Inflammatory bowel disease and family planning: What you need to know – Harvard Health

La malattia infiammatoria intestinale (IBD) è più comunemente diagnosticata quando le persone hanno tra i venti ei trent'anni, che è anche il momento in cui molte persone pianificano di iniziare una famiglia. A molte persone è stata diagnosticata una malattia infiammatoria intestinale (che include il morbo di Crohn e la colite ulcerosa) Hai domande e dubbi su fertilità, gravidanza, gravidanza, parto e allattamento.

Stai pensando di rimanere incinta o rimanere incinta?

È importante assicurarsi che la tua MICI sia ben controllata, idealmente prima di iniziare a provare per un bambino biologico. Questo è ugualmente importante per i pazienti con anatomia riproduttiva maschile e femminile.

I pazienti con un'anatomia del sistema riproduttivo femminile che hanno concepito in remissione tendono a rimanere in remissione per tutta la gravidanza. La ricerca mostra che uno scarso controllo dell'IBD può portare a una ridotta fertilità e la gravidanza può essere complicata da perdita precoce, parto prematuro, basso peso alla nascita e bambini di piccola età gestazionale.

Potresti aver bisogno di esami del sangue, imaging o un'endoscopia prima della gravidanza per avere un'idea se avevi IBD prima della gravidanza. Il medico può anche modificare i farmaci per garantire che la malattia sia il più controllata possibile.

Avrai bisogno di cure da diversi tipi di operatori sanitari durante la gravidanza, nonché da un gastroenterologo con esperienza in IBD. A seconda della storia e della gravità della tua IBD, potresti trarre vantaggio dall'avere un ostetrico ad alto rischio, un chirurgo del colon-retto, un farmacista, un'infermiera, uno psicologo o un dietista ad alto rischio come parte del tuo team di assistenza.

Cosa devo fare prima di iniziare a provare a concepire o rimanere incinta?

Si consiglia di assumere un integratore prenatale di vitamina e/o acido folico. La carenza di vitamina D è comune nelle malattie infiammatorie intestinali e, se i livelli sono bassi, il medico può raccomandare un integratore. È anche importante essere aggiornati sulle vaccinazioni e rivedere l'elenco dei farmaci con il medico.

Avrò bisogno di cambiare il mio trattamento prima di rimanere incinta o rimanere incinta?

Molti farmaci per le MICI hanno profili di sicurezza favorevoli durante la gravidanza e la gravidanza. Tuttavia, ci sono alcuni farmaci che possono influire sulla fertilità (come la riduzione del numero di spermatozoi) o che potrebbero non essere sicuri da continuare durante la gravidanza. Ad esempio, si consiglia generalmente di interrompere l'assunzione di metotrexato tre mesi prima del concepimento.

Con lo sviluppo di nuovi farmaci, la ricerca sulla sicurezza dei trattamenti per le MICI continua. È importante discutere i tuoi farmaci e le eventuali preoccupazioni che potresti avere durante la pianificazione della gravidanza.

Come verrò monitorato durante la gravidanza?

Il tuo gastroenterologo monitorerà attentamente i tuoi sintomi durante il pre-concepimento, la gravidanza e dopo il parto. Potrebbe essere richiesto di fornire campioni di feci per valutare i livelli di calprotectina fecale (un marker di infiammazione misurata nelle feci), che può aiutare il medico a monitorare l'attività della malattia infiammatoria intestinale prima della gravidanza e durante ogni trimestre di gravidanza.

I livelli di farmaci per specifici farmaci per IBD possono essere monitorati anche mediante analisi del sangue, per garantire dosi di farmaci adeguate. Il monitoraggio e la gestione delle MICI durante la gravidanza sono individuali per ogni paziente e l'obiettivo è aumentare le possibilità di un esito salutare per te e il tuo bambino.

Cosa succede se durante la gravidanza ho una malattia infiammatoria intestinale?

Durante un attacco di IBD durante la gravidanza, l'obiettivo è ridurre rapidamente l'infiammazione e migliorare il regime di trattamento delle IBD per evitare complicazioni per te e il tuo bambino. Ciò può includere il monitoraggio del livello del farmaco, la regolazione della dose del farmaco o il cambio di tipo di farmaco. In alcuni casi può essere necessario un breve ciclo di farmaci steroidei.

Se un esame del sangue indica un'anemia da carenza di ferro (che può essere causata da un'infiammazione dell'apparato digerente, ma può verificarsi anche durante la gravidanza a causa dell'aumento del fabbisogno di ferro del bambino), è possibile utilizzare integratori di ferro, per via orale o endovenosa. contare.

Quali sono le mie opzioni per la consegna?

La maggior parte delle persone con IBD può partorire attraverso il proprio metodo preferito. La decisione di sottoporsi a un parto cesareo o vaginale a volte dipende dalla storia medica del paziente. Se il paziente ha la malattia di Crohn e una malattia perianale attiva, può essere raccomandato un taglio cesareo. Questo perché la malattia perianale attiva aumenta il rischio di gravi lacerazioni e traumi al perineo (l'area intorno all'ano e alla vagina).

I pazienti con una storia di esposizione a steroidi e complicazioni ossee (come l'osteoporosi) potrebbero voler evitare di spingere durante un parto vaginale. Un taglio cesareo può essere raccomandato anche se ci sono fattori di rischio significativi per l'infezione nel perineo o complicazioni ostetriche non correlate al morbo di Crohn o alla colite ulcerosa.

Cosa succede dopo la nascita?

Dopo il parto, è importante continuare a prendere i farmaci per le MICI. Circa un terzo dei pazienti svilupperà IBD entro un anno dalla nascita. I pazienti con IBD scarsamente controllata durante il terzo trimestre di gravidanza o mentre il trattamento non è intensificato (riduzione dei farmaci) durante o dopo la gravidanza hanno maggiori probabilità di avere un episodio postpartum. Per questo motivo, è importante continuare a seguire da vicino un medico di malattie infiammatorie intestinali durante questo periodo.

Posso allattare/allattare al seno?

L'allattamento al seno ha molti vantaggi sia per la persona dopo la nascita che per il bambino. Molti trattamenti per le MICI hanno profili di sicurezza favorevoli per l'allattamento al seno/allattamento al seno. Alcuni nuovi farmaci biologici non sono stati ancora ben studiati. Il tuo medico discuterà i rischi e i benefici del tuo trattamento individuale per le MICI per assicurarti di migliorare il tuo regime e gli obiettivi di allattamento al seno.

Mio figlio avrà una malattia infiammatoria intestinale?

Sebbene vi sia una componente genetica nelle IBD, di solito c'è un basso rischio di IBD nei bambini biologici dei pazienti con IBD. I parenti di primo grado (in particolare i fratelli) di persone con IBD hanno un rischio maggiore di sviluppare il morbo di Crohn e la colite ulcerosa.

Linea di fondo

È importante discutere i tuoi obiettivi di pianificazione familiare con i tuoi medici all'inizio, in modo che possano aiutarti a migliorare la tua salute e concentrarti sul raggiungimento della remissione prima della gravidanza. Fortunatamente, molti farmaci per le MICI sono sicuri ed efficaci durante la gravidanza, la gravidanza e dopo il parto. Durante la gravidanza, è essenziale un monitoraggio proattivo e un trattamento precoce delle riacutizzazioni. Ogni gravidanza è diversa e una stretta comunicazione con il tuo team medico è importante per mantenere te e il tuo bambino in salute.

#Inflammatory #bowel #disease #family #planning #Harvard #Health

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.