Medicine Singers: Medicine Singers

Durante un'apparizione degli Eastern Medicine Singers a South by Southwest nel 2017, Daryl Black Eagle Jamison continuava a notare che qualcuno guardava da lontano. Quel fan si è rivelato essere il chitarrista israeliano Yonatan Gat, noto per il suo lavoro sul gruppo rock rabbioso Monotonics in garage. Gatt voleva sapere se i cantanti di medicina si sarebbero esibiti con lui durante il festival e il gruppo powwow di East Algonquin ha accettato. Quella scintilla ha avviato una piena collaborazione in cantanti medici, il loro primo album in studio, che estende il loro spirito collettivo a un gruppo eterogeneo di collaboratori. Includono il trombettista Jimmy Branch, Eko Mori dei DNA e i membri degli Swans Thor Harris e Christopher Pravdica, insieme al pezzo forte dell'indie rock di Minneapolis Ryan Olson (Gayngs, Poliça) e alla leggenda della new age Laraaji.

cantanti medici Offre ampio spazio per il rock, l'elettronica swirl e i tocchi jazz: il ramo di corno in particolare è il momento clou di due dei brani più lunghi e famosi dell'album, "Sanctuary" e "Sunset". Ma la scala tende sempre al tamburo powwow e alle voci dei cantanti di medicina orientale. La canzone "Sanctuary" emana le loro influenze pop per metà dei suoi sei minuti, ma la presenza costante della batteria powwow ancora la traccia. Altrettanto importante è il canto, che viene pronunciato nel dialetto del Massachusetts della lingua Algonquin, insieme a Lakota, Ojibwe e Abhishana, ed eseguito da Jamison e cantante di medicina orientale insieme ai cantanti Joe Rainey e Ian Wabishana.

Anche quando le batterie e le percussioni elettroniche ronzano, come in "Shapeshifter" e "Sanctuary", la presenza della batteria e dei cantanti powwow è sempre cantanti medici Non sembra il suono della musica pop che si insinua ma il suono del powwow che si diffonde. Uno dei paragoni più sorprendenti arriva nelle registrazioni di "Sunrise (Rumble)", quando un giro di canti viene interrotto dall'adempimento di Gat della canzone di fondazione di Link Wray del 1958 "Rumble" (Wray ha affermato l'origine di Shawnee, da sua madre). La melodia familiare si fonde perfettamente con la canzone, suggerendo che il suo ritmo instabile e da batticuore è davvero simile alla musica powwow ed evidenzia la religione che il rock deve alla musica dei nativi americani.

L'enorme impatto di un tamburo powwow, un motivo costante per tutta la registrazione, può creare un'atmosfera riverente. Nonostante la gamma creativa degli artisti, c'è una netta mancanza di agilità o giocosità, e la gamma ristretta di stati d'animo a volte ti mette a rischio di sentirti stagnante e distante. Due brevi brani, "My Brother" ottimista e "Shootingstar Press", cantata da Rainey, indicano la capacità degli artisti di espandersi oltre questo modello, ed entrambi sentono che avrebbero potuto lavorare più a lungo. I momenti più potenti registrati ti fanno sentire trasformato. In "Sunset" cantata da Wapichana, Gat suona un assolo di chitarra avvolgente mentre i suoni delle percussioni si attenuano e una nota musicale si alza nel mix. Una volta che il tamburo ritorna insieme al canto di Wapichana, il suono suona meno come un accompagnamento ritmico e più come una tempesta che arriva, allertando i sensi e aumentando la velocità.

contenuto

Tali contenuti possono essere visualizzati anche sul sito da cui sono originati.

#Medicine #Singers #Medicine #Singers

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.