercatori hanno scoperto che l'uso di inibitori della pompa protonica (PPI) - un trattamento comune per il reflusso acido - può aumentare il rischio di malattie epatiche alcoliche tra le persone che abusano di alcol.

Lo studio ha suggerito che, poiché gli inibitori della pompa protonica riducono la secrezione acida dello stomaco, i farmaci possono inavvertitamente facilitare la crescita eccessiva di batteri intestinali chiamati Enterococchiche può aumentare il rischio di malattie del fegato.

Non è sempre chiaro quando i sintomi del reflusso acido possano essere correlati a malattie del fegato o viceversa. Tuttavia, se ti è stata recentemente diagnosticata una malattia del fegato e hai iniziato a sperimentare frequentemente il reflusso acido, potrebbe essere una complicazione della malattia del fegato.

Quello Studio più vecchio Ha scoperto che i seguenti sintomi sono anche associati alla NAFLD:

I sintomi della malattia del fegato non compaiono sempre nelle loro fasi iniziali, ma quando lo fanno, possono includere:

Fissa un appuntamento con il tuo medico se hai uno di questi sintomi o se inizi ad avere frequenti bruciori di stomaco senza cambiare dieta o stile di vita.

Il reflusso acido viene solitamente trattato con farmaci che riducono la produzione di acido gastrico o neutralizzano l'acidità di stomaco. Le opzioni da banco includono:

  • Antiacidi per neutralizzare l'acidità di stomaco
  • Bloccanti del recettore H-2 per ridurre la produzione di acido nello stomaco, come cimetidina e famotidina
  • Inibitori della pompa protonica (PPI)

Per GERD, il medico può suggerire potenti bloccanti del recettore H-2 da prescrizione oltre agli inibitori della pompa protonica. Ma a causa dell'associazione tra inibitori della pompa protonica e NAFLD, ti potrebbe essere consigliato di provare prima altri farmaci, specialmente se ti è stata diagnosticata una malattia del fegato o se sei ad alto rischio di sviluppare problemi al fegato.

Parla con il tuo medico per testare i tuoi enzimi epatici prima di iniziare a usare i PPI per determinare se hai già complicazioni al fegato.

Non ci sono trattamenti o trattamenti ufficiali per alcune malattie del fegato, come la cirrosi e la NAFLD. Se la cirrosi diventa grave, un trapianto di fegato può essere l'unica opzione di trattamento.

In generale, le condizioni del fegato vengono gestite apportando importanti cambiamenti nello stile di vita che si concentrano sulla gestione del peso ed evitando l'alcol.

Le malattie del fegato e il reflusso acido possono talvolta essere prevenuti con cambiamenti nella dieta e nello stile di vita. Alcune strategie comuni per la gestione dei sintomi della malattia del fegato o per prevenire l'insorgenza della malattia del fegato includono:

  • Bere poco o niente alcol
  • Segui una dieta equilibrata e povera di grassi
  • Mangia pasti piccoli e frequenti
  • Allenarsi per almeno 30-40 minuti quasi tutti i giorni della settimana
  • Perdi peso se sei sovrappeso
  • Smetti di fumare se fumi

Per aiutare a prevenire il reflusso acido, considerare le strategie di stile di vita sopra descritte oltre a quanto segue:

  • Evita i fattori scatenanti, come cibi piccanti, cibi grassi, bevande gassate, succhi acidi e alcol.
  • Solleva la testata del letto per evitare che l'acido si raccolga nell'esofago.
  • Mantieni un peso moderato.
  • Dormi sul lato sinistro per aiutare la digestione.
  • Aspetta diverse ore dopo aver mangiato prima di sdraiarti.

Il reflusso acido e la malattia del fegato a volte possono accompagnarsi a vicenda, soprattutto se si dispone di cirrosi, NAFLD o insufficienza epatica. Potresti anche essere a rischio di sviluppare problemi al fegato se prendi inibitori della pompa protonica per trattare il reflusso acido.

Se sei in sovrappeso e inattivo, potresti dover affrontare un rischio aumentato sia di reflusso acido che di malattie del fegato.

Pur mantenendo un peso moderato, esercitarsi regolarmente e limitare l'assunzione di alcol sono buoni consigli per la salute generale, possono essere particolarmente utili per prevenire o controllare sia il reflusso acido che le malattie del fegato.

Se si verificano sintomi di queste condizioni, fissare un appuntamento per vedere il medico. La diagnosi precoce dei sintomi può aiutarti a evitare complicazioni in seguito.

#Acid #Reflux #Liver #Disease #Signs #Symptoms #Prevention

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.