‘Less ominous’ short-term, long-term outcomes with isolated vs. proximal DVT

Fonte/Informazioni

Divulgazioni: Sanofi Spagna, Leo Pharma e Rovi hanno sostenuto il registro RIETE con una borsa di studio illimitata. Buckdily ha riferito di aver ricevuto un compenso da consulente e di aver agito in qualità di esperto per conto dell'attore nel contenzioso relativo a due modelli di marche di filtri per la vena cava inferiore. Si prega di consultare lo studio per tutte le informazioni finanziarie rilevanti di altri autori.

Non siamo stati in grado di elaborare la tua richiesta. Per favore riprova più tardi. Se il problema persiste, contattare customerservice@slackinc.com.

I dati mostrano che gli adulti con TVP distale isolata sperimentano meno esiti avversi a breve e lungo termine rispetto a quelli con TVP prossimale, inclusi sanguinamento grave e deterioramento del tromboembolismo venoso.

Analizzando i dati del registro, i ricercatori hanno anche scoperto che 1 paziente su 22 con TVP presentava TEV ricorrente al follow-up di un anno; Più del 45% aveva una qualche forma di segno o sintomo di sindrome post-trombotica.

Rappresentazione grafica dei dati presentati nell'articolo
I dati provengono da Becdelie B et al. Cardiolo gamma. 2022; doi: 10.1001/jamacardio.2022.1988.

"Ci sono due messaggi da portare a casa. Primo, la TVP distale ha un esito meno infausto rispetto alla TVP prossimale, probabilmente a causa delle differenze nei fattori paziente/comorbilità e anche della posizione del coagulo stesso", behnooDott Beckdilly, MD, MSc, Professore di medicina alla Harvard Medical School e medico associato nella divisione di medicina cardiovascolare del Brigham and Women's Hospital, ha detto Helio. In secondo luogo, e altrettanto importante, dimostriamo che la TVP distale non è del tutto benigna e i nostri risultati non dovrebbero dare un falso senso di rassicurazione. Gli eventi avversi sono ancora molto significativi e più comuni rispetto alla popolazione media. Molti successivamente hanno sviluppato tromboembolismo venoso, molti sono deceduti, anche se non per embolia polmonare, e quasi la metà dei pazienti presentava segni o sintomi di sindrome post-trombotica a un anno di follow-up”.

La TVP isolata, definita come un coagulo nelle vene sottoperitoneali senza coesistenza con la TVP prossimale o l'embolia polmonare, rappresenta dal 20% al 50% di tutti i casi di TVP, scrivono i ricercatori in Gamma del cuore. Tuttavia, i dati sulla presentazione clinica e sull'esito delle persone con TVP distale sono stati limitati.

Valuta i dati di registro

behnooDott Bekdeley

Becdele e colleghi hanno analizzato i dati di 33.897 pazienti con TVP distale e 5.938 pazienti con TVP prossimale utilizzando i dati dei siti partecipanti al Registro Informatizado de Pacientes con Enfermedad TromboEmbólica (RIETE), condotto da marzo 2001 a febbraio 2021. Hanno una storia di trombosi venosa profonda. Sono state escluse la TVP asintomatica, la TVP degli arti superiori o la coesistenza con EP o COVID-19. Gli esiti primari erano la mortalità a 90 giorni e a 1 anno, il sanguinamento maggiore a 1 anno e il deterioramento del TEV a 1 anno, definiti come il successivo sviluppo di TVP o EP prossimale.

Rispetto ai pazienti con TVP prossimale, quelli con TVP distale avevano un carico di comorbilità inferiore ma avevano maggiori probabilità di aver subito un intervento chirurgico o una terapia ormonale recenti.

I pazienti con TVP distale isolata avevano un rischio di morte a 90 giorni inferiore rispetto a quelli senza TVP prossimale, rispetto a un odds ratio di 0,47 (IC 95%, 0,4–0,55). I risultati delle analisi aggiustate sono stati continuati per un anno, con il tasso di HR pari a 0,72 (IC 95%, 0,64-0,82).

Quelli con TVP distale avevano anche un rischio inferiore a 1 anno di deterioramento del TEV (frequenza cardiaca = 0,83; IC 95%, 0,69-0,99).

Inoltre, nelle analisi aggiustate per 1 anno dei pazienti senza alcun evento avverso durante il primo trimestre, la TVP era associata a un minor rischio di peggioramento del TEV, con una frequenza cardiaca aggiustata di 0,48 (IC 95%, 0,24-0,97). Con un follow-up di 1 anno, i sintomi o i segni della sindrome post-trombotica erano meno comuni nei pazienti con TVP distale rispetto ai pazienti con TVP prossimale (47,5% vs 59,5%; OR = 0,59; IC 95%, 0,43-0,82) ).

Implicazioni cliniche, domande senza risposta

"Questi risultati possono avvantaggiare pazienti e medici nel processo decisionale", ha detto a Healio Beckdeli, che è anche ricercatore clinico presso lo Yale/YNHH Center for Research and Outcome Evaluation (CORE) e ricercatore clinico presso la Cardiovascular Research Foundation. "Per prendere una decisione immediata, la TVP è meno rischiosa. Quando si parla della storia naturale della malattia, medici e pazienti possono utilizzare queste informazioni. Come esempio pratico, se una persona deve essere in terapia anticoagulante per alcuni giorni per un motivo legittimo, probabilmente porterà a rischi minori. Per i pazienti con TVP distale. Ma ciò non toglie il fatto che anche la TVP sia una condizione grave. "

Beckdilly ha affermato che molte domande sulla TVP rimangono senza risposta, come la previsione di esiti negativi.

"Il trattamento farmacologico ottimale della TVP è sconosciuto", ha detto Beckdilly. "Funzionerebbe altrettanto bene se usassimo anticoagulanti meno intensi? E la durata del trattamento? Abbiamo bisogno di studi randomizzati per questo. Il nostro gruppo sta discutendo queste idee. Ultimo ma non meno importante, con l'eccezione degli anticoagulanti, attualmente non ci mancano dati affidabili modi per ridurre i segni e i sintomi della trombosi PMS. Questa dovrebbe essere un'area di indagine attiva. "

per maggiori informazioni:

Behnoud Bekdeli, MD, MS, Può essere contattata all'indirizzo behnood.bikdeli@yale.edu; Twitter: Incorpora il tweet.

#ominous #shortterm #longterm #outcomes #isolated #proximal #DVT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Proin diam justo, scelerisque non felis porta, placerat si. Vestibulum ac elementum massa. In rutrum quis risus quis sollicitudin.

navigation
newsletter
contact info
1, My Address, My Street, New York City, NY, USA