23-year-old has rare Covid-19 induced heart attack

Un 23enne che ha avuto un attacco cardiaco "tremendo e raro" a causa del Covid-19, è ora in lista d'attesa per un intervento chirurgico.

A quel tempo viveva con sua nonna a Invercargill e da allora ha dovuto trasferirsi a Christchurch per vivere con sua madre.

Nei primi giorni di contrarre il Covid-19, Te Amo, che era completamente vaccinata, ha detto di "non sentirsi affatto male".

Quindi, quando ha iniziato ad avere "braccia doloranti, mascelle doloranti, dolore alle spalle, dolore al cuore" il 16 aprile, ho pensato che fosse "il corpo fa male di cui tutti parlano".

Leggi di più:
*I rapporti di morte in una clinica di vaccinazione della costa occidentale sono "un pieno carico di spazzatura", afferma il sindaco
* L'appello della mamma dopo un fugace abbraccio ha dato alla figlia di 11 anni Covid-19
La YouTuber Grace Victory si sveglia dal coma dopo quasi 3 mesi

le cose

The Stuff's Whole Truth Project ha pubblicato più di 50 articoli che esaminano la disinformazione sul vaccino Covid-19. Questi sono gli argomenti più seguiti. (Sottotitoli Te reo)

"Ho avuto un infarto per tre ore prima di decidere di chiamare l'ambulanza... I sintomi del Covid-19 erano l'infarto e non mi sono sentito male per il Covid-19".

È stata portata in elicottero al Dunedin Hospital, dove è stata sottoposta a trombolisi e angioplastica, e poi a un'angiografia coronarica, che ha riscontrato che aveva un grosso coagulo nel cuore.

Ha quindi subito un'angioplastica per rimuovere il coagulo.

Sua madre, Mary Te Amo, ha detto che a un certo punto le è stato detto che c'era solo il 12% di possibilità che Constance sopravvivesse.

La cardiologa Kristina Chan, attualmente cardiologa a Costanza, ha attribuito l'"attacco cardiaco acuto" alla sua infezione da Covid-19 e a un'anomalia nota come Patent Foramen Ovale (PFO).

Il PFO si verifica quando il forame ovale, un foro tra gli atri destro e sinistro che si trova in tutti i feti per consentire al sangue di bypassare i polmoni del feto, non si chiude dopo la nascita.

Ha detto che circa il 20% della popolazione ha il PFO e la maggior parte di loro andrà avanti per la propria vita senza causare problemi.

Tuttavia, quando Costanza ha contratto il Covid-19, che è noto per causare un aumento dell'infiammazione, coaguli di sangue e problemi respiratori, ha scatenato una "tempesta perfetta" per un infarto, ha detto.

"Il tuo sangue è più denso, sei infiammato, spingi i polmoni con più forza e poi hai un buco nelle camere del tuo cuore. Tutte queste cose insieme hanno causato una tempesta perfetta di infarto", ha detto.

"Se non avesse questo buco nel cuore e avesse il Covid-19, non avrebbe un infarto, ma se avesse un buco senza il Covid-19, non sarebbe probabile che abbia un infarto. neanche. Sfortunatamente, le due cose si sommano".

Chan ha sottolineato che a causa della sua prevalenza, molte persone con PFO avrebbero avuto Covid-19 senza sintomi di infarto, con il caso di Constance estremamente raro, soprattutto per la sua fascia di età.

"Ha 23 anni ed è molto, molto, molto raro che una ragazza di 23 abbia un infarto".

Mentre Constance si trovava in una "situazione molto pericolosa" quando è stata trasportata in elicottero e ha subito un intervento chirurgico a Dunedin, Chan era fiduciosa che un intervento chirurgico al cuore per chiudere il PFO avrebbe ridotto le sue possibilità di avere un altro infarto.

Constance ha detto che c'è poco supporto disponibile in Nuova Zelanda per le persone nelle sue condizioni in attesa di un intervento chirurgico.

"L'unico supporto che ho al di fuori della mia famiglia è la pagina Facebook di Heart Attack Support a cui contribuiscono anche tutti in tutto il mondo... Non c'è davvero niente qui, e certamente niente in Invercargill. Proprio sotto il nulla qui. [Christchurch]. "

Creato da Te Amo

John Kirk Anderson/personale

Te Amo ha creato una "lista dei desideri" dopo aver avuto un grave infarto e sta puntando a viaggiare a Graceland, o in alternativa a tutti gli zoo della Nuova Zelanda, dopo aver subito un intervento chirurgico per chiudere il suo PFO.

Nonostante ciò, è relativamente ottimista riguardo alla sua diagnosi e ha creato una "lista dei desideri" di attività che desidera iniziare a implementare, incluso il viaggio a Graceland e la visita di ogni zoo della Nuova Zelanda.

"La mia famiglia prende il lato mentale su tutto, e io sono solo un po' in crociera... so che non c'è niente che la mia famiglia possa fare."

Marie ha detto che era sconvolta dal fatto che il governo non avesse riconosciuto le condizioni cardiache di Constance.

Ha smesso di lavorare per prendersi cura di sua figlia da quando ha avuto un infarto.

Crede che le lettere del Ministero della Salute l'abbiano portata a credere che finché la sua giovane figlia fosse stata vaccinata, avrebbe avuto sintomi simil-influenzali solo se avesse contratto il virus.

Ha scritto all'allora ministro della risposta al Covid-19 Chris Hepkins il 28 aprile e ha ricevuto conferma di ricezione della sua e-mail il 2 maggio, ma è ancora in attesa di risposta.

Quando è stato contattato per un commento, un portavoce del segretario Hepkins ha affermato che il ritardo "è stata una svista amministrativa per la quale l'ufficio del segretario si scusa".

Un portavoce di Te Whatu Ora Health New Zealand ha affermato che, sebbene sia triste sapere del grave evento medico, i vaccini Covid-19 utilizzati in Nuova Zelanda sono rimasti altamente efficaci per la stragrande maggioranza delle persone nella prevenzione di malattie gravi che potrebbero portare al ricovero in ospedale o morte. .

"Sebbene non conserviamo dati specifici in questo caso, Health NZ continua a monitorare l'efficacia e la sicurezza del vaccino in linea con la ricerca internazionale e aggiorna regolarmente di conseguenza i consigli del settore pubblico e sanitario su potenziali reazioni ed eventi avversi", hanno affermato.

#23yearold #rare #Covid19 #induced #heart #attack

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.